Tipress
LUGANO
13.11.20 - 16:210
Aggiornamento : 19:21

Si fa avanti la cordata di Artioli

Obiettivo: riportare i voli di linea e "rivoluzionare" l'intera area dello scalo luganese

LUGANO - C'è chi nell'aeroporto di Lugano ci crede ancora. Ci crede la cordata composta da quattro personalità decise a rilanciare lo scalo luganese, tanto da aver presentato un progetto alla Città. Si tratta di quattro imprenditori: Rolf Marending, Stefano Artioli, Massimo Malgorani e l’avvocato Oscar Crameri. Hanno unito le loro forze e si sono candidati quali promotori per l’ottenimento della gestione dell’aeroporto tramite la costituzione di una nuova società anonima. «La complementarità dei profili professionali dei promotori e la loro profonda conoscenza della realtà economica del territorio Ticinese qualificano il progetto e l’analisi svolta» assicura Anna Paccagnella, portavoce della cordata.

I quattro imprenditori hanno portato sul tavolo del Municipio un progetto che si suddivide in quattro punti. 

1.  La nuova società intende riprendere gli impegni assunti dalla Città promettendo di dare seguito all’occupazione del personale locale attualmente assunto. Inoltre collaborerà per la gestione ordinaria delle attività aeroportuali presso l’aeroporto di Lugano con la società TAG Maintenance Service SA. Quest’ultima che ha già dimostrato il proprio interesse e disponibilità alla partnership, appartiene al gruppo francese “Dessault Aviation”, primaria società europea nel mondo dell’aviazione con comprovati anni di esperienza presso gli aeroporti di Ginevra e Sion. 

2. Il progetto prevede la realizzazione di nuovi hangar e di un nuovo terminal collegato ad un autosilo sotterraneo. E poi ancora l’edificazione di un nuovo polo di sviluppo tecnologico con tanto di  camere di accoglienza per i piloti, sale riunioni e di accoglienza per clientela d’affari, uffici di noleggio automobili, snack-bar. Il tutto realizzato all'insegna del risparmio energetico  grazie all'’installazione di un campo fotovoltaico.

3. Verranno ripresi i voli commerciali di linea, quindi la tratta Lugano-Ginevra. A tale scopo verrà costituita una società dedicata, che potrà operare in tempi molto brevi poiché dal profilo regolatorio essa beneficerà di tutte le autorizzazioni già concesse dall’UFAC alla ditta Tarmac Aviation SA, controllata dal promotore Rolf Marending, beneficiando così dell’enorme vantaggio in termini di tempo di disporre di tutte le autorizzazioni di volo.

4. Il quarto punto del progetto prevede l’implementazione delle nuove tecnologie nell’aviazione civile. I promotori sono convinti che l’aeroporto di Lugano per avere un futuro debba essere partecipe dell’evoluzione in atto nell’aviazione civile. Si legge nella presentazione del progetto: «Come infatti analogamente sta succedendo nel settore dell’automotive, anche nell’aviazione civile nel giro di pochi anni si assisterà a cambiamenti radicali nella tipologia di aeromobili. Per questo motivo i promotori ritengono importante poter dare spazio sul sedime aeroportuale a laboratori di ricerca e sviluppo delle nuove tecnologie del settore, quali i droni e il loro utilizzo per il trasporto di materiale, nonché l’evoluzione di aeromobili elettrici».

Sarà il promotore Massimo Malgorani, industriale attivo nell’ambito delle nuove tecnologie nel settore dei “micromotori”, che attraverso la società di sua proprietà Delta Line SA seguirà il progetto. Avrà il compito di curare la promozione e l’insediamento di realtà innovative del mondo dell’aviazione che hanno necessità di poter disporre di un’area aeroportuale per lo sviluppo dei loro prodotti. 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 10 mesi fa su tio
Molto bene, grazie e auguri
seo56 10 mesi fa su tio
Importante che al contribuente non venga chiesto nemmeno un centesimo!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 min
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
19 min
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
MANNO/ LOCARNO
3 ore
Ecco perché questi studenti non si vaccinano
Alla SUPSI è in corso una rivolta silenziosa. Una raccolta firme contro il Certificato Covid. Le voci dei protagonisti.
LUGANO
4 ore
Stragi, killer e vite blindate (e non): parla Michele Santoro
Il famoso giornalista italiano sarà ospite questa sera all'Endorfine Festival di Lugano. Lo abbiamo intervistato.
CANTONE
13 ore
Vaccinazione, future mamme preoccupate
L'Eoc è confrontato con i dubbi delle donne in dolce attesa. Il primario Papadia fa chiarezza
LUGANO
14 ore
Un centro tamponi nel parcheggio del Casinò
La casa da gioco offre la possibilità di effettuare un test a tutti i suoi clienti che non dispongono del certificato.
CANTONE
17 ore
Le 24 misure del PS per trasformare il Ticino
Il progetto intende contribuire a costruire un Cantone «inclusivo, sostenibile e accogliente».
CANTONE
17 ore
Città Ticino si scopre "Sfittopoli": urge ricontare
La situazione dello sfitto nei centri appariva drammatica, invece è tragica
FOTO
MENDRISIO
18 ore
Il giallo diventa più verde
L’organizzazione di recapito del Mendrisiotto è la prima in Ticino ad avvalersi di veicoli completamente elettrici.
CANTONE
21 ore
L'elettricità di 150'000 famiglie per il secondo tubo del San Gottardo
L'energia necessaria per la realizzazione del traforo sarà fornita da un consorzio che unisce AET ed EWA-energieuri
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile