FFDUL
CANTONE
19.10.20 - 19:020

Film Festival Diritti Umani, la nuova formula è un successo

Diversi i sold-out e parecchio pubblico, anche giovani per la settima edizione della rassegna diffusa sul territorio

LUGANO - Ha funzionato ed è piaciuta, pure molto, la nuova formula inaugurata dal Film Festival Diritti Umani Lugano. Una settima edizione che ha sì dovuto fare a meno delle scuole (a causa del coronavirus) e ha quindi deciso di espandersi in “forma diffusa” sul territorio.

Una formula, questa, voluta dal Festival anche per riportare la gente in sala e che ha funzionato. A rispondere all'appello «tanto pubblico, attento ai temi del festival e al distanziamento», conferma l'organizzazione che riporta anche «numerosi sold-out, anche nelle repliche pomeridiane».

Ampio l'interesse mostrato dai giovani. Fra i film più apprezzati: il premiatissimo “Yalda”, il potente docu-dramma Lgbtq “Welcome to Chechnya” e il ritratto (non agiografico) della Thunberg “I am Greta”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile