Immobili
Veicoli
Deposit
CANTONE
08.09.20 - 06:000
Aggiornamento : 10:29

Un silenzio travolto da fiumi di parole

Anna racconta come ha superato il blocco che la faceva stare zitta con la gente e sul lavoro

Oggi è la Giornata internazionale dell'alfabetizzazione. Una giovane di origine straniera racconta come ha superato «il problema di non riuscire a comunicare con le persone». Pepita Vera Conforti del DECS: «Migliorando le competenze rafforziamo l'autonomia delle persone»

LUGANO - Quante volte è stata zitta perché non osava chiedere. L’aridità di una lingua asciutta, basica, che non era la sua, per lei di origine straniera, è stata a lungo un vuoto pesante da portare.

Bloccata per paura - In passato, perché oggi Anna (nome di fantasia), una trentenne che in Ticino ha trovato famiglia e lavoro come collaboratrice nel settore socio-sanitario, si sente un’altra persona. «Prima mi sentivo bloccata. Avevo paura di non farmi capire dai colleghi. Il mio problema era di non riuscire a comunicare con la gente. Ma anche a casa trovavo difficoltà. Ad esempio, per fare una telefonata o andare in un ufficio dovevo farmi aiutare da mio marito» ricorda.

«Il corso mi ha liberata» - Anna oggi ha voltato pagina. Merito soprattutto di un corso, cui ha partecipato due anni fa, organizzato da Croce Rossa Svizzera nell’ambito della Promozione cantonale delle competenze di base degli adulti. Un progetto innovativo che lavorava sul miglioramento delle relazioni nel contesto professionale partendo anche dal rafforzamento della comprensione e dell’uso dell’italiano. Se le parole sono attrezzi, oggi Anna cammina più leggera e spedita grazie al buon numero di vocaboli che porta sempre con sé. Al lavoro, come in famiglia, la sua autostima è cresciuta: «Grazie al corso mi sono liberata. Ho capito che non dovevo avere paura di sbagliare perché non sono di madre lingua italiana» dice. «Oggi sento che la mia vita è più tranquilla e libera. Se non capisco non ho più timore di chiedere. Il corso mi ha dato forza e autostima. L’apprendimento di una lingua parte dalla testa e abbattersi peggiora solo la situazione». Anche in famiglia hanno apprezzato il cambiamento «Mio marito è stato molto contento, quasi meravigliato quando gli dicevo di avere sbrigato questa o quell’altra faccenda».

«Più competenze, più autonomia» - Nel 2020 l’analfabetismo nei Paesi industrializzati conosce infatti molte sfumature che non possono essere ridotte alla semplice difficoltà di scrittura o lettura. «Più parole io posseggo, meglio costruisco relazioni e acquisto autonomia. Perché sono in grado di capire. È questo uno degli obiettivi dei corsi - spiega Pepita Vera Conforti, che per il DECS coordina i progetti di Promozione competenze di base degli adulti. «Il fatto di essere scolarizzati non è, per tanti motivi che possono andare dal lungo tempo trascorso a un percorso scolastico zoppicante, garanzia di possedere gli strumenti di lingua o di calcolo e con il lockdown abbiamo pienamente compreso la necessità di governare al meglio gli strumenti digitale. Noi lavoriamo per migliorare o rafforzare queste competenze e di conseguenza l’autonomia delle persone nella comunità».

L'appuntamento oggi - In occasione della Giornata internazionale dell’alfabetizzazione, questo pomeriggio dalle 16 chi passerà dalla Città dei mestieri, in Viale Stazione 25 a Bellinzona, potrà partecipare al concorso “Ruzzle, trova più parole possibile”.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
22 min
AAA insegnanti cercansi: «Ma poi lasciamo quelli ticinesi oltre Gottardo»
Un'interpellanza del deputato Seitz punta il dito contro il "protezionismo" del DFA
CANTONE
1 ora
Confermare i provvedimenti anti-Covid «è inevitabile»
La risposta del Governo ticinese alla consultazione federale. Ma si chiede una rivalutazione a fine febbraio
CANTONE
1 ora
Diverse quarantene di classe e nuovi contagi nelle case anziani
Il virus sembra frenare, ma nelle ultime 24 ore aumentano i ricoveri e si registra un nuova vittima
FOTO
CANTONE
2 ore
Un inizio settimana... infuocato
Questo lunedì comincia con un cielo spettacolare e temperature elevate
CANTONE
3 ore
Cosa c'è dietro il rincaro dei prodotti alimentari?
Costi logistici. Rincaro delle materie prime e degli imballaggi. Sono le variabili in gioco
CANTONE
5 ore
«Sono quasi contento che la neve non sia arrivata presto»
Apertura parziale di diversi comprensori invernali ticinesi. Frapolli: «Ma la stagione non è ancora iniziata»
CANTONE
5 ore
Tassisti che non riescono più a pagare il leasing
Le misure anti-Covid mettono in difficoltà la categoria che non riceve più aiuti economici. L'appello alla politica
BELLINZONA
17 ore
Il tamponamento in coda dà fastidio
Le file costanti fuori dai drive-in Covid generano malumore. Il vicinato: «La polizia non interviene»
FOTO
CANTONE
20 ore
In processione in vetta al Monte Boglia
Con la neve che si fa attendere e le giornate quasi primaverili, escursionisti “all'assalto” delle vette
BRISSAGO
23 ore
Fiamme nei boschi, il rogo è spento
Questa mattina degli elicotteri hanno perlustrato l'area interessata.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile