Foto DT
CANTONE
18.09.20 - 12:170

L'Unesco saggia i faggi valmaggesi

La riserva forestale ambisce ad entrare nel Patrimonio mondiale come "bene seriale"

MAGGIA - Sono candidate ad entrare a far parte del Patrimonio mondiale. Parliamo delle faggete valmaggesi che negli scorsi giorni sono state visitate da una delegazione dell'Unesco. Ad accompagnare l’esperto Jan Woolhead nei boschi delle Valli di Lodano, Busai e Soladino, c'erano anche rappresentanti e specialisti cantonali del Dipartimento del territorio e federali (UFAM). Il comparto vallerano potrebbe contribuire al potenziamento di un bene seriale (non circoscritto a un singolo elemento) che accorperà ben 108 siti distribuiti in venti nazioni europee.

Lo scorso gennaio è stata depositata al Centro del Patrimonio mondiale dell’Unesco a Parigi la candidatura congiunta di dieci Stati, coordinata dalla Svizzera (Ufficio federale dell’ambiente, UFAM), per inserire le faggete delle riserve forestali valmaggesi e di Bettlachstock (Soletta) nel bene seriale “Faggete antiche e primarie dei Carpazi e altre regioni d’Europa”. «Grazie alla loro mirabile capacità di adattarsi a una molteplicità di condizioni climatiche, geografiche e fisiche, le faggete sono infatti la testimonianza vivente dell’evoluzione ecologica e biologica postglaciale che ha caratterizzato (e caratterizzerà) il nostro continente» sottolinea il DT. 

La candidatura delle faggete valmaggesi è scaturita, continua il comunicato stampa, «dallo spirito di lungimiranza dei Patriziati di Lodano, Someo e Giumaglio, sostenuti da Comune di Maggia, Centro natura Vallemaggia, Associazione dei Comuni di Vallemaggia e Fondazione Vallemaggia Territorio Vivo (Antenna Vallemaggia). Operazione, questa, avvenuta a piccoli passi: dalla decisione dell’Assemblea patriziale di Lodano di destinare a riserva dapprima (2010) gran parte dell’alta valle e in seguito (nel 2016) i restanti boschi (con alcune piccole eccezioni), sino al 2019, quando le Assemblee patriziali di Someo e Giumaglio hanno incluso nell’area protetta consistenti proprietà delle Valli Busai e del Soladino».

Nell’ambito della campagna federale sulla biodiversità forestale (www.diversita-forestale.ch) e in occasione della visita di valutazione della faggeta,  ieri gli Splüi di Lodano hanno fatto da scenario al debutto dello spettacolo “Humus” di Moira Dellatorre (con la regia di Laura Rullo), ispirato alla natura e alla versatilità biologica del faggio.

Foto DT
Guarda le 2 immagini
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
FOTO
CANTONE
2 ore
Fare del tempo libero un lavoro: alla Supsi si può
Il Bachelor in Leisure Management è un unicum in Svizzera. Ne abbiamo parlato con il responsabile Alessandro Siviero.
AUSTRIA
11 ore
Il vetraio Luca si porta a casa il bronzo
Una competizione memorabile per la Nazionale Svizzera delle professioni, che ha ottenuto 14 medaglie
CANTONE
12 ore
«C'è chi ha chiesto di entrare senza certificato, né mascherina»
Alle lamentele di alcuni familiari, che segnalano incongruenze nelle nuove normative, risponde il direttore di LIS.
CANTONE
15 ore
Guasto sulla linea e i treni vanno in tilt
Disagi importanti per chi oggi pomeriggio viaggia su rotaia con ritardi che continuano a protrarsi
CANTONE
16 ore
Matrimonio per tutti: «Ha vinto l'amore»
I Verdi applaudono quella che definiscono una «vittoria storica».
CANTONE
16 ore
Ribaltone alle urne: Ghiringhelli canta vittoria
L'iniziativa sulla legittima difesa è stata approvata dai ticinesi con il 52,4 per cento di voti favorevoli
AGNO
18 ore
Fiamme in un negozio di parrucchiere
I pompieri sono intervenuti a mezzogiorno in piazza Vicari ad Agno
CHIASSO
19 ore
«È davvero possibile, siamo tornati a vivere!»
Un successo il party di Nebiopoli, organizzato dal Comitato direttivo del Carnevale.
CANTONE
20 ore
Ultime gocce, poi un tiepido autunno
Ancora qualche precipitazione, specie nel Sottoceneri, poi di nuovo il sole.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile