Ti-Press (Pablo Gianinazzi)
+4
MAGLIASO
16.07.20 - 13:480
Aggiornamento : 16:18

Panchine "vestite" dagli artisti, che si possono adottare

È il progetto dell'associazione "Donne della terra". Resteranno per almeno sei mesi ai bordi del Ceresio

MAGLIASO - Cosa accomuna le panchine di Magliaso e le donne? Il progetto “Adotta una panchina” dell’associazione “Donne della terra”. Le panchine presenti sulla passeggiata a lago sono state decorate da alcuni artisti con disegni, poesie e sculture, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di un aiuto per tutela dei diritti delle donne, dei bambini e delle famiglie, soprattutto nei momenti di difficoltà.

«Seguendo tutto il percorso ai bordi del Ceresio, dal Muraglione fino al Lido comunale, è possibile ammirare e scoprire il fascino e il messaggio di ogni singola panchina. Alcune sono già state adottate, altre sono ancora disponibili».

Il progetto ha ricevuto l’appoggio del Municipio: «Mostra l’importanza di un'azione a sostegno di quelle persone che già sono più deboli e oltretutto si ritrovano a essere meno fortunate, perché nella loro posizione di svantaggio si devono pure confrontare con tutte le difficoltà, i malesseri, le frustrazioni di una situazione che le vede spesso combattere da sole» ha spiegato il sindaco Roberto Citterio.

L’associazione "Donne della Terra" è stata fondata nel 2016 da Mara Casanova quale punto di incontro per le donne, per affrontare momenti difficili o avere una consulenza adeguata e vicina ai loro problemi. Essendo una non-profit, vive di donazioni e di raccolta di fondi grazie a iniziative come “Adotta una panchina”.

L’allestimento resterà operativo per almeno sei mesi, consentendo all’associazione di farsi conoscere e sensibilizzare la popolazione, ma anche di raccogliere fondi per la realizzazione di Casa Arcobaleno, dedicata all’accoglienza delle donne che necessitano «un nido sicuro, per sé e per i loro bambini».

Donne della Terra
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
8 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
8 ore
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
11 ore
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
15 ore
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
16 ore
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
17 ore
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
20 ore
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
1 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
MENDRISIO
1 gior
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
1 gior
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile