Tipress (archivio)
ITALIA / CANTONE
18.11.20 - 18:030
Aggiornamento : 22:38

«Precettare gli infermieri frontalieri? È una possibilità»

Il presidente Attilio Fontana si è espresso sulla situazione lombarda: «Numeri migliori, ma non tranquillizzanti».

E sulla libertà di movimento di cui godono i frontalieri contrapposta ai divieti di ricongiungimento per i ticinesi precisa: «Essi godono di questa possibilità in base a norme italiane».

di Redazione
Michele Novaga

MILANO -  Nonostante gli oltre 150'000 attualmente positivi al Covid-19, gli ospedali ormai saturi di posti letto, il personale medico esausto e in parte in quarantena, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana resta ottimista: «Non è ancora cominciata la discesa i numeri sono migliori ma non tranquillizzanti. Bisogna guardare al futuro con cautela. Da un punto di vista tecnico la Lombardia da venerdì prossimo potrebbe essere considerata zona arancione. Se miglioriamo ancora potremmo pretendere di uscire dalla zona rossa il prossimo 27 novembre», ha dichiarato il governatore durante una conferenza stampa via streaming con la Stampa Estera in Italia.

Fontana si è poi soffermato su future collaborazioni tra i due territori in ambito sanitario aggiungendo che per ora non c’è stata necessità di trasferimento di pazienti lombardi in Cantone Ticino in quanto il sistema lombardo ha saputo reggere all’ondata e dare una risposta alle necessità. E sull’ipotesi di precettare personale sanitario lombardo transfrontaliero si è espresso così: «È una possibilità che potrebbe essere presa in considerazione anche se, credo, si creerebbero dei problemi con la Confederazione che dovrebbero essere risolti prima a livello politico per essere affrontati poi da un punto di vista tecnico. Ma senza la disponibilità della Confederazione credo che si rischierebbe di fare un danno a un servizio essenziale come quello della salute del Cantone Ticino». 

Poi il governatore si è soffermato sulla questione dei frontalieri. Alla domanda di tio.ch/20 minuti sulla libertà di movimento di cui godono 70'000 lavoratori lombardi contrapposta al divieto di molti ticinesi di ricongiungersi coi propri cari oltreconfine, ha risposto che «i frontalieri beneficiano di questa possibilità in base a norme italiane» e da parte del Ticino non ci sono norme restrittive sui loro spostamenti aggiungendo che «sono lavoratori fondamentali per l’economia della Lombardia ma anche per quella del Ticino e nel rispetto delle reciproche norme credo che non si debbano ravvisare dei motivi di preoccupazione».

Infine, ancora su sollecitazione di tio.ch/20 minuti, il governatore ha fatto una chiosa sull’accordo dei lavoratori frontalieri che potrebbe essere firmato a breve dai due paesi. «I ristorni sono una questione molto importante per i nostri comuni al quale il nostro governo deve guardare con attenzione nel momento in cui si dovesse raggiungere un accordo che vada nella direzione di eliminarli. I ristorni sono fondamentali per garantire quei servizi che i frontalieri riescono ad avere dai comuni e se aboliti dovranno essere sostituiti da contributi nazionali del nostro governo».

TOP NEWS Ticino
LOCARNO
14 ore
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
SOLDUNO
18 ore
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
19 ore
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
1 gior
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
1 gior
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
1 gior
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
1 gior
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
1 gior
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
1 gior
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
1 gior
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile