Screenshot video lettore tio/20minuti
CANTONE
16.09.20 - 18:110
Aggiornamento : 20:47

Ma quanto sono sporchi i sedili dei treni?

I video che mostrano nuvoloni di polvere sono un tormentone su Tiktok. Ecco il filmato di un passeggero TILO

Fonte 20 Minuten/Krähenbühl
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

LUGANO - Su Tiktok sono un tormentone: stiamo parlando dei video che mostrano nuvole di polvere che fuoriescono dai sedili dei treni svizzeri. Per l'“esperimento” sono sufficienti pochi colpi con la mano, come si vede in filmati intitolati «Treni in Svizzera: che schifo» oppure «Ecco quanto sono impolverati i treni in Svizzera».

Si tratta di video che stanno facendo una miriade di visualizzazioni. Uno di questi è per esempio stato caricato da Ahmet Bilge, un commediante turco-americano residente a Zurigo: è stato visto 1,2 milioni di volte.

La polvere c'è anche nei treni Tilo, come mostra un filmato che è giunto in redazione da parte di un lettore. Il biologo Daniel Gervasi, esperto d'inquinanti in seno all'azienda Bafob, invita comunque gli emulatori a prestare attenzione: «Il rischio è minimo, ma le persone allergiche potrebbero avere dei problemi inalando la polvere».

La polvere contiene di tutto - La polvere si trova praticamente in qualsiasi luogo in cui si vive e ci si incontra. E la sua composizione dipende sempre dall'ambiente e dalle persone che lo frequentano: «La polvere è eterogenea - spiega l'esperto - e può contenere frammenti di pelle e di tessuti, spore di muffa, polline e polveri fini. E se c'è molta umidità, si possono trovare anche escrementi di acari». È possibile pure la presenza di plastificanti.

Ma fintanto che la polvere resta nel sedile, un normale viaggio in treno non rappresenta nessun pericolo, assicura Gervasi. Anche per l'esperto non mancano comunque gli interrogativi sulla pulizia dei convogli: «Se i sedili vengono passati regolarmente con una aspirapolvere potente, la quantità di polvere dovrebbe essere ridotta». Ma non è detto che ora le FFS debbano migliorare la pulizia. «D'altronde, una situazione analoga si può verificare col materasso di casa».

Vale per tutti i mezzi pubblici - I video che circolano sui social sono noti alle FFS. «Questo “esperimento” si può fare con qualsiasi sedile foderato su un mezzo pubblico, anche se viene pulito regolarmente con l'aspirapolvere» afferma il portavoce FFS Reto Schärli. Filmati del genere circolano inoltre già da tempo anche in altri paesi. «L'unico rimedio sarebbe la reintroduzione della terza classe (la cosiddetta “classe di legno”, ndr)».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
I negozi del Borgo tremano per i prezzi dell'autosilo
Una tariffa di 13 franchi per 5 ore di parcheggio. È polemica sulla struttura di Piazzale alla Valle.
LUGANO
1 ora
Gran premio ciclistico in città, ecco le restrizioni stradali
La gara avrà luogo questa domenica 27 giugno. La polizia indica limitazioni e sbarramenti.
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
I ticinesi guidano l'auto peggio di chiunque altro
A sud delle Alpi avviene il 20% in più di incidenti rispetto alla media nazionale, secondo i dati raccolti da Axa.
CANTONE
3 ore
«Dobbiamo aggiornare i vostri dati...», ma in verità vi rifilano un contratto
Torna l'inganno che prova a far sottoscrivere un abbonamento indesiderato fingendo di aggiornare la mappa della città.
RIVA SAN VITALE
9 ore
«Sono semplicemente allibito»
Lo sfogo del proprietario del veicolo affondato nel Ceresio. «Ragazzate? Non è un'attenuante»
CANTONE
13 ore
«I ticinesi diffidenti all'inizio, ma poi aperti agli stranieri»
Il Delegato all'integrazione Attilio Cometta passa il testimone e traccia un suo personale bilancio
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
15 ore
Le macerie dell'ex Macello davanti al Governo
Una cinquantina di persone hanno protestato davanti a Palazzo delle Orsoline durante la seduta di Gran Consiglio.
VIDEO
RIVA SAN VITALE
18 ore
Ecco il video del furgone rubato e poi affondato nel lago
Il filmato immortala l'ultimo atto della "bravata" compiuta da un gruppo di giovani
CANTONE / SVIZZERA
18 ore
Chef premiati, c'è anche un ticinese
Si tratta di Lorenzo Albrici della Locanda Orico di Bellinzona
CANTONE 
19 ore
Una barriera in panne blocca l’inizio della seduta
Il malfunzionamento della sbarra ha impedito l’accesso al parcheggio riservato ai deputati
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile