TiPress
BRISSAGO
22.07.20 - 17:060

Migrante ucciso, respinto il reclamo dei parenti

Decreto di abbandono confermato dalla Corte dei reclami. «L'agire dell'agente era giustificato da legittima difesa».

Per la Corte il diritto dei reclamanti a un'inchiesta efficace e approfondita non è stato in alcun modo violato.

BRISSAGO - Potrebbe essere stata messa la parola "fine" alla vicenda che ha portato alla morte di un richiedente l’asilo, originario dello Sri Lanka, ucciso durante un intervento di polizia il 7 ottobre del 2017.  La Corte dei reclami penali (CRP) ha infatti respinto il reclamo inoltrato dai congiunti della vittima contro il decreto di abbandono nei confronti dell'agente che aprì il fuoco, emanato dal procuratore pubblico Moreno Capella lo scorso 11 novembre.

In particolare - fa sapere il Ministero pubblico -, la CRP ha concluso che «il diritto a un'inchiesta efficace e approfondita non è stato in alcun modo violato». Inoltre, «tutti i mezzi di prova rilevanti sono stati raccolti in modo imparziale, in tempi brevi», rispettivamente «sono stati approfonditi da periti laddove si trattava di accertamenti di tipo scientifico». Mezzi di prova alla cui assunzione «sia l'imputato, sia l'accusatore privato hanno potuto partecipare», e «tutte le circostanze fattuali rilevanti sono state oggetto di contraddittorio».

La sera del 7 ottobre 2017 - lo ricordiamo - l’agente salì le scale della palazzina in Piazza Municipio, una struttura privata che ospita asilanti a Brissago, preceduto da due richiedenti l’asilo. Una volta sul pianerottolo, il loro connazionale uscì dall’appartamento armato con due coltelli. Dopo aver intimato per due volte l’alt, l'agente aprì il fuoco. Due colpi in rapida successione ai fianchi. Il cittadino srilankese però non si fermò e l’agente sparò un terzo colpo, questa volta diretto al torace. Il 38enne morì pochi istanti dopo.

In sede di abbandono del procedimento, era stato stabilito che l'impiego della pistola d'ordinanza era «da ritenersi giustificato e le modalità messe in atto, proporzionate alle circostanze». Questo alla luce del fatto che «malgrado l'esito finale letale» tali modalità erano «l'unica soluzione possibile per evitare che l'aggressore potesse attuare le sue intenzioni essendo la vita di terze persone realmente in pericolo».

La Corte dei reclami penali ha stabilito ora che «l'agire dell'agente era giustificato da legittima difesa esimente, per proteggere terze persone».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / BRASILE
58 min
Anziano ticinese ucciso a Fortaleza
Il pensionato, un 79enne già consigliere comunale a Caslano, si era trasferito in Brasile ormai da 16 anni.
CANTONE
3 ore
Covid, altri 219 casi e 3 decessi in Ticino
Nelle ultime ventiquattro ore si è reso necessario il ricovero di 34 malati. Quindici sono stati dimessi
CANTONE
5 ore
È prevista altra neve (stavolta in montagna)
Mattinata di tregua, poi nel pomeriggio arriveranno nuove precipitazioni
LUGANO
5 ore
Pubblicità dei mercatini di Lugano a Losanna in tempo di covid: arriva l'interpellanza
Demis Fumasoli interroga il Municipio: «La volontà di attirare persone da lontano è un pugno nello stomaco».
FOTO E VIDEO
CANTONE
20 ore
Disagi sulle strade e black out
Disagi in tutto il Cantone: colonne, incidenti, alberi caduti, black out e trasporto pubblico in difficoltà.
CANTONE
20 ore
La neve non ferma i radar, ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili colpiranno però solo tre distretti.
CANTONE
21 ore
Maltempo, ritardi e soppressioni di treni
Saltata la corrente alla stazione di Chiasso. Scambi bloccati a Cadenazzo e a Bellinzona
FOTO
CANTONE
23 ore
Neve, continuano i disagi nel Sottoceneri
Diverse le strade chiuse e le code. La polizia invita a limitare gli spostamenti.
LOSONE
1 gior
Limo della Silo Melezza: "Questa è ecomafia"
Un'accusa pesante, con tanto di nomi e cognomi, arriva attraverso un'interpellanza inoltrata oggi da Matteo Pronzini
CANTONE
1 gior
Mancava da oltre 150 anni, ma ora è tornato
Il Gipeto, il più grande avvoltoio delle Alpi, è tornato a nidificare su suolo ticinese.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile