Foto di Camilla Guidicelli
Il gatto, uno dei grandi amori di Simona.
MALCANTONE
24.07.20 - 09:540
Aggiornamento : 14:59

«Il tempo che passa lo celebro con gioia»

Simona Bernasconi, attrice e conduttrice televisiva, spegne 45 candeline.

A tu per tu con uno dei volti più amati della Svizzera italiana: «Compio gli anni ogni giorno».

MALCANTONE - Sorridente. Leggera. Avvolta da quell’aura di felicità e buonumore. È così che Simona Bernasconi, attrice e conduttrice televisiva, entra nelle case della Svizzera italiana. Sabato 25 luglio, nella sua abitazione nel Malcantone, taglierà il traguardo dei 45 anni. Un compleanno speciale. «Perché da qualche tempo, compio gli anni ogni giorno».

Che significa?
«È un pensiero che mi accompagna da qualche mese. Dopo un periodo un po' complicato, segnato da cambiamenti inaspettati, ho deciso che sarà davvero il mio compleanno ogni giorno».

Cosa è cambiato?
«Il mio modo di pensare, la mia mente. Mi impegno a non dare per scontate le più piccole cose, anche quelle apparentemente insignificanti. È un cambiamento che si traduce in momenti esclusivi con le mie figlie, oppure nel sapere dire di no. Questo alle persone che mi stanno accanto può sembrare strano. Magari per moltissimi anni ci siamo comportati in un modo, e poi improvvisamente cambiamo la nostra maniera di rapportarci. Si sono rimescolati gli equilibri».

Che rapporto ha con le sue due figlie?
«Carolina ha 22 anni, Camilla 14. Sono affascinata dal loro modo di crescere, hanno passioni e nutrono ancora tanta speranza verso il futuro. Questo mi rassicura, non stiamo vivendo un momento facile, da mamma faccio quello che posso per sostenerle, con tutti i miei limiti e i miei difetti umani».

Come ha vissuto il recente lockdown?
«Ho sempre lavorato e il tempo libero l'ho trascorso a casa. Ho cercato di ritagliarmi dei momenti da vivere con le mie ragazze e i miei adorati animali, tre cani e un gatto. L'ultimo ovviamente comanda su tutti».

Sui social, durante il lockdown, lei si è lanciata in iniziative benefiche…
«Ho semplicemente approfittato di questi strumenti per fare girare più velocemente alcune iniziative importanti. Sono felice che molte persone abbiano risposto con entusiasmo. Mettersi a disposizione degli altri in un momento come quello mi sembrava il minimo. C'è ancora tanto bisogno, le conseguenze di questa pandemia per alcuni nuclei famigliari sono state devastanti sotto vari punti di vista».

Qual è il suo rapporto con la fede?
«Le domande sono tante, le certezze poche. In camera delle mie figlie ho appeso un grande foglio dipinto da me: c'è scritto "Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te". A questo credo profondamente, tutti commettiamo errori ogni giorno e a volte feriamo proprio le persone che amiamo di più. Spesso succede involontariamente. Procurare del dolore a qualcuno intenzionalmente, invece, per me è imperdonabile».

Si dice che dietro a un grande uomo, c’è sempre una grande donna. E dietro a una grande donna?
«Io dietro a me non vorrei nemmeno i miei cani. Accanto, invece, ho le persone che amo, la mia famiglia. Nei momenti delicati sono stati molto importanti anche i miei colleghi».

Cambiamo discorso, le piacciano i complimenti?
«Se qualcuno mi dice che sono stata brava, che ha apprezzato un mio comportamento o un mio lavoro, io mi sento fiera. Soprattutto se sono osservazioni che arrivano da altre donne. Mi interessa sempre meno invece se qualcuno mi dice che mi trova carina. Prima di tutto ognuno di noi ha le sue personali lenti per giudicare la bellezza di un’altra persona. E poi, essere carini non è un merito, come non lo è nascere in un posto del mondo piuttosto che in un altro. Succede. E in questo la nostra volontà e il nostro impegno non servono a nulla».

Cosa fa per il suo benessere fisico?
«Sono cambiata anche in questo. Mi sforzo di non dare retta alla mia parte pigra e mi muovo parecchio. Mi alzo prestissimo alla mattina, cammino veloce per un'ora tra le campagne del Malcantone, mi godo il panorama sempre diverso che mi emoziona, e poi vado in redazione. Facendomi prima, come tantissime altre persone, un’ora di coda per raggiungere il posto di lavoro. Ho iniziato a fare yoga, su consiglio di mia sorella Michelle, a cui sono tanto legata, in un posto magico a Novaggio. E quando posso, spesso al sabato o alla domenica, esco con il mio stand up paddle sul lago all'alba». 

Come festeggerà il suo 45esimo compleanno?
«Di sicuro celebrerò la vita. E mia figlia Camilla mi farà decine di fotografie. È bravissima. Per fortuna la mamma è ancora uno dei suoi soggetti preferiti, e io sono felice, perché nei suoi scatti, mi vedo sempre serena».

Foto di Camilla Guidicelli
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
3 ore
Ajla va come un treno
L'atleta ticinese scelta come testimonial della Ferrovia Centovallina.
CANTONE
3 ore
Altri 214 contagi e cinque morti in Ticino
L'andamento della pandemia nel nostro cantone rimane «seria», ma abbastanza stabile.
FOTO
CANTONE
6 ore
«Quella volta che incontrai Diego a Buenos Aires»
Nel cuore di Maradona c’è sempre stato uno spazio di riguardo per il nostro paese, dove ha soggiornato con le sue figlie.
CANTONE
7 ore
«Solo il 5.7% dei soccorritori ha contratto la malattia»
Il direttore sanitario della Croce Verde luganese ci ha indicato i protocolli per garantire la sicurezza degli operatori
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
I coltelli finiranno sotto chiave?
L'attacco di ieri a Lugano è avvenuto con un coltello preso direttamente dagli scaffali della Manor
CANTONE
16 ore
Aggressione alla Manor, l'accusa è di tentato omicidio e lesioni gravi
L'Imam Jelassi: «Condanniamo con forza ogni forma di violenza gratuita a prescindere da chi la commetta»
LUGANO
20 ore
La famiglia rompe il silenzio: «Chiediamo rispetto»
Fotografi e giornalisti davanti all’abitazione dei genitori della 28enne che ha accoltellato una donna ieri alla Manor.
CANTONE
21 ore
«Non sapevamo. Chiariremo e affronteremo»
Sui presunti abusi in Rsi viene comunicato che le indagini saranno affidate ad esterni.
CANTONE
21 ore
«In Ticino restrizioni prorogate fino al 18 dicembre»
Durante una conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline il governo ha illustrato la sua strategia
LUGANO
23 ore
«Questo terrore non c'entra con l'Islam»
Aggressione alla Manor: la dura condanna della comunità musulmana sciita in Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile