POP - Ticino
CANTONE
04.09.20 - 15:300
Aggiornamento : 15:58

Galleria del Ceneri: non per tutti è un gran giorno

I rappresentanti di alcuni pariti di sinistra hanno manifestato oggi contro le ingiustizie vissute dagli operai.

«Erano costretti a turni di lavoro massacranti e illegali, forzati a rimanere in galleria per ore senza pause e mangiando un panino senza smettere di lavorare».

CAMORINO - Sfruttamento e intimidazioni. Questo viene riportato dalle testimonianze di alcuni operai della galleria di base del Ceneri che, tra l’estate 2017 e l’estate 2018, hanno contribuito alla posa dei binari.

Per la mobilità ticinese, oggi è un giorno importante e i partiti di sinistra hanno voluto ricordare le condizioni di lavoro che hanno dovuto affrontare i lavoratori. Si tratta del Partito operaio e popolare, Partito Socialista, Verdi, Partito Comunista, Forum Alternativo, Giovani Socialisti e Giovani Verdi. Il loro intento è di smuovere le autorità giudiziarie ticinesi per portare avanti velocemente l’inchiesta e nel contempo evitare che queste situazioni si ripresentino nei prossimi grandi cantieri ticinesi.

Numerosi operai hanno denunciato le ditte italiane CGF e GEFER (che fanno parte del gruppo Rossi che ha sede a Roma) per terribili condizioni di lavoro. Secondo i loro racconti, sarebbero stati costretti a turni di lavoro massacranti e illegali, forzati a rimanere in galleria per ore senza pause e mangiando un panino senza smettere di lavorare.

Alcuni sarebbero stati vittime di caporalato avendo dovuto versare parte del salario a chi gli aveva trovato lavoro. Altri ancora si sono visti decurtare buona parte del salario con il pretesto di adeguarlo ai salari dei loro paesi di origine. Tutto questo malgrado nel settore sia in vigore un Contratto collettivo decretato dal Consiglio Federale di obbligatorietà generale, voluto anche per impedire la concorrenza sleale.

«Anche questa importante opera è stata costruita da mani straniere, come sempre è stato per le grandi opere infrastrutturali in Svizzera da quasi due secoli», affermano i partiti nel comunicato. «Oggi però non è possibile festeggiare senza ricordare – oltre ai morti e ai feriti – quanto sia costata, in termini umani, la costruzione di questa grande opera. Soltanto con una reale presa di coscienza delle Autorità e della popolazione potremo sperare di mai più assistere a tali situazioni».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
4 ore
Disagi sulle strade e black out
Disagi in tutto il Cantone: colonne, incidenti, alberi caduti, black out e trasporto pubblico in difficoltà.
CANTONE
4 ore
La neve non ferma i radar, ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno però solo tre distretti.
CANTONE
5 ore
Maltempo, ritardi e soppressioni di treni
Saltata la corrente alla stazione di Chiasso. Scambi bloccati a Cadenazzo e a Bellinzona
FOTO
CANTONE
7 ore
Neve, continuano i disagi nel Sottoceneri
Diverse le strade chiuse e le code. La polizia invita a limitare gli spostamenti.
LOSONE
9 ore
Limo della Silo Melezza: "Questa è ecomafia"
Un'accusa pesante, con tanto di nomi e cognomi, arriva attraverso un'interpellanza inoltrata oggi da Matteo Pronzini
CANTONE
10 ore
Mancava da oltre 150 anni, ma ora è tornato
Il Gipeto, il più grande avvoltoio delle Alpi, è tornato a nidificare su suolo ticinese.
CANTONE
11 ore
Altre 27 persone ricoverate, i pazienti dimessi sono 18
Nelle ultime 24 ore i nuovi contagi accertati sono stati 323. Si tratta della cifra più alta delle ultime tre settimane.
CANTONE
12 ore
Se un funzionario del Cantone cambia sesso
Il Dipartimento del territorio ha gestito per la prima volta la transizione di un dipendente. E se l'è cavata molto bene
FOTO E VIDEO
ASCONA
13 ore
«Una nuvola di fumo nero». Pompieri sul posto
Le fiamme sono divampate da un magazzino sito in via Delta.
FOTO E VIDEO
CANTONE
14 ore
Bianco Ticino. E non mancano i disagi al traffico
L'allerta (di grado 4) sarà in vigore fino a domenica a mezzogiorno
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile