tipress
CANTONE
08.10.20 - 06:040
Aggiornamento : 09:50

«Alcune guggen rischiano di sparire presto»

Le risottate non bastano a salvare i carnevali. Il presidente di Nebiopoli lancia l'allarme, e delle proposte

CHIASSO - Con le risottate non si pagano gli affitti. Le nuove disposizioni cantonali sui carnevali – che vietano di fatto i cortei – preoccupano le guggen e i gruppi carnascialeschi, grandi e piccoli, sparsi per il Ticino.

«La situazione è pesante specie per alcune piccole realtà. Potrebbero non sopravvivere all'inverno». A lanciare l'allarme è il presidente di Nebiopoli Alessandro Gazzani, che nei giorni scorsi ha incontrato i "cugini" degli altri carnevali. Ieri sera a Chiasso si è tenuto un incontro tra le organizzazioni del Mendrisiotto. 

 Gazzani non ci gira attorno: «La fase è critica. Stiamo discutendo sul da farsi perché il rischio è che, senza i cortei, alcune associazioni muoiano perché non riescono a far fronte alle spese fisse». Il gruppo di lavoro Carnevali ticinesi sta raccogliendo i casi più a rischio, per attivare eventuali salvagenti. «In questo momento difficile bisogna essere uniti e superare le divisioni. Abbiamo già tirato fuori uno spirito collaborativo che dobbiamo mantenere anche per il futuro». 

Il carnevale Nebiopoli non sarebbe in difficoltà. «Grazie al raccolto dell'ultima edizione, abbiamo riserve a sufficienza per tenere duro» assicura Gazzani. A soffrire di più sono le casse del carnevale di Tesserete (un rosso di 140mila franchi) e di Biasca (40mila). Ma soprattutto le micro-associazioni dei singoli carri, le guggen. «Sono realtà importantissime e sarebbe un peccato perderne alcune per strada». Tra le idee sul tavolo c'è quella di organizzare un "carnevalino" estivo. «Uno o più eventi di raccolta fondi, in forma carnascialesca ma nella stagione calda» propone Gazzani. «Potrebbe essere una soluzione temporanea». E anche una bella burla al Covid. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CURIO
38 min
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
55 min
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
58 min
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
2 ore
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
3 ore
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
6 ore
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
8 ore
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
CANTONE
11 ore
In Ticino 18 positivi e due nuovi ricoverati
I pazienti Covid che necessitano di cure ospedaliere salgono a 11 in tutto.
FOTO
CANTONE
11 ore
«Dentro il tunnel c'era uno scenario apocalittico»
Era il 24 ottobre 2001, quando nella galleria del San Gottardo morirono undici persone in un tragico incendio
CANTONE
15 ore
«Le ragazze non sono tornate»
Da qualche mese i locali a luci rosse dovrebbero aver ripreso l'attività a pieno regime. Ma così non è.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile