Deposit
CANTONE
25.10.20 - 18:410

Vaccino anti-influenzale: la prima fornitura è già esaurita

Nonostante potesse essere prescritto solo ai gruppi a rischio, il primo stock del vaccino è già terminato

BELLINZONA - Di Covid, purtroppo, ce n'è. Ma anche di influenza stagionale, e perciò è presto partito, già dalle scorse settimane, un vero e proprio assalto alle farmacie ticinesi per accaparrasi il vaccino contro l'influenza.

Di conseguenza, ciò che non c'è, è ora il vaccino anti-influenzale: il primo stock è infatti già stato esaurito. Questo nonostante la decisione del Dipartimento della Sanità e della Socialità (DSS), che ha messo in chiaro che fino al 30 novembre il vaccino contro l’influenza potesse essere somministrato solamente alle persone appartenenti ai gruppi a rischio e al personale sanitario.

Lo ha confermato il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini ai microfoni della RSI: «La prima fornitura è arrivata ai destinatari ed è già stata utilizzata (o riservata) tutta», mentre «la seconda fornitura è annunciata per fine novembre, per questo chi cerca vaccini potrebbe sentirsi rispondere che bisogna aspettare».

Alcune farmacie, inoltre, hanno già dichiarato di avere delle riservazioni anche per la fornitura prevista a fine novembre. In tutto questo, gli impiegati delle farmacie non possono far altro che rispondere picche a coloro che chiedono una dose, come è il caso per moltissime persone dall'Italia.

La grande richiesta significa che potrebbero non esserci vaccini sufficienti anche per coloro che, non essendo a rischio, vorrebbero comunque vaccinarsi? «Chiaramente la precedenza va data alle fasce di popolazione più a rischio», ha spiegato all'emittente ticinese Zanini, perciò «dovremo valutare il tasso di vaccinazione di coloro che sono a rischio e capire se ci sono ancora dei bisogni in questo senso».

L'obiettivo della Confederazione è quello di ottenere circa 700mila dosi supplementari, ma rimane ancora poco chiaro cosa riceverà, effettivamente, il nostro Cantone.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Boh! 12 mesi fa su tio
...tutti a correre dietro al vaccino antinfluenzale come capre..... Eppure è stato detto bene anche in italiano: serve alle persone a rischio! A coloro che non reggerebbero influenza e Covid magari anche in contemporanea.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CURIO
5 ore
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
5 ore
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
5 ore
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
6 ore
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
8 ore
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
11 ore
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
13 ore
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
CANTONE
15 ore
In Ticino 18 positivi e due nuovi ricoverati
I pazienti Covid che necessitano di cure ospedaliere salgono a 11 in tutto.
FOTO
CANTONE
16 ore
«Dentro il tunnel c'era uno scenario apocalittico»
Era il 24 ottobre 2001, quando nella galleria del San Gottardo morirono undici persone in un tragico incendio
CANTONE
19 ore
«Le ragazze non sono tornate»
Da qualche mese i locali a luci rosse dovrebbero aver ripreso l'attività a pieno regime. Ma così non è.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile