tipress
CANTONE
10.07.20 - 12:100
Aggiornamento : 16:52

Furbetti dei crediti Covid: denunciati in 10

In Ticino la Procura indaga su una serie di presunti abusi sui prestiti garantiti dalla Confederazione

Un arresto, e verifiche a tappeto su tutte le pratiche. Le autorità non fanno sconti: possibile inasprimento delle pene

LUGANO - Carte false per ottenere i crediti Covid. In Ticino sono dieci finora i procedimenti aperti dalla Procura contro altrettanti presunti "furbetti", che avrebbero approfittato dell'epidemia per intascare soldi indebitamente. 

A renderlo noto è il Consiglio di Stato, in risposta a un'interrogazione del deputato Tiziano Galeazzi (Udc). «Il segreto istruttorio - si legge nel testo - non permette di fornire ulteriori indicazioni in merito». Il governo precisa che l'Ufficio di registro di commercio, nel verificare la correttezza delle domande, ha «soltanto un potere limitato». 

In almeno un caso gli accertamenti giudiziari hanno portato all'arresto dell'indagato. Settimana scorsa è finito in manette un 47enne italiano residente nel Luganese, accusato di avere utilizzato «per spese personali» circa 600mila franchi ottenuti come prestito d'impresa. 

I "furbetti" sono tuttavia un'esigua minoranza (almeno quelli finiti sotto inchiesta). Nel complesso, infatti, in Ticino sono stati erogati 1 miliardo e 203 milioni di franchi in crediti Covid, per un totale di 9774 prestiti concessi ad altrettante imprese, a fine maggio. La maggior parte delle richieste - ha precisato il Consiglio di Stato - sono arrivate da imprese con meno di 10 dipendenti. I settori più interessati sono il commercio (22 per cento), l'edilizia (17 per cento), artigianato (13 per cento) e turismo (11 per cento). 

Il Cantone, si legge, «procederà a un controllo sistematico dei crediti concessi, collegandoli ai dati sull'imposta sul valore aggiunto e altri dati». A livello federale, intanto, si sta valutando un inasprimento delle sanzioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
8 sec
Un altro decesso, i contagi sono 62
Nelle ultime 24 ore dieci persone sono state ricoverate in ospedale, mentre otto lo hanno abbandonato.
CANTONE
2 min
Un weekend sopra i 20 gradi (prima della pioggia)
Il primo fine settimana con le terrazze aperte sarà caldo e soleggiato
CANTONE / CONFINE
3 ore
In dogana: «Ho 40'000 euro». Ma ne aveva il doppio
L'imprenditore svizzero è stato fermato al valico di Chiasso-Brogeda nelle scorse ore
CANTONE
4 ore
La selvaggina azzannata dai cani
È successo pochi giorni fa nel Sopraceneri. Ma accade «ancora troppo spesso»
AGNO
4 ore
«Ho scoperto la bellezza della vita dietro a un grande dolore»
Una donna che perde il padre di 57 anni, nonno del suo unico figlio.
CANTONE
4 ore
«Ho due avversari: malattia rara e cassa malati»
Il caso di Alessandra scoperchia il problema delle terapie che possono dare un sollievo, ma non sono rimborsate
LUGANO
14 ore
A "villa Lombardi" c'era un po' di gente
Più di 15 invitati alla festa per l'elezione del neo-municipale PPD a Lugano. È stato un assembramento?
LUGANO
16 ore
Un insediamento diverso per il Municipio
I sette municipali di Lugano hanno giurato fedeltà alla Costituzione e alle Leggi in diretta streaming.
VERNATE
17 ore
Il nuovo Municipio giura e pure Cossi giura... vendetta
L'ex sindaco si dice pronto a battagliare con una nuova lista, il "Partito del Fare e delle Donne": «Faremo 5 su 5»
CANTONE
19 ore
Rinnovate i vostri documenti, se non volete rischiare di dover aspettare
In molti negli ultimi mesi non hanno provveduto al rinnovo. Ma con gli allentamenti la situazione cambierà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile