Keystone
ISONE
14.07.20 - 18:390
Aggiornamento : 15.07.20 - 14:15

«È un giorno triste per l'esercito»

Il portavoce delle Forze Armate Stefan Hofer esprime il proprio sconforto per la morte del granatiere in una marcia.

Per il mondo grigio-verde è un altro lutto: il nono giovane che perde la vita per motivi di salute durante la scuola reclute in poco più di 30 anni.

ISONE - «È un giorno triste per l'esercito». Il portavoce delle Forze Armate Stefan Hofer esprime tutto il proprio sconforto per la morte di una recluta della scuola granatieri avvenuta questa mattina a Isone.

21enne romando - Il milite, un 21enne vodese stando a quanto anticipato dalla Rsi, ha perso la vita nel corso di marcia di prestazione di 6.5 chilometri che si snodava attorno alla piazza d'armi sul Monte del Tiglio. L'obiettivo delle reclute - secondo quanto spiegato a 20 Minuten da Hofer - era quello di compiere il tragitto «più rapidamente possibile». I giovani non erano gravati da un peso eccessivo. «Portavano uno zaino di quindici chili sulle spalle e il percorso era relativamente facile».

Corpo d'élite - I militi che si incorporano in questa compagnia solitamente dispongono di un "fisico bestiale". «La scuola per granatieri - sottolinea il portavoce - richiede uno stato di forma eccellente: i criteri d'ammissione sono molto severi e i giovani che vogliono farne parte devono ottenere un punteggio minimo di novanta alla prova fisica di reclutamento. Sono un corpo d'élite dell'esercito». Al momento rimane perciò un mistero cosa abbia provocato la morte del 21enne. Tanto più che le reclute sono state sottoposte a un test attitudinale di due giorni prima di entrare in caserma. I prescelti sono infine sottoposti a esami medici e psicologici.

Condoglianze militari - L'ultimo pensiero di Hofer va naturalmente alla famiglia della vittima. «È un giorno molto triste. È morto un giovane. E questo ci tocca tutti. L'esercito esprime le proprie condoglianze a tutti i famigliari e rivolge loro i propri pensieri». 

La tragedia avvenuta oggi a Isone non è però la prima morte per motivi di salute che scuote il mondo grigio-verde elvetico. Prima di essa, sono infatti stati otto in poco più di trent'anni i giovani militi che hanno perso la vita durante la scuola reclute (vedi box).

Otto decessi per motivi di salute in poco più di 30 anni - La morte più recente riguardava fino a oggi quella avvenuta nel 2012 ad una recluta per un arresto cardiaco a Bière (VD). Nel 2009, ad Airolo, un milite 19enne era morto giocando a calcio. Nel 2003 a Birmensdorf (ZH) era invece stata una corsa di 12 minuti a risultare fatale.

Meningite - La meningite ha fatto in totale tre vittime, episodi che hanno reso necessarie cure per tutte le persone entrate in contatto con le vittime. In un caso di vent'anni fa circa 700 persone erano state curate con antibiotici.

Omicidio colposo - Nel 1996 un comandante di compagnia è stato condannato a due anni di prigione con la condizionale per omicidio colposo. Nel 1993 aveva guidato una marcia che aveva portato alla morte di una recluta. In particolare, il comandante aveva obbligato un 20enne di 113 chili, totalmente sfinito, a continuare la marcia. La dinamica è risultata fatale, anche a causa di un difetto cardiaco emerso solo durante l'autopsia.

Mistero in Argovia - Rimane infine misterioso un caso del 1988 ad Aarau: un 19enne ha improvvisante perso conoscenza. Nonostante un intervento immediato, è morto nel giro di pochi minuti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 anno fa su tio
Adesso qualcuno pensa anche che magari fosse drogato. Ma piantiamola una volta per tutte e lasciate a chi di dovere stabilire le cause del decesso. Con i "sentito dire" .............
Monello 1 anno fa su tio
SEMPER FIDELIS ! Onore e rispetto ad un camerata che ci ha lasciato !
Tato50 1 anno fa su tio
Forse tacere e rispettare il dolore dei genitori sarebbe il gesto più bello che si possa fare invece di scrivere cose senza senso ;-(( Ciao ragazzo, riposa in pace !!!!!!
sedelin 1 anno fa su tio
é un giorno triste per la famiglia e gli amici. condoglianze a tutti.
don lurio 1 anno fa su tio
Smettetela di fare commenti come pregiudizio e privi di senso. Ricordatevi che l'esercito mantiene la pace e fà si che tanti posti di lavoro sono a disposizione di tutti anche per i giovani smidollati che non sono capaci a fare una marca. Mi ha dato del voltastomaco che i media per darne notizia hanno pubblicato un milite mostrando il fucile vergogna. Lasciate almeno che l'inchiesta sia fatta.
miba 1 anno fa su tio
@don lurio Pienamente d'accordo
tazmaniac 1 anno fa su tio
@don lurio eh certo, senza l'esercito saremmo invasi dai barbari...o, girandola in un altro modo, pensi davvero che l'esercito svizzero possa difendere oggi come oggi qualcosa? L'esercito ed il servizio è giusto che ci sia, perchè ha i suoi lati positivi, ma forse non sai che alcuni corpi militari sono pieni di "rambo" nostrani che giocano a fare la guerra e questi, purtroppo sono i risultati. Se per te morire da soldato in tempo di pace è normale...boh.
tazmaniac 1 anno fa su tio
esaltati di guerra, in tempo di pace.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Un fisico bestiale il cui cervello viene purtroppo messo in standby
Orsettina 1 anno fa su tio
Un abbraccio ai famigliari.
Gio65 1 anno fa su tio
Sincere condoglianze...
Marta 1 anno fa su tio
..marce di prestazione: inutili e assurde. sarebbe ora di cambiare molte cose nell'esercito! Mai più succeda cosa simile. sincere condoglianze
Heinz 1 anno fa su tio
@Marta Aspetta a puntare il dito: succede raramente ma anche atleti supercontrollati a volte sono soggetti a malattie cardiache fatali. Sono casi eccezionali, ma purtroppo esistono.
SSG 1 anno fa su tio
@Marta ci sono ragazzi purtroppo morti mentre facevano sport, calcio e hockey. Quindi cambiamo anche qui o è solo per dar "contro" all'esercito?
VECCHIOTTO 1 anno fa su tio
Condoglianze. Non deve mai succedere ma questo è un corpo di Rambo e quindi qualcosa non andava già prima.
Güglielmo 1 anno fa su tio
I punti di domamda erano una bandiera Svizzera ma il sistema nn la prende... -(
Güglielmo 1 anno fa su tio
R.I.P ????
comp61 1 anno fa su tio
qualcuno poi spiegherà perché sia stato lasciato morire da solo. Fatto gravissimo.
occhiodiairolo 1 anno fa su tio
@comp61 Cosa intende?
USSColeDG67 1 anno fa su tio
@comp61 Questa è una marcia che viene effettuata individualmente, non sappiamo come siano andate le cose, magari si è sentito male ed è ruzzolato da un sentiero e nessuno lo ha notato xche ognuno guarda avanti per portare a termine la propria performance! A livello militare sono marce, mentre in altri corpi (guardie di confine, polizia) sono corse campestri! ...ora sarà l’inchiesta e l’autopsia a dire cosa è successo... anche a livello sportivo sono state riscontrate mancanze cardiache a posteriori! Mi spiace tantissimo x questo ragazzo e voglio porgere le mie più sentite condoglianze alla famiglia
comp61 1 anno fa su tio
@USSColeDG67 ah ok, pensavo fosse una marcia di compagnia o sezione...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
ZURIGO
15 min
«Sono giovane e sano, non ho paura». Ecco perché è un errore pensarlo
Si ha sì un minor rischio di morire, ma sono molti i fattori da valutare.
Vacallo
27 min
Da otto anni, Edo Pellegrini chiede spiegazioni al Municipio sul fondo 451
Ci sono un sentiero impraticabile, una costruzione di utilità non specificata e delle domande rimaste senza risposta
STABIO
4 ore
Non accetta il salario fuorilegge: licenziata
Alle dipendenze della sua azienda da cinque anni, la donna è stata messa alla porta.
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
«Spostarli nel Luganese non è una soluzione»
Simonetta Sommaruga ha risposto a Marco Romano, che si è fatto portavoce delle preoccupazioni dei comuni momò.
FAIDO
10 ore
Alcuni bimbi in sciopero: niente scuola
Genitori in protesta. Manifestazione pacifica contro l'obbligo della mascherina durante le lezioni.
CANTONE
10 ore
Otto arresti per droga
I soggetti finiti in manette sono sospettati di aver preso parte allo smercio tra Albania, Italia e Ticino.
CANTONE
11 ore
Altre 20 classi in quarantena
Si tratta di 15 sezioni di scuola elementare e 5 di scuola dell'infanzia. Il totale sale a quota 62
CANTONE
12 ore
In Ticino oltre 400 casi e tre decessi nel weekend
I pazienti Covid ospedalizzati salgono a quota 77.
CANTONE
12 ore
Controlli e multe in vista per chi è al telefono alla guida
L'operazione della Polizia cantonale ha il via già da questo mese.
CANTONE
14 ore
Per rimpiazzare i boomer non basteranno i salari
In vista del pensionamento di massa dei boomer è necessario, secondo l'AITI, puntare di più sulle condizioni di lavoro.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile