Tipress
CANTONE
01.08.20 - 15:060

Viticoltori scaricati dalle cantine? «La situazione è meno catastrofica»

Il presidente di Federviti parla di mercato in ripresa, ma qualcuno si è visto rifiutare il ritiro delle uve a settembre

Giuliano Maddalena: «So di cantine che si sono impegnate a ritirare più del minimo di 500 grammi per metro quadrato». Le eccedenze finiranno in distillato disinfettante: «Può essere un peccato. Ma è meglio utilizzare l'uva per altri scopi, che lasciarla sul terreno»

BELLINZONA - «La cantina che da vent’anni acquistava la nostra uva mi ha scaricato giustificandosi con l’emergenza Covid. Mi hanno fatto sapere che non ritireranno nulla, nemmeno la metà del raccolto. Ho saputo che la stessa sorte è toccata ad altri». Dopo aver parlato del sostegno pubblico per il ritiro delle eccedenze sui tralci, raccogliamo oggi lo sfogo di un viticoltore sopracenerino. Un lamento amaro, anzi acido come i grappoli che in questo periodo stanno prendendo colore: «Un angelo salvatore oggi non c’è. Ho chiamato altre cantine, ma la risposta per tutti è stata: già fatichiamo a ritirare l’uva di nostri, non ne prendiamo dei nuovi».

«Bicchiere mezzo pieno» - Un caso isolato e limitato a una sola cantina? Lo abbiamo chiesto a Giuliano Maddalena, presidente di Federviti, la Federazione dei viticoltori della Svizzera italiana: «Ho una percezione diversa della situazione - dice il presidente a Tio/20Minuti -. In generale preferisco vedere il bicchiere mezzo pieno, perché rispetto alle previsioni di marzo e aprile la situazione ora appare decisamente meno catastrofica. Il mercato sta risalendo e le cantine hanno ripreso fiato». 

«C'è chi ritira di più» - Il presidente di Federviti tiene anche a correggere un’informazione che circola, secondo cui le cantine ritirerebbero il 50% del raccolto 2019: «Non è vero - dice Maddalena -. Il quantitativo che le cantine si sono impegnate a ritirare è di 500 grammi al metro quadro». Questo come quota minima, poiché secondo notizie raccolte dalla Federazione «ci sono cantine che hanno già preannunciato che ritireranno un quantitativo maggiore. Che ne ritira 700 grammi, chi l’intero raccolto (il limite fissato è di 800 grammi per metro quadrato, ndr). La situazione non è così catastrofica, anche se spiace che ci siano cantine che hanno abbandonato dei viticoltori. Sono segnali avvertiti già lo scorso anno».

Un distillato d'ottimismo - A dare un forte contributo alla ripresa del mercato, aggiunge Maddalena, è stato l’arrivo di numerosi turisti: «Anche se oggi ci si lamenta perché sarebbero troppi. C’è anche chi ha da ridire perché il buono da consumare al ristorante può essere speso solo a cena. Il lamento è purtroppo una costante». Non si lamenta dunque Maddalena per il fatto che l’eccedenza del raccolto potrebbe finire in distillato disinfettante col sostegno finanziario del Cantone: «Può essere un peccato, ma se le cantine non hanno spazio per ulteriore vino... È meglio utilizzare l’uva per altri scopi, che lasciarla sul terreno».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Nuove professioni crescono: una ventina i "riciclatori" in Ticino
Ivo Bazzanella è stato l’unico a concludere questo apprendistato nel 2020.
CANTONE
1 ora
C'è un iceberg d'amianto in Ticino
Il "killer dormiente" continua a fare vittime. E nelle nostre case ne spunta sempre di più
CANTONE
10 ore
Anche la Lega contro l'aumento delle imposte
«Si utilizzino piuttosto i ristorni dei frontalieri» si legge nella presa di posizione
FOTO
RIVIERA
13 ore
Infortunio nel riale, giovane in ospedale
L'incidente è avvenuto attorno alle 14 di questo pomeriggio
BELLINZONA
14 ore
Morti in casa anziani: «Vogliamo le dimissioni immediate»
UDC chiede pubblicamente che il municipale Giorgio Soldini e il direttore delle strutture Silvano Morisoli se ne vadano
CANTONE
16 ore
Alzare le imposte? «Il Governo se lo scordi»
L'UDC ticinese prende posizione dopo le parole del direttore del DFE sulla tenuta finanziaria del Cantone
FOTO E VIDEO
BLENIO
17 ore
Scontro sulla strada del Lucomagno
L'incidente è avvenuto poco prima di mezzogiorno. Il motociclista è stato trasportato al San Giovanni in elicottero
FOTO
CANTONE
18 ore
Le impressionanti foto dell'incidente di questa mattina sulla A2
Nel quale sono rimaste ferite in modo lieve 5 persone. Distrutte due vetture e una roulotte, gravi disagi al traffico
CANTONE
21 ore
«Il Ticino rischia il dissesto»
Il direttore del Dfe Christian Vitta è preoccupato per il futuro dell'economia. «Un secondo lockdown sarebbe disastroso»
CANTONE
21 ore
Il piromane di Gandria a quanto pare era recidivo
Il 24enne lo scorso febbraio aveva già dato fuoco ad alcune vetture a Menaggio e aveva precedenti penali
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile