Tipress
CANTONE
11.07.20 - 22:250

«Le mascherine vanno indossate anche in ufficio»

Emergenza Covid, i rischi nascosti della trasmissione aerea. Christian Garzoni mette in guardia

Secondo l'infettivologo della Clinica Luganese «negli ambienti chiusi occorrono maggiori precauzioni». Specie in assenza di un buon ricambio d'aria

LUGANO - Quando un malato di Covid tossisce o starnutisce, diffonde le famigerate "goccioline" fino a otto metri di distanza. Sono i cosiddetti aerosol, gocce di dimensioni inferiori a cinque micrometri che rimangono nell'aria come una nuvola. È l'ultima preoccupazione degli esperti, sul fronte coronavirus. 

Questa settimana 239 ricercatori da tutto il mondo hanno lanciato un appello all’Oms, chiedendo di prendere precauzioni di fronte al rischio di trasmissione aerea. E anche in Svizzera il tema sta guadagnando importanza nell'agenda delle autorità. La task-force Covid nominata dal governo, in un rapporto del 4 giugno, sottolinea come, in un minuto di conversazione, una persona infetta può diffondere fino a mille goccioline che rimarranno nell'aria per otto minuti. «Anche se il principale percorso di trasmissione è il contatto diretto - scrivono i ricercatori - gli studi dimostrano che il Sars-CoV-2 può essere trasmesso tramite aerosol, specialmente in ambienti scarsamente ventilati». 

Anche Christian Garzoni, infettivologo della clinica Moncucco e membro della Commissione federale per la gestione della pandemia, mette in guardia sull'aria condizionata. «In un ambiente chiuso, come ad esempio un ufficio, gli impianti di condizionamento rischiano di distribuire il virus spostando l'aria nella stanza o semplicemente riciclandola invece di sostituirla» avverte. 

Secondo l'esperto, la regola della distanza di 1,5 metri non è efficace, in questi casi. «Se qualcuno si trova a tre metri di distanza da me, il sistema di aria condizionata può portare la nuvola di virus fino alla mia postazione». Poi c'è il problema del riciclo d'aria: nel mattatoio Tönnies in Germania ad esempio, dove sono stati infettati 1500 lavoratori, si è scoperto che gli impianti di condizionamento non permettevano un ricambio sufficiente.

Per questi motivi, conclude Garzoni, «anche in ufficio indossare la mascherina è consigliato». La task-force governativa, dal canto suo, raccomanda di ventilare regolarmente gli ambienti chiusi. E di indossare la maschera in locali scarsamente ventilati, specialmente se la distanza minima non può essere mantenuta. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FAIDO
2 ore
«Tanta rabbia, da sola non ce l'avrei fatta»
Morena Pedruzzi racconta la lunga strada per uscire dall'incubo dell'attentato di Marrakesh
FAIDO
7 ore
Marrakesh, il racconto dieci anni dopo
Morena Pedruzzi è l'unica sopravvissuta ticinese all'attentato terroristico del 2011. Si racconta in un libro
CANTONE
9 ore
L'Udc non parla con la Rsi
«Troppo parziale». I democentristi domani non commenteranno le votazioni ai microfoni di Comano
FOTO E VIDEO
CUGNASCO-GERRA
15 ore
Fiamme dalla canna fumaria, intervengono i pompieri
L'incendio, divampato questa mattina a Cugnasco, si è propagato anche al tetto.
RIVA SAN VITALE
15 ore
A processo per tentato omicidio
Rinviata a giudizio la 43enne che sei mesi fa accoltellò al collo il compagno.
BOSCO GURIN
1 gior
«Rabbia per l'ingiustizia subita...» da Frapolli
Fumata nera dopo gli incontri: niente sconti a maestri e bambini da parte del gestore degli impianti
CANTONE
1 gior
«Aumento delle indennità al Gran Consiglio? No, grazie»
Presentata un'iniziativa parlamentare che chiede lo stralcio dell'automatismo degli aumenti
CANTONE
1 gior
Radar, ecco dove
Come ogni venerdì la Polizia comunica le località in cui potrebbero esserci controlli della velocità.
CANTONE
1 gior
Eoc, terza dose ai dipendenti over 50
L'Ente ospedaliero apre il richiamo vaccinale per i collaboratori a contatto con i pazienti
FOTO
BIOGGIO
1 gior
Sbaglia strada per colpa del navigatore e “sprofonda” in un terreno agricolo
È un'autocisterna la protagonista dell'episodio che si è verificato negli scorsi giorni a Bioggio. Sul posto i pompieri
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile