Archivio Tipress
CANTONE
02.09.20 - 13:460
Aggiornamento : 20:05

I ristoranti vogliono più spazio all'aperto... anche durante l'inverno

Con il virus, GastroTicino chiede facilitazioni per il riscaldamento delle terrazze esterne o l'installazione di gazebi

«Le norme attuali rischiano di mettere in difficoltà le attività, con chiusure e licenziamenti»

BELLINZONA - La stagione estiva ha certamente aiutato bar e ristoranti, che hanno potuto accogliere i clienti negli spazi all'aperto. Ma alle soglie dell'autunno e le temperature che si faranno sempre più rigide, per il settore non mancano le preoccupazioni: «Il permanere delle norme per arginare la diffusione del virus farà sì che i locali avranno molti meno posti interni a disposizione della clientela» afferma infatti GastroTicino in un odierno comunicato.

Una situazione, questa, che rischia quindi di pesare sul settore, con tanto di chiusure e licenziamenti, nonché un impoverimento dell'offerta turistica e sociale, sottolinea ancora l'associazione. Ecco dunque che alle autorità cantonali e comunali viene chiesto d'intervenire, valutando «la possibilità di poter concedere facilitazioni per arredare e riscaldare le terrazze esterne o gli spazi sul suolo pubblico con tende, gazebi chiusi e altre strutture simili». Si tratta di una misura che alcuni Comuni hanno già concesso, «consapevoli che si tratta di aiuti eccezionali per l'autunno-inverno 2020-2021».

La richiesta di GastroTicino giunge anche in considerazione del fatto che in molte piazze verosimilmente non avranno luogo o saranno in forse i grandi eventi di dicembre, come Locarno on Ice, i villaggi di Natale senza ristorazione e altro ancora. La facilitazione permetterebbe quindi a bar e ristoranti «di poter proporre un'alternativa alla popolazione, rendendo vive le piazze, sempre tenendo in considerazione le norme sul distanziamento sociale e gli assembramenti».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Massimo Suter passa all'UDC
La conferma arriva da un post pubblicato sulla pagina Facebook della sezione ticinese del partito
CANTONE
6 ore
Gobbi è diventato più permissivo
Permessi di residenza agli stranieri, il Ticino ha detto meno "no". Un ammorbidimento «per adeguarci alle sentenze»
FOTO
MAGLIASO
6 ore
Tre nasua albini allo Zoo al Maglio
Sono figli di un esemplare albino confiscato e che ha trovato accoglienza in Ticino.
CANTONE
8 ore
Delitto di Muralto, chiesti diciannove anni e sei mesi
Secondo l’accusa nella notte del 9 aprile 2019 all’Hotel La Palma si consumò un assassinio
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Il Ticino perderà due deputati... nel 2051
Colpa del calo della popolazione. La previsione dei politologi
CANTONE
12 ore
«L’ha strangolata, non erano tipi da asfissia erotica»
Nel processo per il delitto di Muralto, la procuratrice ha ribadito che la versione dell’imputato è «una menzogna».
CANTONE
14 ore
Il delitto in hotel, poi tutta una serie di menzogne
Si è riaperto con la requisitoria il processo nei confronti del 32enne accusato di assassinio
CANTONE
15 ore
Controlli di polizia nella fascia di confine
Si tratta di una campagna congiunta che mira a rendere le strade più sicure. Avrà luogo domani.
CANTONE
15 ore
In Ticino altri 27 contagi
Un paziente è stato dimesso dall'ospedale. Resta stabile l'occupazione delle cure intense
AGNO
19 ore
Alla ricerca della falla da cui il nonno di Eitan è volato via
Non si spegne la polemica sui controlli doganali all'aeroporto di Lugano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile