Okkio
CANTONE
07.07.20 - 16:230

Rifiuti: Okkio nero agli Uffici e Enti cantonali

L'oro a tre comuni: Losone, Monteggio e Brusino Arsizio

"Bocciati" invece l’Ufficio dei Rifiuti e Siti inquinati e la Sezione degli Enti Locali.

LUGANO - Come oramai consuetudine annuale, per la decima volta, anche quest'anno Okkio ha attribuito gli okki d'oro e nero. Se originariamente i riconoscimenti sono andati ai Comuni con più e con meno rifiuti pro-capite, quest'anno sono stati attribuiti in base alla qualità dei regolamenti sui rifiuti. Regolamenti che con l'entrata in vigore della tassa cantonale sul sacco hanno tutti dovuti essere rivisti e approvati dalle istanze superiori. Una situazione unica per Okkio per fare una verifica approfondita.

Okkio ha quindi analizzato e valutato tutti i Regolamenti dei Comuni ticinesi entrati in vigore, attribuendo delle note (da 0 al 4) per ognuno dei tre seguenti criteri e sottocriteri:

  • Criterio A: Tassa base, divieto di discriminazione – obbligo di informazione (3 note)
  • Criterio B: Tassa base, chiarezza e correttezza nella copertura dei costi (4 note)
  • Criterio C: Sensibilità ecologica (3 note)

Okkio d'oro - La valutazione globale dei Regolamenti esaminati ha portato ad assegnare il primo posto al Comune di Losone, con 30 punti su un massimo di 40, premiato quindi con l’Okkio d'oro 2020.

La diversità riscontrata tra i Comuni nei punteggi raggiunti nei tre criteri citati, ha spinto inoltre il Comitato di Okkio a premiare anche altri due Comuni ticinesi.

Sulla base dei criteri di equità e chiarezza delle tariffe (criteri A e B) viene attribuito l’Okkio d’oro al Comune di Monteggio mentre per la sensibilità ecologica viene premiato il Comune di Brusino Arsizio.

«Okkio - si legge nella nota - ha purtroppo dovuto riscontrare come la gran parte dei Regolamenti analizzati ottiene punteggi di valutazione modesti o insufficienti. A loro parziale discolpa va detto che, in generale, sono stati mal accompagnati e mal consigliati dalle competenti autorità cantonali».

Okkio nero - Per questa ragione, dopo attenta riflessione, gli Okkio neri 2020 sono attribuiti a pari merito agli Uffici e Enti cantonali preposti al supporto e sostegno ai Comuni e alla verifica giuridica dei regolamenti, ossia all’Ufficio dei rifiuti e siti inquinati e alla Sezione degli enti locali.

«I criteri per il calcolo della tassa base per il servizio di raccolta dei rifiuti nei Comuni ticinesi sono in generale discriminanti - conclude la nota -. In linea con i dispositivi di Legge, anche la tassa base deve essere causale (non solo la tassa sul sacco!), e deve essere diversificata per le diverse economie domestiche e per le diverse attività commerciali e artigianali».

La valutazione dettagliata e le classifiche dei Comuni sono pubblicate sul sito web www.okkio.ch.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Duca72 1 anno fa su tio
E tutto questo a cosa serve ? Andassero ad aiutare nei centri raccolta rifiuti !
Tato50 1 anno fa su tio
Che strano; uno di Okkio abita a Losone-;))
miba 1 anno fa su tio
Ente perfettamente inutile e finanziato con chissà quali soldi.........
seo56 1 anno fa su tio
@miba Anche qui siamo d’accordo
Nmemo 1 anno fa su tio
Il giudizio seguirà i criteri, connotati di verde-rosso. Comunque ben venga l'Okkio vigile.
seo56 1 anno fa su tio
Occhio alle baggianate!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO E SONDAGGIO
CANTONE
36 min
Viaggiare è (di nuovo) più complicato
Con la variante Omicron, i paesi stanno correndo ai ripari. E ci sono viaggiatori costretti a rivedere i propri piani
RIAZZINO
9 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
13 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
14 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
16 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
17 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
21 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
22 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
23 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
23 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile