Covid: con le limitazioni si va avanti fino al 19 ottobre
Tipress
CANTONE
02.10.20 - 09:300
Aggiornamento : 10:58

Covid: con le limitazioni si va avanti fino al 19 ottobre

No a più di 30 persone nello spazio pubblico. No a più di 100 nei bar. Obbligo di mascherina sui mezzi pubblici

Il Governo ha inoltre prolungato l’operatività dei quattro checkpoint

BELLINZONA - I pochi contagi giornalieri che si registrano in Ticino, hanno portato le autorità cantonali a non effettuare nessuna ulteriore restrizione. Pertanto fino al prossimo 19 ottobre restano valide le disposizioni finora vigenti: continua dunque il divieto di assembramenti spontanei di più di 30 persone nello spazio pubblico e continuano le indicazioni particolari per il settore della ristorazione, come il limite di 100 persone presenti a serata nei bar con consumazione in piedi e nei locali notturni, unito all’obbligo per il personale addetto al servizio alla clientela di indossare la mascherina facciale o un adeguato dispositivo di protezione individuale. 

Inoltre il Consiglio di Stato ha anche prolungato nelle modalità attuali l’apertura dei quattro checkpoint sanitari per il mese di ottobre e ha riconfermato l’Ospedale regionale di Locarno dell’Ente ospedaliero cantonale (EOC) e la Clinica Luganese Moncucco quali ospedali di riferimento Covid-19. Il dispositivo ospedaliero che resta in vigore, per il momento fino a fine novembre, è stato spiegato  «permette di mantenere alto lo stato di prontezza, qualora la situazione sul fronte delle ospedalizzazioni dovesse conoscere un peggioramento. Per garantire questa capacità e tempestività di reazione in merito alla disponibilità di reparti e apparecchiature, vengono confermate le attuali disposizioni temporanee per alcuni servizi negli ospedali dell’EOC.»

Su scala nazionale continuano a essere obbligatori l’utilizzo della mascherina sui mezzi pubblici e la quarantena immediata per chi rientra da uno dei Paesi ad alto rischio di contagio (clicca qui per conoscere quali sono i Paesi a rischio).

Da ieri al via i grandi eventi: raccomandazioni
A partire da ieri, in tutta la Svizzera sono nuovamente permesse manifestazioni con più di mille partecipanti. Le stesse devono essere preventivamente autorizzate dall’apposito gruppo di lavoro, costituito in seno all’Amministrazione cantonale, sulla base di uno specifico piano di protezione presentato dagli organizzatori (maggiori informazioni su www.ti.ch/grandimanifestazioni). Il Consiglio di Stato invita la popolazione a rispettare scrupolosamente le disposizioni per questi eventi e, in generale, a continuare a seguire, in tutte le situazioni della vita quotidiana, le buone abitudini di comportamento utili a limitare il contagio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
3 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
6 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
7 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
22 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
23 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
23 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
1 gior
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile