Tipress
I limite di 30 spettatori è stata l'ultima mazzata per il settore.
LUGANO
20.11.20 - 22:000
Aggiornamento : 23:30

Licenziamenti al CineStar

La multisala di Lugano, attualmente chiusa, ha disdetto il rapporto di lavoro con cinque dipendenti.

I sindacati cercano soluzioni alternative: «Vorremmo capire se facendo ricorso all'orario ridotto ci sarebbero i margini per fermare queste misure».

LUGANO - Quello dei cinema è uno dei settori più colpiti dalla pandemia di coronavirus. Non sorprende quindi che molte sale si trovino in grosse difficoltà economiche, soprattutto dopo le recenti restrizioni messe in atto dal Consiglio di Stato per tentare di limitare la diffusione del virus. Una crisi economica che non ha risparmiato nemmeno il CineStar di Lugano, che - come anticipato dal CdT - ha deciso di disdire il rapporto di lavoro con ben cinque dei suoi quindici dipendenti.

La scelta dei proprietari della struttura multisala - attualmente chiusa - ha naturalmente fatto storcere il naso ai sindacati. «Sappiamo di un numero discreto di lettere di disdetta», precisa il sindacalista Paolo Coppi ai microfoni del Quotidiano. «Vorremmo capire se facendo ricorso all'orario ridotto ci sarebbero i margini per fermare queste misure. Dal nostro punto di vista - conclude Coppi - nell'attuale situazione ogni alternativa al licenziamento va assolutamente perseguita».


 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 8 mesi fa su tio
Questo sarebbe l'unico caso dove il sindacato potrebbe fare qualcosa se, al posto di chiedersi il perché dei licenziamenti andasse a discutere la cosa con il responsabile, il consiglio di stato.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
23 min
In arrivo una serata bagnata
Allerta 3 nel Sottoceneri e nelle valli orientali. Previsti fino 120 mm di pioggia
SVIZZERA
2 ore
La pandemia sociale «è più preoccupante»
Rispetto a quella sanitaria. Lo afferma un epidemiologo, ex membro della task force
LE IMMAGINI
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Chilometri e chilometri... fermi
Lunghe code di veicoli si sono formate sia al portale del S. Gottardo che a Chiasso
LUGANO
18 ore
Un primo agosto... col fischio
La provocazione del gruppo "Taspettofuori": una gara di fischi durante l'allocuzione di Karin Valenzano Rossi.
CANTONE
21 ore
Radar un po' in vacanza, un po' nel Luganese
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti dal 2 all'8 agosto
MENDRISIO
22 ore
Ferrovia Monte Generoso, esercizio sospeso
La causa sono i recenti forti temporali e l’allerta Meteo di livello 3 prevista per il fine settimana.
LUGANO
1 gior
La Città opta per i 30 all’ora nelle vie del centro
Uno studio di ingegneria esterno analizzerà la fattibilità della proposta
CANTONE
1 gior
Coronavirus: in Ticino 29 nuovi casi e 10 ricoverati in tutto
I pazienti Covid che necessitano di cure intensive scendono a 3.
FOTO
GIORNICO
1 gior
Auto contro il guard rail, incidente sull'A2
Nella notte il conducente di un veicolo con targhe tedesche ha perso la padronanza del suo mezzo.
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
«È troppo presto per dire chi ha fatto meglio»
In Svizzera la seconda ondata è stata cinque volte più pesante della prima. In Ticino il rapporto è più bilanciato.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile