Foto Lettore Tio/20Minuti
BELLINZONA
25.09.20 - 17:070
Aggiornamento : 22:27

Mamme col SUV scatenate: ancora un po' ed entrano in classe

Nuove segnalazioni dalla zona delle scuole nord. Il municipale Roberto Malacrida: «Chiediamo più rispetto».

Il fenomeno si ripresenta (non solo nella capitale) in particolare quando piove. E ora ci si mette pure il Covid: «C'è la paura che i bimbi si prendano il raffreddore».

BELLINZONA - È un normale venerdì di pioggia a Bellinzona. Sono le 11.30 circa. Nei pressi delle scuole comunali nord va in scena il "solito" caos. Con mamme scatenate che, quasi, entrano in classe coi loro macchinoni. Mamme col SUV, e non solo. Una situazione insostenibile, secondo diversi residenti. E anche Roberto Malacrida, capo del Dicastero scuola, è deluso e preoccupato. «In particolare – osserva – la trovo una grave mancanza di rispetto verso quei genitori che rispettano giustamente le regole e non si comportano in maniera invadente». 

Non accade solo nella capitale – Si tratta di una situazione che, periodicamente, si verifica anche in tante altre località della Svizzera italiana. Condizioni analoghe le ritroviamo anche nel Locarnese, nel Luganese, nel Mendrisiotto, in più località. Il caso di Bellinzona, e più nello specifico delle scuole nord, tuttavia, è emblematico. Perché le autorità e i docenti stanno facendo tutto il possibile per arginare il fenomeno. «Il collega di Municipio Simone Gianini, capo del Dicastero territorio e mobilità, ad esempio, ha lavorato parecchio su questa tematica».

Correttivi ignorati – Già. Nel corso degli anni sono stati introdotti vari correttivi. E ora vi è pure un agente di sorveglianza sul posto. «Un professionista che tuttavia non può arrivare dappertutto. Ci sarebbero delle aree apposite in cui i genitori possono aspettare i bambini. È pazzesco come alcuni facciano finta di nulla». Creando tra l'altro condizioni di pericolo per i pedoni, come sottolinea una residente che, esasperata, si è rivolta alla redazione di Tio/20Minuti. Affranta si sfoga: «Non cambierà nulla finché qualcuno non ci rimetterà le penne». 

L'ansia che primeggia – Perché il messaggio non riesce a passare? Malacrida ha una sua teoria. «Penso che ci vorrà tempo. A predominare è l'ansia di alcune mamme. In particolare perché nei giorni di pioggia c'è il rischio che i bimbi si prendano un raffreddore».

Chi si ammala, non va a lezione – E qui subentra anche il problema del Covid-19. Chi si ammala, anche leggermente, non può frequentare le lezioni. La regola vale per tutte le scuole del Ticino. «Può essere che questo fattore abbia contribuito ad alimentare le paure di determinati genitori. Io vorrei fare un appello al buonsenso. Chiediamo un po' più di rispetto». 



 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Novazzano
1 ora
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
3 ore
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
14 ore
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
15 ore
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
17 ore
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
17 ore
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
VERZASCA
19 ore
Verzasca: si cercano idee per lo stemma comunale
Il Municipio ha deciso di pubblicare un bando di concorso aperto a tutti i ticinesi.
CANTONE
20 ore
La libertà può essere a un tiro di "sputo"
L'iniziativa parlamentare urgente dell'UDC spiegata da Massimo Suter e Paolo Pamini
BELLINZONA
23 ore
Brenno Martignoni Polti prende in mano l'UDC di Bellinzona
L'ex sindaco della Capitale succede al dimissionario Simone Orlandi, travolto dallo scandalo delle targhe.
CANTONE
1 gior
Altri 22 contagi e nessun decesso in Ticino
Salgono a nove i pazienti ricoverati in ospedale. Uno si trova nel reparto di cure intense.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile