Immobili
Veicoli
Ti Press
CANTONE
21.07.20 - 15:100

Un fronte comune per il futuro di un'intera regione

Il Mendrisiotto chiede a gran voce che i collegamenti ferroviari a lunga percorrenza si fermino a Mendrisio e Chiasso.

Una coalizione formata da Municipi e vari enti ha scritto a Governo, UFT, FFS e Tilo per chiedere di aprire un tavolo di lavoro.

MENDRISIO - Lo sviluppo del traffico su rotaia è motivo di grande preoccupazione da parte delle istituzioni e degli utenti del Mendrisiotto. È infatti da una quindicina di anni che, a più riprese, parlamentari ed enti si fanno portavoce e promotori di richieste nei confronti delle FFS sulla progressiva penalizzazione del Mendrisiotto in fatto di corse e collegamenti con il resto della Svizzera.

A fronte delle insoddisfacenti risposte giunte dalle FFS, la regione ritiene necessario, ora più che mai, un dispiegamento compatto di forze politiche per rivendicare la dovuta considerazione. Attorno alla soppressione delle fermate di Mendrisio e Chiasso operata dalle FFS per i collegamenti a lunga percorrenza, insorge dunque una compatta coalizzazione formata dai Municipi di Mendrisio e Chiasso, dalla Commissione regionale dei trasporti del Mendrisiotto e Basso Ceresio (CRTM), dall’Ente regionale di sviluppo del Mendrisiotto e Basso Ceresio (ERS-MB) e dall’Associazione di tutela degli utenti dei mezzi pubblici (ASTUTI). Di tale iniziativa sono informati anche i deputati ticinesi alla Camere federali e i deputati del distretto in Gran Consiglio nell’ottica di formare un fronte comune.

Con una circostanziata lettera dai contenuti tecnico-politici, la coalizione si rivolge contemporaneamente al Consiglio di Stato, all’Ufficio federale dei trasporti, alle FFS SA e a
TILO SA chiedendo di aprire un tavolo condiviso di discussione finalizzato ad assicurare il proseguimento di tutti i treni Intercity su Chiasso, con fermata a Mendrisio, a
cadenza oraria e lungo l’arco di tutta la giornata.

Considerato inoltre che il progetto dell’orario ferroviario per il 2021 prevede un’ulteriore diminuzione delle corse tra il Mendrisiotto e il resto della Svizzera, è richiesto al Consiglio di
Stato di attivarsi immediatamente per salvaguardare almeno le corse che già oggi sono garantite all'agglomerato.

È indubbio che una connessione su rotaia comoda e rapida verso il resto del Cantone e della Svizzera sia un requisito essenziale allo sviluppo economico del territorio, alla sua attrattiva nei confronti di aziende, turismo e mobilità sostenibile di chi ci vive. Si pensi alle possibili interconnessioni con il mondo economico, imprenditoriale e accademico d’Oltralpe, quando AlpTransit concretizzerà l’apertura verso nord. «È dunque il momento di rivendicare a gran voce l’inclusione dell’agglomerato più a sud della Svizzera nella rete dei collegamenti a lunga distanza onde evitare la sua marginalizzazione e la perdita di attrattiva», si legge sul comunicato stampa.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AIROLO
3 ore
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
4 ore
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
5 ore
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
6 ore
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
8 ore
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
10 ore
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
11 ore
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
12 ore
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
13 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CANTONE
17 ore
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile