Supsi
CANTONE
25.09.20 - 13:230

Cooperazione e sviluppo, 14 nuovi diplomati

Sono invece 16 le persone iscritte al percorso accademico di quest'anno.

LUGANO - Sono stati consegnati ieri presso il campus SUPSI di Trevano quattordici diplomi, a chiusura della sesta edizione del Certificate of Advanced Studies in Cooperazione e Sviluppo (CAS CS) promosso dalla SUPSI in collaborazione con la FOSIT–Federazione delle ONG della Svizzera italiana. La settima edizione del percorso universitario di formazione continua 2020–21 è invece iniziato il 4 settembre 2020 con un gruppo di sedici persone iscritte.

Il CAS CS richiama a Lugano docenti e personalità da oltre Gottardo e dall’estero con l’intento di rappresentare la pluralità degli attori dello sviluppo (organizzazioni internazionali, stato, società civile, settore privato), dando ai corsisti l'opportunità di accostarsi ad approcci diversificati alle sfide globali. Iniziato nel 2014, il CAS CS ha già visto diplomarsi 93 persone, la maggioranza delle quali è attiva professionalmente o a livello volontario in Svizzera o all’estero nella cooperazione.

I diplomati CAS in Cooperazione e sviluppo a.a. 2019-2020:

Alippi Tamara, Barbuto Cristian, Capezzoli Daniele, Carpi-Monte Valentina, Fattori Elena, García Gómez Marta, Giubilei Eleonora, Giudici Federica, Henderson Shanty, Heusser Thomas, Imarisio Silvia, Meli Laura, Ombelli Diana, Togni Tullio. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
1 ora
Ajla va come un treno
L'atleta ticinese scelta come testimonial della Ferrovia Centovallina.
CANTONE
1 ora
Altri 214 contagi e cinque morti in Ticino
L'andamento della pandemia nel nostro cantone rimane «seria», ma abbastanza stabile.
FOTO
CANTONE
4 ore
«Quella volta che incontrai Diego a Buenos Aires»
Nel cuore di Maradona c’è sempre stato uno spazio di riguardo per il nostro paese, dove ha soggiornato con le sue figlie.
CANTONE
5 ore
«Solo il 5.7% dei soccorritori ha contratto la malattia»
Il direttore sanitario della Croce Verde luganese ci ha indicato i protocolli per garantire la sicurezza degli operatori
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
I coltelli finiranno sotto chiave?
L'attacco di ieri a Lugano è avvenuto con un coltello preso direttamente dagli scaffali della Manor
CANTONE
14 ore
Aggressione alla Manor, l'accusa è di tentato omicidio e lesioni gravi
L'Imam Jelassi: «Condanniamo con forza ogni forma di violenza gratuita a prescindere da chi la commetta»
LUGANO
18 ore
La famiglia rompe il silenzio: «Chiediamo rispetto»
Fotografi e giornalisti davanti all’abitazione dei genitori della 28enne che ha accoltellato una donna ieri alla Manor.
CANTONE
19 ore
«Non sapevamo. Chiariremo e affronteremo»
Sui presunti abusi in Rsi viene comunicato che le indagini saranno affidate ad esterni.
CANTONE
19 ore
«In Ticino restrizioni prorogate fino al 18 dicembre»
Durante una conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline il governo ha illustrato la sua strategia
LUGANO
21 ore
«Questo terrore non c'entra con l'Islam»
Aggressione alla Manor: la dura condanna della comunità musulmana sciita in Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile