Due quinti dei ticinesi desidera vivere in campagna o in una piccola città
Tipress
CANTONE
07.10.20 - 09:400
Aggiornamento : 17:15

Due quinti dei ticinesi desidera vivere in campagna o in una piccola città

Lo studio su dove vorremmo abitare da anziani: meglio in campagna, o in un paese del Mediterraneo

Le esigenze necessarie: mezzi bus e ottime infrastrutture. Tutto quello che c'è da sapere su come i ticinesi vorrebbero vivere in età pensionabile

LUGANO - Come vorremmo che fosse la nostra casa quando saremo vecchi? O meglio, dove vorremmo abitare in età anziana? Quasi quattro ticinesi su dieci preferirebbe trasferirsi in campagna e il 38% prediligerebbe una città di dimensioni ridotte. L’importante è che ci siano bus e mezzi pubblici a portata di mano e ottime infrastrutture. Solo il 4% non disdegnerebbe vivere in una metropoli. È questa la fotografia che emerge da un sondaggio condotto da comparis.ch su dove e come vorrebbero trascorrere il “buen retiro” gli svizzeri.  A proposito di “buen retiro”: a molti non dispiacerebbe abbandonare il Ticino in età pensionabile e andarsene all’estero. Lo desidera almeno il 22% dei ticinesi. Un dato superiore alla media svizzera. I cugini romandi, infatti, ammontano al 10%, mentre i tedeschi svizzeri solo al 9%. Nel contesto del desiderio di risiedere all'estero, il 63% dei ticinesi vorrebbe spiagge e sole del Mediterraneo non solo durante le vacanze, ma anche durante il pensionamento. Oltre un quinto sogna addirittura di trasferirsi definitivamente con l'età nell'Europa dell'Est, e l'11% vorrebbe vivere in Asia. Anche quasi la metà degli svizzeri romandi preferirebbe risiedere in un appartamento ubicato in una piccola città, mentre la metà degli svizzeri tedeschi preferirebbe trascorrere la vecchiaia in campagna.

 Meglio vivere in casa propria - Una cosa è certa: con l'avanzare dell'età, le persone trascorrono sempre più tempo nella loro casa. Il 40% degli svizzeri desidera così rimanere a casa propria anche durante l'età senile, percentuale che corrisponde a oltre un terzo dei ticinesi. Il 9% sarebbe disposto anche ad accettare soluzioni come quartieri appositamente dedicati agli anziani e dotati delle necessarie infrastrutture. Il 15% degli svizzeri occidentali e il 14% degli svizzeri tedeschi potrebbe inoltre concepire l'idea di risiedere in un appartamento con servizi quali pulizie e pasti oppure assistenza. Sono soprattutto gli uomini (46%) che preferiscono vivere a casa propria. Al contrario, una donna su dodici ha palesato l'interesse a condividere un'abitazione con altri anziani. 

Bus a portata di mano - Chi ha già affrontato la questione della soluzione abitativa ideale con l'età, si concentra in primo luogo su una buona infrastruttura per raggiungere negozi e medici (il 65%), su un buon collegamento con i mezzi pubblici (59%), sulla necessaria sfera privata (54%) e su una zona tranquilla e residenziale (54%-52%). Il contatto con altre persone gioca un ruolo particolarmente rilevante nelle economie domestiche con bambini (55%), mentre il 57% di chi vive solo accorda priorità a un ascensore. Pertanto, anche brevi distanze e la possibilità di dedicarsi senza intoppi alla casa e all'appartamento sono fattori decisamente rilevanti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
2 ore
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
3 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
CANTONE
7 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
9 ore
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
CHIASSO
9 ore
Cinquanta milioni per cinquanta impieghi?
L'Mps punta il dito contro la Scuola di Moda di Chiasso. Costi troppo elevati rispetto all'impatto sul territorio
CANTONE
13 ore
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
1 gior
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
1 gior
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
CANTONE
1 gior
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile