Tipress (archivio)
CANTONE
15.10.20 - 13:500

Biancardi risponde a Denti: «Non è ripartito solo il calcio regionale»

La FTC non ci sta a passare per untore: «Facciamo 300 partite ogni weekend e ne abbiamo rinviate solo una trentina».

L'obiettivo è chiaro: «Vogliamo arrivare a disputare almeno la metà delle partite di campionato in programma, in modo che si possa omologare la stagione».

BELLINZONA - «Certe attività sportive minori oggi io le eviterei. Il servizio di contact tracing viene occupato per giornate intere per partite di calcio di campionati minori». L'entrata a gamba tesa portata ieri dal presidente dell'Ordine dei medici del canton Ticino Franco Denti non è andata giù al suo corrispettivo della Federazione Ticinese di Calcio (FTC) Fulvio Biancardi che contrattacca. 

Il presidente della FTC, infatti, non ci sta che si faccia passare il calcio regionale come unico veicolo di propagazione dei contagi: «Non è solo lo sport amatoriale che è ripartito. Sono riniziate tutte le attività sociali, lavorative e sono ricominciate anche le scuole. Il problema è molto piu allargato», sottolinea ai microfoni di Radio Ticino. 

La sospensione dei campionati minori, per Biancardi, al momento non sarebbe quindi motivata. «Questo provvedimento si giustificherebbe unicamente nel caso in cui la situazione sanitaria si aggravasse. Gli sport praticati all'aperto devono continuare fino a che questo sarà possibile». 

Poi, Biancardi, dà i numeri relativi al calcio regionale. «Facciamo circa 300 partite ogni weekend - precisa il presidente - e fino a ora abbiamo dovuto rinviarne solo una quindicina tra gli attivi e altrettante tra gli allievi. La maggior parte a titolo precauzionale».  

L'obiettivo della Federazione ticinese di Calcio è chiaro: «Vogliamo arrivare a disputare almeno la metà delle partite di campionato in programma, in modo che si possa omologare la stagione». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Boh! 1 mese fa su tio
....mi sembra che forse per qualcuno non è ancora chiaro che le vere misure da introdurre sono quelle atte a proteggere le persone a rischio.... Quindi, prima di chiudere scuole e fermare attività sportive: proteggere le case anziani, proteggere gli ospedali, portare la spesa a casa di anziani e persone a rischio e invitare anziani e persone a rischio ad uscire unicamente all’aria aperta evitando i luoghi affollati... Chi non è a rischio continui la sua vita assumendo un comportamento responsabile e seguendo le regole, che se poi si ammala farà il suo normale decorso chiuso in casa rischiando poco o nulla.
lollo68 1 mese fa su tio
Lo sport è salute anche se nel calcio ci sono tanti infortuni! Mi preoccuperei di più dei positivi nell'amministrazione cantonale: non è un buon esempio di rispetto delle regole! Il 30.9.20 c'era gente ammassata su bus e treni provenienti da Locarno e qualche giorno dopo un aumento di positivi. Nessuno ha fatto il collegamento? Non mi sembra che gli ospedali siano al collasso: calcoliamo la percentuale di ricoverati in proporzione alla popolazione!
Don Quijote 1 mese fa su tio
Quelli che dicono di fermare tutto è gente che, vada come vada, sa di ricevere lo stipendio restando comodamente a casa e se ne frega di chi invece dovrà chiudere l’azienda o l’attività in proprio, finendo in un mare di debiti e con un futuro nero per tutta la famiglia. Ci sono due facce della medaglia e sarebbe conveniente per entrambe le situazioni trovare una via di mezzo, la cuccagna dello stipendio sicuro con i piedi al caldo potrebbe finire per tutti con il perdurare di una situazione dominata dalla paura più che dal buon senso.
marco17 1 mese fa su tio
@Don Quijote Ben detto: vogliono starsene a casa al sicuro, tanto ci sono infermieri, pompieri, poliziotti, venditrici nei negozi alimentari, ecc. che devono affrontare il rischio del contagio. Che qualcuno proponga di chiudere negozi di alimentari e supermercati e poi vediamo quanti saranno d'accordo di morire di fame per non prendere il coronavirus!
Pedraita Maurizio 1 mese fa su fb
Suona male "in takle su Denti" 😎
Gus 1 mese fa su tio
Un nuovo Bravo! al Dottor Denti che ha il coraggio di dire ciò che altri tacciono
seo56 1 mese fa su tio
Fermate questo sport!! Ha ragione Denti.. siete irresponsabili..
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / CONFINE
5 ore
Natale (forse) blindato? Coppie transfrontaliere in protesta
Lanciata una petizione indirizzata direttamente all'ufficio del premier italiano Giuseppe Conte
LOCARNO
9 ore
Visite ai pazienti Covid: ecco cosa cambia
Incontri in camera, di 15 minuti, uno alla volta, ogni due giorni. È vietato portare loro cibo o bevande
CANTONE
12 ore
Altri 246 casi nelle ultime 24 ore
Sette le persone che hanno perso la vita ieri a causa del Covid-19. C'è una nuova classe in quarantena
CANTONE / VATICANO
22 ore
Fondi vaticani, le "carte di Lugano" per chiarire lo scandalo
I documenti potrebbero portare a una svolta nelle indagini sul caso del "palazzo di Londra".
FOTO
MENDRISIO
1 gior
Qui solitudine e isolamento degli anziani si combattono da 30 anni
Il Servizio Anziani Soli, istituito a Mendrisio nel 1990, è tuttora un unicum a livello ticinese.
CANTONE
1 gior
Radar accesi su quattro distretti
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio.
CANTONE
1 gior
2'300 firme per avere «più corse nelle tratte affollate»
Covid-19 e trasporto pubblico: il SISA ha consegnato oggi alle autorità le firme raccolte con una petizione online.
CANTONE
1 gior
Cantieri e misure anti-Covid: «Scenario desolante»
Il sindacato Unia ha presentato un'analisi dettagliata del fenomeno, analizzando la situazione su 132 cantieri.
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 gior
Liceo evacuato per un principio d'incendio
Ad aver preso fuoco sarebbe un albero di Natale. Le fiamme sono state rapidamente domate dai pompieri.
VIDEO
CANTONE
1 gior
«Cosa ci aspetta ora?»
Giorgio Merlani in un video prospetta tre scenari per l'evoluzione della pandemia nel nostro cantone.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile