tipress
L'A2 a Melano
MELANO
07.09.20 - 10:160

A Melano non vogliono lo svincolo

Un progetto dell'Ustra fa imbestialire consiglieri comunali e cittadini, che giurano battaglia

MELANO - L'ampliamento della A2 a Melano non piace a tutti. Domani (martedì) il Cantone e l'USTRA presenteranno il progetto di riorganizzazione dell'autostrada tra Lugano e Mendrisio. Un gruppo di consiglieri comunali di Melano - assieme all'esecutivo - ha presentato una petizione al Granconsiglio per bloccare il progetto. E si prepara a manifestare il proprio dissenso. 

«Chiediamo al Parlamento di promuovere e sostenere una realizzazione coordinata dei progetti autostradali e ferroviari a sud di Lugano» si legge nella lettera. I firmatari - una trentina - ritengono che «il progetto dell'Ustra non risolverà i problemi di traffico, lasciando invariata, se non peggiorando, la situazione dell'inquinamento e deturpazione del paesaggio». 

Il progetto - del costo di 1,2 miliardi di franchi - prevede una terza corsia tra Lugano e Mendrisio, delle nuove gallerie (forse) tra Melide e Grancia e Bissone e Maroggia, e lo spostamento del semi-svincolo da Bissone a Melano. 

 

Gli oppositori annunciano battaglia: un gruppo di cittadini presidierà la presentazione - organizzata proprio a Melano - per manifestare il proprio dissenso. «Una corsia in più non farà sparire le colonne di auto, e il nuovo semi-svincolo causerà una ulteriore cementificazione della zona» affermano gli appellanti, che cercano una sponda a Palazzo delle Orsoline. «Il progetto così com'è non tiene conto della voce di numerosi cittadini, ormai confrontati da anni con una situazione viaria e di inquinamento sempre meno sopportabile».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile