tipress
Matteo Pronzini, Mps
CANTONE
09.11.20 - 10:000

I dipendenti cantonali «fanno poco telelavoro»

Direttive applicate solo nel 42 per cento dei casi. Lo dice un sondaggio condotto dall'Mps

BELLINZONA - Telelavoro concesso solo in parte, e misure di prevenzione non sempre sufficienti. I dipendenti cantonali si lamentano del lavoro al tempo del Covid, e lo fanno tramite un sondaggio condotto dall'Mps negli scorsi giorni. 

L'indagine ha suscitato qualche frizione tra il partito e il governo già prima di uscire. Al questionario inviato via mail dall'Mps hanno risposto 724 dipendenti su 4mila: il 18 per cento, un campione quindi non rappresentativo - ammettono i promotori - ma che restituisce «la voglia dei dipendenti cantonali di dire la propria e di essere ascoltati».

Le domande vertevano sulle misure anti-Covid applicate dal Cantone. L'80 per cento dei partecipanti all'indagine afferma di avere ricevuto una dotazione dal datore di lavoro, il 18 per cento di avere dovuto farne richiesta esplicita, e il 2 per cento di non avere ricevuto nessuna mascherina. 

 

Qualche carenza è stata segnalata anche per quanto riguarda i divisori in plexiglas (assenti nel 13 per cento degli uffici) e della segnaletica per il distanziamento (nel 49 per cento). Ma le note più polemiche riguardano il telelavoro. La direttiva cantonale prevede 3 giorni di home-working per i dipendenti a tempo pieno, ma secondo il sondaggio verrebbe applicata solo nel 42 per cento dei casi. Per il 28 per cento è applicata in misura minore, mentre nel 22 per cento dei casi non è applicata. 

Nel complesso, il 50 per cento dei partecipanti al sondaggio dichiara di non sentirsi sufficientemente tutelato dal punto di vista sanitario. 

TOP NEWS Ticino
LUGANO
6 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
6 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
6 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
17 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
22 ore
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
1 gior
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
1 gior
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
1 gior
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
MANNO/ LOCARNO
1 gior
Ecco perché questi studenti non si vaccinano
Alla SUPSI è in corso una rivolta silenziosa. Una raccolta firme contro il Certificato Covid. Le voci dei protagonisti.
LUGANO
1 gior
Stragi, killer e vite blindate (e non): parla Michele Santoro
Il famoso giornalista italiano sarà ospite questa sera all'Endorfine Festival di Lugano. Lo abbiamo intervistato.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile