Immobili
Veicoli
Tipress
Il presidente dell'Iniziativa delle Alpi, Jon Pult
CAMORINO
03.09.20 - 14:300
Aggiornamento : 16:11

«L'hardware è fatto, ora da subito le merci su rotaia!»

Dal portale nord della galleria del Ceneri arriva la richiesta congiunta da parte dell'Iniziativa delle Alpi e di Cipra

Il presidente dell'Iniziativa delle Alpi, Jon Pult, rivolto ai ministri dei Paesi europei: «La Svizzera ha fornito molto con alla costruzione della Nuova ferrovia transalpina. Ora tocca ai paesi vicini agire»

CAMORINO - «TRANSFER NOW! Da subito!». A chiedere, con questo slogan, l’immediato travaso delle merci dalla strada alla rotaia è stata stamane un’azione svoltasi al portale nord della nuova galleria di base del Ceneri. Ad organizzarla sono state l’Iniziativa delle Alpi e la Cipra, la Commissione internazionale per la protezione delle Alpi. 

Messaggio ai ministri europei - «La Svizzera - secondo i promotori - deve intervenire più risolutamente per porre fine all’odierno traffico di autocarri attraverso le Alpi, contrario alla legge. Chiediamo che i ministri europei dei trasporti, riuniti in questo momento in Ticino, introducano una direttiva Eurovignette unitaria sul modello della TTPCP (la tassa sul traffico pesante, ndr), in modo deciso e senza edulcorarla. Non ci sono più scuse». 

Alla base della richiesta c’è il fatto che la Nuova ferrovia transalpina (NFTA) il cuore europeo dei trasporti merci su rotaia, è realizzato. Secondo gli oppositori delle merci su gomma, «i ministri europei dei trasporti devono ormai collaborare oltre i confini nazionali per incentivare l’uso delle nuove capacità di trasporto».

La richiesta di Pult - «L’hardware esiste, ora sta ai politici aggiornare i software», ha detto Jon Pult, presidente dell’Iniziativa delle Alpi, durante l’azione. Ogni anno circolano ancora 900.000 autocarri attraverso le Alpi svizzere. Secondo la volontà espressa tramite il voto dai cittadini non dovrebbero oltrepassare i 650.000, fin dal 2018. «La quantità attuale di autocarri attraverso le Alpi è contraria alla legge, non c’è altro modo di dirlo», ha ribadito Pult. In Svizzera, ha continuato, occorre una revisione delle TTPCP che includa i costi esterni e il fattore climatico, finora non considerati. «I ministri europei dei trasporti devono stabilire la verità dei costi su strada mediante la nuova direttiva Eurovignette. Le soluzioni isolate vanno unificate, le tasse vanno prelevate secondo il principio di causalità, ossia chiaramente aumentate». E ancora: «Chiediamo ai ministri dei trasporti dei paesi limitrofi di instaurare una direttiva Eurovignette ambiziosa, capace di creare efficienti vie d’accesso alle trasversali ferroviarie alpine svizzere. Le direttive circa il traffico combinato vanno inoltre sviluppate in un’ottica progressista. La Svizzera ha fornito molto alla costruzione della NFTA. Ora tocca ai paesi vicini agire».

Tipress
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
9 ore
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
CANTONE
14 ore
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
14 ore
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
16 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
CANTONE
18 ore
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
CONFINE
18 ore
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
20 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
20 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
FOTO
CANTONE
1 gior
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
PURA / CASLANO
1 gior
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile