Sisa
+4
CANTONE
26.09.20 - 00:000

Stress scolastico e trasporti: «È ora che il Governo intervenga»

Azione di protesta quest'oggi in diversi istituti scolastici.

Terminato il periodo di confinamento, per il SISA sono tuttora diversi i problemi che riguardano il mondo della scuola.

LUGANO - Il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA) ha effettuato quest'oggi una simbolica azione di protesta, in diversi istituti scolastici, per denunciare i problemi che riguardano il mondo della scuola dopo il periodo di confinamento.

La settimana scorsa il SISA aveva inviato una missiva al DECS in cui venivano messe in luce le maggiori preoccupazioni identificate dal corpo studentesco: nella stessa venivano rivendicate delle misure concrete affinché si potesse ovviare immediatamente alla situazione di malessere delle studentesse e degli studenti.

Tuttavia, a distanza di una settimana, «nessuna misura è stata implementata per arginare i problemi vissuti dal corpo studentesco», lamenta il SISA: «Il trasporto pubblico verso i principali centri formativi rimane affollato, la pressione sugli studenti – “colpevoli” di aver passato un semestre in quarantena – rimane invariata, come invariate rimangono le misure di sostegno alle famiglie con figli in formazione che hanno subito le conseguenze finanziarie della pandemia».

Per il sindacato, se non si interviene con la dovuta serietà e celerità, il rischio è quello di accelerare il ritmo dei contagi ed incrementare i fattori di stress sul corpo studentesco – con tutte le conseguenze di ordine psicologico e sociale del caso.

È proprio per questo motivo che il SISA ha quindi deciso "di alzare la voce" nelle scuole, chiedendo urgentemente al Governo ticinese un intervento. Affinché le studentesse e gli studenti non debbano pagare i costi della (post-)pandemia: «Se non si interviene oggi, pagheremo le conseguenze domani!», è il monito del SISA. 

Sisa
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Loredana Ponzo 3 sett fa su fb
Durante le vacanze estive molti ragazzi anche in colonie vicini vicini e in piscine e ora vi preoccupate...mah 🤔
Mirko Zxy 3 sett fa su fb
Comunque c'é un nuovo virus il COVIDDI 🤔
lollo68 3 sett fa su tio
Cominciamo a lasciare andare a scuola i ragazzi che hanno un semplice raffreddore, ma stanno bene, dove c'è l'obbligo della mascherina. Perché viene imposta se appena uno ha un sintomo deve rimanere a casa? Con la febbre si rimane a casa come doveva essere prima del Covid19.
sedelin 3 sett fa su tio
qual è il problema?
Romano Nardelli 3 sett fa su fb
...incredibile e vergognoso.
Jacopo Fontana 3 sett fa su fb
Sicuramente i bus e i treni sono sovraffollati, questo da almeno 6 anni.. quindi il problema c’è da tanto tempo e una soluzione va trovata indipendentemente dal Covid-19. C’è però da ricordare che le mascherine servono proprio a quello, a compensare la mancanza dei famosi 2 metri di distanza. Per quanto riguarda la storia dei 3 espe a settimana, se penso ai licei e alla SCC, dove tendenzialmente la maggior parte degli studenti andrà all’università e dovrà affrontare magari 3 esami in un giorno o 6 esami nel giro di 8 giorni... mi sembra un po’ una stupidaggine! Sento numerosi allievi Universitari che non hanno dovuto sostenere gli esami di maturità quest’anno, timorosi per gli esami universitari, anche i docenti stessi sono preoccupati per la situazione. Le scuole secondarie dovrebbero preparare a quello che viene dopo, che sia lavoro o un percorso di studio. Se uno studente è abituato a fare solo 3 espe a settimana come reagirà una volta arrivato all’università e si ritroverà a fare una sessione di esami raggruppati in pochissimi giorni?
Garssia Mira 3 sett fa su fb
di che distanza dei bambini parli? vieni davanti alla scuola per vedere, nessuno tiene le distanze..🤔
Vale Light 3 sett fa su fb
Ma fare dei bus apposta x scolari è difficile? Almeno in questi tempi... Mah
Tommy Prezioso 3 sett fa su fb
Andare a scuola a piedi o in bicicletta?? Quanti di loro potrebbero ma sono sfaticati? 🤔
Sonja Scamara 3 sett fa su fb
Tommy Prezioso che commento!!!! Non tutti abitano intorno a scuola!!! Certi sono distanti anche 20km!
Davide Comella 3 sett fa su fb
Stanno complicando la vita alla gente...
Iris Hänggi 3 sett fa su fb
Cosa serve tutto guesto . In Bus o in classe, se li ragazzi si incontrano fuori delle scuole o bus non mettono le mascere e Si bacionno tra di loro nonstate Covid 🤔🤔🤔
Elena Rusconi 3 sett fa su fb
Esattamente ogni santo giorno il bus e strapieno di ragazzi e purtroppo parecchi non sanno neanche cosa sia la mascherina...a parte questo direi che sarebbe il caso negli orari che loro vanno al liceo e tornano di fare corse speciali solo per loro perche si e sempre stipati come sardine!
Renate Mosca 3 sett fa su fb
Elena Rusconi e poi, la cosa che mi fa arrabbiare di piu' e' che si ammassano tutti all'uscita anziche' avanzare nel bus!! Quando devi scendere hai bisogno un apripista! Un po' di intelligenza e buon senso sarebbe auspicabile!! 🙄🙄
Marilena Decarli 3 sett fa su fb
Elena Rusconi anche sui treni
Gerry Bezzola 3 sett fa su fb
Elena Rusconi esatto perché pensi che le aziende di trasporti hanno bus in surplus e autisti in esubero facile parlare quando non si è nel settore dei trasporti
Summerer 3 sett fa su tio
Berna ha deciso l'uso di mascherine obbligatorie nei mezzi pubblici perché non c'è distanziamento. Reclamano perché non c'è distanziamento? Ma dove siamo? L'ignoranza di questi pseudo sindacati... oltre che i commenti fanatici, dimostrano il QI è per molti inesistente.
lügan81 3 sett fa su tio
d'accordissimo con il SISA! sono docente e davvero li appoggio...ma non hanno molto sostegno tra gli allievi mi sa...vedo i miei allievi che nonostante glielo si dica di non stare ammassati, stare distanti, ecc... pausa di 5 minuti tutti vicini come criceti senza mascherina...ecco ai miei tempi non cera il SISA...o un qualcosa che potesse farsi sentire...ma ora che c'e...perche non sono tutti coerenti? un'azione di protesta la si fa bene, uniti, qui invece vedo gli idealisti del SISA (e tanto di cappello a loro tutto il mio rispetto) e poi tutti gli altri "bella zio reclamiamo cosi non facciamo lezione"...ma il pensiero di azione di manifestazione non è nei loro pensieri neanche reconditi...non so se mi sono spiegato...è mattina presto..
Giovanni Sorvillo 3 sett fa su fb
Secondo me non è semplice da gestire questa situazione, ci viole tanta pazienza 😔
Francesco Cec Moretti 3 sett fa su fb
Ma perché nel weekend stanno tutti a distanza e con la mascherina? Quando sono lì sul muretto a bere si passano anche la bottiglia di wodka
Monique Zaffiro 3 sett fa su fb
Far iniziare le lezioni a orari differenti
Fedeltà 3 sett fa su tio
..ma vivete e non rompete ma avete solo il covid in testa???
Dany Elia 3 sett fa su fb
Verissimo! alla fermata del liceo, sono saliti una massa di ragazzi, distanziamento ovviamente inesistente ! Dovrebbero prevedere un bus supplementare durante l’ora di uscita delle scuole
Ludovica Fantoni 3 sett fa su fb
Dany Elia perché invece in classe e nella scuola il tutto come prima va bene?
Giorgio Cerri 3 sett fa su fb
Dany Elia averceli i bus supplementari
Francesco Cec Moretti 3 sett fa su fb
Dany Elia nel weekend tutti ammassati al parchetto?
Rita Turrin 3 sett fa su fb
Ludovica Fantoni nei licei hanno obbligo mascherina
Ludovica Fantoni 3 sett fa su fb
Rita Turrin si certo, a parte che l’obbligo è molto discutibile, secondo alle medie e tutti gli altri?
Gerry Bezzola 3 sett fa su fb
Francesco Cec Moretti esatto anche alle medie più parlano che sono ammassati sui bus ... alle fine sono come quelli che manifestano per il clima ipocriti
Loredana Ponzo 3 sett fa su fb
Dany Elia i bus supplementari non ci sono purtroppo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO / BELLINZONA
18 min
Covid, quarantena di classe al Liceo 1 e alla Commercio di Bellinzona
Diversi allievi contagiati dal virus. Seguiranno le lezioni da casa
BIOGGIO
56 min
Chiude la TE Connectivity: in 106 perdono il posto
L'azienda chiuderà lo stabilimento produttivo sul piano del Vedeggio a causa delle difficoltà attuali del mercato
CANTONE
1 ora
In treno senza mascherina? Poche multe
Le Ffs vigilano sul rispetto delle regole in treno. Ma «la maggioranza dei passeggeri si comporta bene» assicurano
CANTONE
6 ore
«Scegliamo con chi avere contatti stretti»
Oggi nel nostro cantone sono stati segnalati altri 255 casi. Negli ospedali sono ricoverate 35 persone
CANTONE
7 ore
Ambrì-Losanna: processo rimandato a data da definire
Doveva tenersi domani, ma non avrà luogo. «La farsa continua», commenta la Gioventù Biancoblu
CANTONE
7 ore
Trafficanti di marijuana in manette
Si tratta di un 57enne e un 30enne. In uno stabile in Riviera sono stati trovati stupefacenti e una coltivazione indoor
CANTONE
8 ore
In Ticino raddoppiano i contagi, 255 in un giorno
Il bollettino del medico segna un aumento notevole. I dati aggiornati sulle ultime 24 ore
CONFINE
10 ore
A tutto gas sulla Pedemontana con un sacco di soldi in auto
La somma era destinata all'acquisto di sigarette di contrabbando in Svizzera. L'uomo è stato denunciato per riciclaggio
MENDRISIO
12 ore
A Mendrisio si cercano fuoriclasse dei videogiochi
Fog eSports Team, con sede in Via Penate è una grande novità a livello cantonale: «Qui ci sono le risorse per riuscire»
CANTONE
12 ore
La migrazione delle lucciole
Chiusi i locali erotici l'attività sta migrando negli appartamenti autorizzati, ma anche in quelli fuori controllo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile