CSSI
BELLINZONA
30.10.20 - 17:200

Un biciclettata contro il tumore al seno

È stata promossa dal Centro di senologia della Svizzera italiana e ha avuto luogo lo scorso weekend a Bellinzona

BELLINZONA - Il Centro di senologia della Svizzera Italiana (CSSI), in occasione del mese rosa, desidera promuovere l’attività fisica in ambito di prevenzione oncologica. Lo scorso sabato 24 ottobre, ha presentato l’iniziativa “In bicicletta nel Bellinzonese”, una pedalata di sensibilizzazione non competitiva, con l’obiettivo di promuovere la consapevolezza e vincere la paura del tumore al seno.

Il sindaco di Bellinzona Mario Branda ha accolto i partecipanti dando il benvenuto a nome della sua città e ha dato il via alla pedalata. Il serpentone, composto da quaranta partecipanti, ha percorso venti chilometri passando da Bellinzona, Giubiasco, Camorino e Sant’Antonino, per poi dirigersi verso il Castello Montebello.

L’iniziativa è stata sostenuta da un donatore anonimo grazie al quale in una giornata soleggiata di ottobre, il “mese rosa” della prevenzione del tumore al seno, con grande entusiasmo, i partecipanti hanno dato un colpo di pedale per trasmettere il messaggio di prevenzione e sostenere la ricerca sui tumori al seno.

A nome del CSSI, il dottor Francesco Meani, responsabile clinico del Centro, con questa iniziativa ha voluto ricordare che la bicicletta, mezzo di trasporto salutare per eccellenza, è uno strumento utile anche per la prevenzione del tumore al seno.

In Svizzera ogni anno vengono diagnosticati circa 5’500 tumori al seno, 350 solo nel Canton Ticino. Trattasi purtroppo di una patologia sempre più frequente nelle donne e a volte anche negli uomini, ma fortunatamente sempre più curabile.

Il Centro di senologia della Svizzera italiana è la prima struttura specialistica nata in Ticino per la diagnosi e la cura dei tumori al seno e quest’anno compie quindici anni. È anche il primo COS - Centro oncologico specialistico del Ticino, sviluppato sul modello dei più aggiornati “comprehensive cancer center”: centri completi, dove la multidisciplinarietà e la condivisione di competenze specialistiche sono il tratto irrinunciabile e qualificante in tutte le fasi del percorso di diagnosi e di cura intrapreso dalle pazienti. Per questo oggi, il CSSI è centro di riferimento per medici e pazienti, non solo del Canton Ticino ma anche provenienti da altre regioni della Svizzera e dall’estero, per la prima diagnosi ma anche per un secondo parere.

CSSI
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
4 ore
Clinica Santa Chiara: Swiss Medical Network estromesso dal CdA
Fuori il CEO del gruppo Dino Cauzza. Lo comunica la parte lesa stessa.
PONTO VALENTINO
6 ore
Il dottor Ostinelli invita sull'Arca: «Non sarà un ritrovo di "no vax"» promette
L'associazione organizza domani il primo evento pubblico e gratuito: «Il tempo delle polemiche è finito» dice il medico
CANTONE
6 ore
Pochi radar, ma un po' ovunque
Controlli in tutti e gli otto distretti ticinesi tra il 26 luglio e il primo agosto.
CANTONE
7 ore
Ticinesi diretti a sud: «Dopo la prima dose, su richiesta, un certificato parziale»
Il Cantone reagisce ai cambiamenti annunciati ieri dal Governo italiano. Le spiegazioni del Sic
CANTONE
7 ore
Case anziani: visite giornaliere di nuovo possibili
Il Medico cantonale ha deciso di allentare le direttive che riguardano alcune strutture sociosanitarie ticinesi.
BELLINZONA
9 ore
«Così proviamo a far vivere (e sorridere) Bellinzona»
Non solo Castle On Air. Da qualche settimana al Parco Urbano c'è il lounge garden B'easy.
CANTONE
12 ore
Legge cantonale sulla polizia: Losanna respinge il ricorso
I giudici del Tribunale federale hanno confermato la legittimità delle misure introdotte nel 2018.
BELLINZONA
13 ore
«Quel bus navetta ha distrutto la nostra felicità»
Un pensionato è sul piede di guerra per la cancellazione dei parcheggi lungo la via che porta al popolare ponte tibetano
CANTONE
14 ore
In Ticino altri tre ricoveri e 32 contagi
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus sono undici, due delle quali in terapia intensiva.
MENDRISIO
15 ore
Disintossicarsi dal digitale, sul Generoso si può fare
A Capolago è possibile depositare smartphone e tablet e prendersi una pausa dalla vita virtuale.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile