Ti Press
CANTONE
05.10.20 - 15:200
Aggiornamento : 20:56

«Guardiamo questi nuovi dati con rispetto»

Christian Garzoni lancia nuovamente un appello alla prudenza: «I disinfettanti cominciano a sparire, non va bene».

La situazione ticinese al momento non preoccupa, ma l'uso delle mascherine e le misure d'igiene rimangono fondamentali.

LUGANO - «Non sono dati preoccupanti, ma vanno guardati con rispetto». Parola di Christian Garzoni, che ai microfoni di Radio Ticino ha commentato il bollettino dell'Ufficio del medico cantonale relativo alle ultime 72 ore. Che riferisce di 21 ulteriori contagi e tre nuove ospedalizzazioni dovute al coronavirus.

Per l'infettivologo potrebbe infatti trattarsi di una fluttuazione come quelle già viste in altri periodi, ma i dati potrebbero anche celare un nuovo aumento della velocità di diffusione del virus. «Le persone stanno più al chiuso rispetto a qualche settimana fa e i casi in Lombardia sono in aumento», sottolinea Garzoni. Secondo cui rimane fondamentale isolare le persone malate di covid, in modo che non diffondano il virus ad altre persone. Anche perché «il 40% delle persone che ha fatto un covid non sa di averlo fatto». Nel dubbio, anche alla presenza di sintomi leggeri, l'invito è quindi quello di contattare un medico ed effettuare il test.

Per quanto riguarda il resto della Svizzera, le misure adottate in alcuni cantoni hanno portato a una stabilizzazione della situazione, «ma non dobbiamo dimenticarci - rileva ancora l'esperto - che il covid prende "a macchia di leopardo". È quindi sempre difficile generalizzare». Lo stesso discorso vale per l'Europa: in Germania e Francia i contagi stanno aumentando, ma se si guarda nel dettaglio sono zone decisamente più a rischio di altre.

Ma quindi il rischio di una cosiddetta seconda ondata c'è? Secondo Garzoni il Ticino «è messo bene» perché «meno virus c'è e meno un'epidemia di questo tipo riesce a ripartire». Rimane però fondamentale non dimenticarsi dell'uso delle mascherine e delle misure d'igiene. «Nei negozi ho notato che cominciano a sparire i disinfettanti e questo non va bene», conclude Garzoni.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
gooky 1 anno fa su tio
respect
Milite Ignoto 1 anno fa su tio
Ahahah sei un idolo
tip75 1 anno fa su tio
8 benzinai su 10 non hanno il disinfettante e 3 negozi su 5 ce l'hanno vuoto.... ci vuole rispetto per chi si è ammalato e per chi è morto o ha perso qualcuno, e per chi non si vuole ammalare, Garzoni ha ragione, mascherine al chiuso distanza e igiene! Per alcuni nemmeno a fare il disegno giallo per terra è sufficiente e qui diciamo tutto....
Heinz 1 anno fa su tio
@tip75 Al benzinaio uno skizzo di super 98 e sei a posto 2 giorni. Non fumare dopo però
Fafner 1 anno fa su tio
"Per l'infettivologo potrebbe infatti trattarsi di una fluttuazione come quelle già viste in altri periodi, ma i dati potrebbero anche celare un nuovo aumento della velocità di diffusione del virus." Insomma tutto e il contrario di tutto. Potrebbe ma forse non potrebbe. Per tanto così intervistate anche me.
Heinz 1 anno fa su tio
@Fafner Tempo variabile con sole ma anche temporali sui rilievi... insomma come meteosvizzera
pepsip 1 anno fa su tio
Non so niente...ma parlo e terrorizzo... Basta! I negozi sono pieni di disinfettanti e i prezzi sono anche ribassati, dove vive?
saetta 1 anno fa su tio
@902554 Intendeva quelli all'entrata a disposizione della clientela per l'igiene personale ;-)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
RIAZZINO
27 min
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
VIDEO
BELLINZONA
39 min
Un video (e una volpe curiosa) per l'accensione dell'albero di Bellinzona
Nella capitale il Natale è ufficialmente iniziato. Quest'anno con una presentazione dello scrittore Andrea Fazioli
BELLINZONA
2 ore
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
2 ore
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
3 ore
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
3 ore
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
SVIZZERA
4 ore
Niente test a scuola, il sindacato protesta
Il Vpod/Ssp invoca una maggiore protezione dell'insegnamento in presenza
CANTONE
8 ore
Gli anni ticinesi di Highsmith in un documentario
Le riprese del film sono di recente iniziate sul Lago Maggiore e in Valle Maggia
CANTONE
8 ore
In Ticino il booster è per tutti
Da subito tutti gli over 16 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono prenotare il richiamo
CANTONE
9 ore
In Ticino 186 nuovi contagi e altre 13 classi in quarantena
Sono 67 i pazienti Covid che attualmente si trovano negli ospedali del nostro cantone
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile