tio.ch/20minuti
+2
CANTONE
05.10.20 - 17:230

Sentieri flagellati dal maltempo: «Avremo lavoro fino a Natale»

Il vento ha causato danni importanti nei boschi e nei parchi del Mendrisiotto.

«Alcuni sentieri sono messi davvero male, fate attenzione e informatevi», mette in guardia il responsabile della manutenzione Federico Cattaneo.

MENDRISIO - Il maltempo della scorso weekend ha lasciato dietro di sé una scia di danni. Strade cantonali e comunali sono state ormai ripulite, ma i sentieri sono tuttora martoriati. Diversi sono inagibili, mentre per quelli percorribili la prudenza è più che mai d’obbligo. «Il consiglio è di non recarsi nei sentieri senza informarsi prima, perché sono veramente pericolanti», mette in guardia il responsabile per il Mendrisiotto della rete cantonale dei sentieri Federico Cattaneo.

Zone indifese - I danni nella regione più a sud del Cantone sono particolarmente importanti. Se il Sopraceneri è stato interessato soprattutto da abbondanti precipitazioni, il Mendrisiotto è stato colpito dal vento (vedi articoli correlati): raffiche di scirocco da nord-est che hanno raggiunto in particolare le zone non protette dalle montagne. Come il Parco della Motta (attualmente i suoi sentieri sono tutti chiusi) o la Piana del Laveggio.

Tonnellate di legno da smaltire - La caduta di piante e rami è stata quindi più marcata che altrove. Ma che fine fa tutto questo materiale? «Una parte del legname viene stoccata a lato del sentiero perché ogni albero ha un proprietario - spiega Cattaneo -. Ci sono poi situazioni pericolanti che rendono necessario l’intervento di un elicottero, che porta la pianta direttamente in discarica». Se invece il legname è ancora buono, lo si utilizza per creare scalini, passerelle, ecc. 

Mesi di lavoro in vista - Fra taglio di alberi caduti e sistemazione di sentieri smottati, per ripristinare la sicurezza su tutta la rete momò - oltre 400 km - ci vorrà un mesetto. Ma per tornare completamente alla normalità saranno necessari 3/4 mesi: «Avremo lavoro fino a Natale. Normalmente negli ultimi mesi dell’anno ci occupiamo del controllo e della ricostruzione dei manufatti come passerelle, ponti e staccionate. Cosa che quest’anno sarà difficile fare», spiega il nostro interlocutore, a capo di un selvicoltore diplomato, due apprendisti e alcuni ausiliari.

Ausiliari indispensabili - Ausiliari che provengono tramite la disoccupazione e che in questo periodo «serviranno più che mai», anche perché a causa del Covid-19 la Protezione Civile non è in grado di fornire effettivi. «Fortunatamente - conclude Cattaneo - la collaborazione con i vari Uffici tecnici è ottima».

tio.ch/20minuti
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
8 min
Sulle piste ticinesi si resta in terrazza: «Questione di buonsenso»
I ristoranti situati nei comprensori sciistici continuano a beneficiare dell'eccezione, nonostante Berna
LUGANO
2 ore
Paolo che si scoprì negativo sulla via di Davesco
Un test rapido all'ospedale manda in isolamento un paziente, ma è un falso allarme da cui nasce una storia surreale
CANTONE
2 ore
«Crescono l'ansia e la paura per il futuro»
Il Telefono Amico ha avuto un aumento delle chiamate durante le due ondate e il numero dei suicidi è restato stabile.
ORSELINA
11 ore
«Insegniamo ai ragazzi a vivere il dolore»
Covid, boom di ricoveri psichici tra i giovani. Le riflessioni di Sara Fumagalli, specialista della Clinica Santa Croce.
BELLINZONA
13 ore
Esplosioni a Bellinzona, condannato il 22enne
Il giovane aveva confezionato l'ordigno che causò danni alle Scuole elementari sud.
LUGANO
14 ore
Tenta di molestare una 15enne alla stazione FLP, denunciato
L'episodio è avvenuto ieri sera. Il 21enne ha cercato di toccare il seno alla giovane
CANTONE
19 ore
In un mese un solo contagio nelle case per anziani
In Ticino la situazione epidemiologica resta stabile. La campagna di sensibilizzazione passerà dal rosso all'arancione
CANTONE
19 ore
In Ticino “doppia dose” per oltre dodicimila persone
Per loro è stata quindi completata l'immunizzazione. Altre 11'470 hanno invece ricevuto la prima
FOTO
MEZZOVICO-VIRA
20 ore
Vandalismi contro l'Ordine dei medici
Sulla facciata dello stabile è comparsa la scritta "terroristi". Un insulto pesante a chi da un anno combatte il Covid
CANTONE
21 ore
C'è troppo smog: velocità ridotta in tutto il Sottoceneri
Gli 80 km/h entreranno in vigore alle 13.30 e riguarderanno l'A2 fra Rivera e Chiasso e l'A394 fra Mendrisio e Stabio.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile