DT
CANTONE
26.10.20 - 09:230
Aggiornamento : 10:37

Anche il Ticino avrà il suo rumorometro

È iniziata negli scorsi giorni la sperimentazione del congegno che informerà sul livello di rumore generato dai veicoli.

Il Dipartimento del Territorio: «Uno strumento per sensibilizzare la popolazione sui pericoli dell'inquinamento fonico che provoca stress psicofisico».

BELLINZONA - In Ticino sbarca il "rumurometro", ovvero quel congegno che informa i conducenti sul livello di rumore generato dal passaggio del loro veicolo, sensibilizzando nel contempo sugli effetti negativi sulla salute e sull’ambiente di uno stile di guida inutilmente rumoroso. 

Testato e attivo dal 2021 - La sperimentazione del nuovo "rumorometro" - precisa il Dipartimento del Territorio (DT) in una nota - è iniziata negli scorsi giorni e a partire dal 2021 il radar del rumore sarà attivo sul territorio cantonale. «In questi mesi - precisa il DT - lo strumento verrà testato per poi essere messo in funzione nella primavera 2021, dando il via a una campagna d'informazione e sensibilizzazione in collaborazione con i Comuni interessati». 

«Fonte di stress» - Nessuna punizione quindi, ma solo prevenzione sulle problematiche che il rumore può provocare alle nostre vite: «L’inquinamento fonico non lascia tracce visibili ma si accumula nelle persone sotto forma di stress psicofisico», precisa il DT. «Se il fastidio percepito può essere considerato soggettivo, le ripercussioni del rumore sulla salute sono obiettive: lo stato di allarme causato dai rumori nocivi agisce sugli ormoni dello stress impattando negativamente sul sistema nervoso. Sul lungo periodo, il rumore può gravare sulle prestazioni cognitive, essere causa d'ipertensione, malattie ischemiche e, nei casi più gravi, d'infarto».

Radar amico - Un tema delicato del quale il Dipartimento del Territorio si occupa da anni a più livelli: «Proprio per questo a partire dal 2021 vogliamo affrontare il problema attraverso un’azione di sensibilizzazione - che non implicherà sanzioni - dotandoci del primo “rumorometro” ticinese in grado di fornire informazioni in tempo reale sui decibel emessi al passaggio di singoli veicoli, agendo come un “radar amico” della velocità ma per il rumore».

Una nuova misura per contrastare il rumore - Il traffico stradale è in assoluto la causa principale dell’inquinamento fonico e la fonte di rumore più diffusa nella società contemporanea. «In Ticino - precisa il DT - circa il 25% della popolazione è esposto a immissioni foniche riconducibili a strade cantonali e comunali superiori ai valori limite definiti dall’Ordinanza federale sull'inquinamento fonico (OIF)».  Il nuovo “rumorometro” è una misura aggiuntiva necessaria per consolidare i lavori già intrapresi dal DT - tra i quali ricordiamo la fotografia acustica del Cantone rilevata dal catasto del rumore e la pubblicazione dei progetti di risanamento fonico, nei quali è contemplata la posa di asfalto fonoassorbente su circa 216 chilometri di strade cantonali – sensibilizzando la popolazione sul valore della quiete, in particolare in luoghi e orari sensibili.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Duca72 1 anno fa su tio
Proprio Svizzeri !!!!!!! Io non mi riconosco più’ in uno stato proibizionista, nato e cresciuto in val Onsernone e venuto a Lugano sperando di trovare l’Europa ho trovato intolleranza a tutto. Non mi riconosco più nella mia Nazione che mi ha sempre garantito libertà di espressione. Prossima tappa Italia avranno tutti i difetti del mondo ma ti lasciano vivere.
pillola rossa 1 anno fa su tio
@Duca72 Ahah, per questo stanno manifestando un po' ovunque...
Nmemo 1 anno fa su tio
Ne va posato uno su ogni strada che attraversa i quartieri residenziali.
Tato50 1 anno fa su tio
A quando un'urna gratis ?
Tato50 1 anno fa su tio
Lo mettono anche nei pascoli dove le mucche fanno il "ruttino" provocando la fine del mondo secondo certi fenomeni ?
negang 1 anno fa su tio
Si ok, va bene mettere questi ma .. chi fa rumore ? Insopportabile o quasi se sei a piedi, ambulanze e pompieri. Ti traforano i timpani letteralmente. Poi ci sono ancora in giro cinquantini principalmente da cross che fanno un rumore infernale. Una volta in Svizzera venivano severamente puniti e mandati al collaudo. Adesso circolano indisturbati per cui o e' cambiata la legge o i poliziotti non lo hanno tra i task di fare controlli di questo tipo. Sono troppi e parlo di Lugano. Poi le immancabili Harley, quando escono dalla fabbrica non fanno nessun rumore. Poi vengono tutte regolarmente taroccate con anche sofisticati dispositivi elettronici dotati di telecomando per regolarne il funzionamento. Ma non devo essere io a dire alla polizia cosa cercare. Poi .. scooteroni vari, TMAX in particolare smarmittati ed elaborati. Andate a prenderli, sono sotto gli occhi di tutti, non esiste la sola e solita velocita' da multare.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO E SONDAGGIO
CANTONE
46 min
Viaggiare è (di nuovo) più complicato
Con la variante Omicron, i paesi stanno correndo ai ripari. E ci sono viaggiatori costretti a rivedere i propri piani
RIAZZINO
9 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
14 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
15 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
16 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
17 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
21 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
22 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
23 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
23 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile