Immobili
Veicoli
tipress
CANTONE
29.09.20 - 11:150
Aggiornamento : 12:12

«In sostanza le traduzioni sono corrette»

Si è riaperto il processo in Appello per il delitto di Monte Carasso

L’accusa ha preso posizione sui dubbi sollevati dalla difesa in merito alle traduzioni

BELLINZONA - Inchiesta “lost in translation”? Nelle traduzioni degli interrogatori ci sono alcune imprecisioni, ma la sostanza è corretta. È quanto sostiene la procuratrice pubblica Chiara Borelli, prendendo così posizione sui dubbi sollevati dalla difesa nell’ambito del processo in Appello per il delitto di Monte Carasso del luglio 2016. Ma l’avvocato difensore Yasar Ravi ribatte: «Non si tratta di determinare la nullità degli interrogatori, bensì di rilevarne i limiti dovuti alla traduzione». E ricorda che oggi è possibile verificare quelli videoregistrati, ma non quelli precedenti di cui non è disponibile alcuna registrazione.

Dopo la sospensione dello scorso 9 settembre per consentire la verifica delle traduzioni, il processo bis per il delitto di Monte Carasso si è riaperto oggi a Giubiasco. E si è riaperto con una prima osservazione del giudice Giovanna Roggero-Will rivolta all’imputata, la 41enne russa accusata di assassinio e denuncia mendace: «Quando il dibattimento è stato sospeso, ha letto e firmato il verbale che è riuscita a leggere da sola, facendo capo all’interprete solo per passaggi puntuali».

Ma anche in questo caso il difensore Ravi solleva dei dubbi, sottolineando che è necessario porsi nel momento in cui si pone una domanda sulla comprensione dell’italiano: che sia oggi o nel 2016, a seconda del periodo si ottiene forzatamente una risposta diversa.

Sulla questione si esprimerà ancora la Corte. Ora la parola passa invece alla procuratrice Borelli per la richiesta della pena.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VERZASCA
12 ore
«Chi me lo fa fare di continuare?»
Il lupo colpisce ancora: cinque pecore uccise. L'agricoltore "amatoriale" Claudio Scettrini è demoralizzato.
FOTO
TAVERNE
12 ore
Il capriolo Vedeggio se l'è vista brutta
Intervento della SPAB e del guardiacaccia a Taverne
CANTONE
16 ore
Il Luganese nel mirino dei radar
Ecco dove verranno piazzati i controlli settimana prossima
FOTO
LUGANO
16 ore
Si porta a casa la bicicletta per un franco
L'asta pubblica in Piazza della Riforma a Lugano ha permesso di raccogliere 7'777 franchi
LUMINO
18 ore
Il carnevale estivo ci sarà
Confermato l'evento tanto discusso, che avrà luogo da venerdì 24 a domenica 26 giugno.
MENDRISIO
19 ore
La Soleggiata “sconfina” nel Luganese
Il progetto torna per la terza edizione, che avrà luogo anche al Parco Guidino di Paradiso
LOCARNO
22 ore
Ecco il progetto per il restauro del Pretorio di Locarno
Il Cantone ha scelto la proposta del gruppo interdisciplinare rappresentato dallo studio Bardelli Architetti associati
FOTO
LOCARNO
1 gior
«Avevamo il mondo davanti e pensavamo di poterlo cambiare»
Il 24 aprile del 1971 nasceva il primo evento autogestito in Ticino: il «Cantiere della Gioventù» a Locarno.
CANTONE
1 gior
Il PC-7 Team si allena nei cieli luganesi
Voli acrobatici sopra l'aerodromo di Agno il 1. e il 2 giugno prossimi
LUGANO
1 gior
Due foreign fighters ticinesi, pentiti ma non troppo
Negli ultimi tre anni due ticinesi sono stati condannati per avere combattuto all'estero. Li abbiamo intervistati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile