Voce del Gambarogno
VIRA GAMBAROGNO
22.08.20 - 21:160
Aggiornamento : 23.08.20 - 08:54

Dopo 168 anni cessa l'attività della bottega Antognini

Altro duro colpo per la storia dei piccoli commerci locali. Stavolta tocca a un'importante panetteria.

Un'avventura iniziata nel 1852 si concluderà a fine settembre. Cinque generazioni si sono alternate. Ma i tempi sono irrimediabilmente cambiati.

VIRA GAMBAROGNO - Altra mazzata per la storia del piccolo commercio della Svizzera italiana. Dopo ben 168 (!) anni chiude la bottega alimentari e panetteria Antognini "Marnin" di Vira Gambarogno. La chiusura definitiva, stando al blog "La Voce del Gambarogno" è prevista per fine settembre. Un nuovo smacco per il Locarnese dopo il recente annuncio dello stop alla macelleria Efra di Gordola.

Una grande tradizione di famiglia – Eros Taddei, responsabile de "La Voce del Gambarogno", racconta: «Era il 1852 quando Angelo Antognini, con la moglie Margherita, si diede al commercio, costruendo oltre a un ristorante, anche una panetteria in quel di Vira. Da allora la tradizione di famiglia fu tramandata per cinque generazioni. Il momento di maggiore produzione del pane fu durante gli anni in cui venne costruita la strada che porta a Indemini».

Cinque quintali di pane al giorno – Stando agli annali della bottega, nel 1917 venivano prodotti oltre cinque quintali di pane al giorno. «Purtroppo i tempi e le abitudini d'acquisto della popolazione sono cambiate. Lo si era già notato quando Sergio Antognini, scomparso tre anni fa, maestro panettiere e vincitore di diversi premi con il suo panettone e le sue colombe, aveva dovuto spegnere il forno principale, l'ultimo ufficialmente acceso nel Gambarogno».

Giù il sipario – Il figlio Juri ha tentato di proseguire l'attività. Invano. «Troppe le avversità che i tempi che corrono propongono. Peccato, è l'ennesimo pezzo della nostra storia che se ne va», conclude Taddei. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
29 min
Le sardine con la mascherina (a metà)
Mezzi pubblici affollati: a Lugano la situazione più problematica. Un 17enne con l'asma: «Ho paura»
MENDRISIO
29 min
«Basta un codice QR e il cliente è tracciato»
Esercenti stufi di “perdere tempo” nel registrare gli avventori? Forse c’è una soluzione.
COMANO
8 ore
Caffè "scorretto" Covid
La gerente dell'esercizio pubblico critica i silenzi dell'azienda: «Un cliente aveva il Covid e l'ho saputo da altri»
LUGANO / BELLINZONA
12 ore
Covid, quarantena di classe al Liceo 1 e alla Commercio di Bellinzona
Diversi allievi contagiati dal virus. Seguiranno le lezioni da casa
BIOGGIO
13 ore
Chiude la TE Connectivity: in 106 perdono il posto
L'azienda chiuderà lo stabilimento produttivo sul piano del Vedeggio a causa delle difficoltà attuali del mercato
CANTONE
13 ore
In treno senza mascherina? Poche multe
Le Ffs vigilano sul rispetto delle regole in treno. Ma «la maggioranza dei passeggeri si comporta bene» assicurano
CANTONE
18 ore
«Scegliamo con chi avere contatti stretti»
Oggi nel nostro cantone sono stati segnalati altri 255 casi. Negli ospedali sono ricoverate 35 persone
CANTONE
19 ore
Ambrì-Losanna: processo rimandato a data da definire
Doveva tenersi domani, ma non avrà luogo. «La farsa continua», commenta la Gioventù Biancoblu
CANTONE
19 ore
Trafficanti di marijuana in manette
Si tratta di un 57enne e un 30enne. In uno stabile in Riviera sono stati trovati stupefacenti e una coltivazione indoor
CANTONE
20 ore
In Ticino raddoppiano i contagi, 255 in un giorno
Il bollettino del medico segna un aumento notevole. I dati aggiornati sulle ultime 24 ore
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile