TiPress - foto d'archivio
CANTONE / ITALIA
05.07.20 - 09:130

Le mani della ‘ndrangheta in Liguria, spunta anche Lugano

Uno dei quattro arrestati si appoggiava a un avvocato per spostare soldi verso gli Emirati Arabi Uniti

LUGANO - “Le mani dei boss della ‘ndrangheta brianzola sugli hotel in Liguria”. Così titolavano molti giornali oltre confine martedì 30 giugno. La notizia era l’arresto di quattro persone nell’ambito di un’inchiesta sulle infiltrazioni mafiose negli alberghi liguri, in particolare all’Hotel del Golfo di Finale Ligure, in provincia di Savona. Con minacce i soci erano stati costretti a consegnare a soggetti legati alla mafia calabrese i certificati cartacei attestanti la titolarità delle quote della società.

È stata la Questura stessa a spiegare l’obiettivo in termini chiari: «Il tentativo da parte di famiglie mafiose di mettere le mani su realtà imprenditoriali in crisi, mediante iniezione di capitali freschi e l'utilizzo di metodi intimidatori per ottenere il controllo di attività economiche di rilievo».

In manette sono finiti Alfonso Pio, figlio del boss del clan della ‘ndrangheta di Desio (Monza) e altre tre persone, accusate di estorsione aggravata dal metodo mafioso e usura. Tra loro «un professionista nel settore dell’intermediazione finanziaria, soggetto già emerso in altre indagini della Direzione distrettuale antimafia di Milano» si legge nell’ordinanza. Era proprio lui a segnalare al calabrese le potenziali vittime e a pianificare le operazioni finanziarie. 

E sempre lui sarebbe collegato al Ticino, come riferisce il Caffè. L’uomo, 60 anni, si sarebbe occupato di spostare negli ultimi anni capitali in nero dalla Svizzera verso gli Emirati Arabi Uniti. Con il sostegno e l’aiuto di un avvocato e notaio luganese. Gli inquirenti - si legge nelle carte dell’inchiesta - ritengono che da Piazza Cioccaro siano partiti i soldi verso Dubai per un «riciclaggio di svariati milioni di euro (30 circa), che poi in parte o in tutto sarebbero rientrati in Italia sotto forma di denaro contante, gioielli, oro o altri preziosi». Un’operazione seguita al fallimento del trasferimento verso il più vicino Liechtenstein e che al consulente finanziario deve essere costata parecchio: in un’altra occasione per il trasferimento di 8 milioni di euro la parcella "luganese" ammontava a 80’000 euro. Ma l’avvocato del centro città non risulta indagato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BOSCO GURIN
10 ore
«Rabbia per l'ingiustizia subita...» da Frapolli
Fumata nera dopo gli incontri: niente sconti a maestri e bambini da parte del gestore degli impianti
CANTONE
11 ore
«Aumento delle indennità al Gran Consiglio? No, grazie»
Presentata un'iniziativa parlamentare che chiede lo stralcio dell'automatismo degli aumenti
CANTONE
13 ore
Radar, ecco dove
Come ogni venerdì la Polizia comunica le località in cui potrebbero esserci controlli della velocità.
CANTONE
14 ore
Eoc, terza dose ai dipendenti over 50
L'Ente ospedaliero apre il richiamo vaccinale per i collaboratori a contatto con i pazienti
FOTO
BIOGGIO
15 ore
Sbaglia strada per colpa del navigatore e “sprofonda” in un terreno agricolo
È un'autocisterna la protagonista dell'episodio che si è verificato negli scorsi giorni a Bioggio. Sul posto i pompieri
LUGANO
17 ore
«Questo non è un vaccino flop»
Perché siamo di nuovo nei guai a causa del Covid? Cosa è stato sbagliato? Il booster ha senso?
CANTONE 
19 ore
Psico-flop universitario per «un errore dell'orientamento scolastico»
Otto deputati puntano il dito contro il DECS: «Come è possibile non essersi accorti per due anni del cambiamento?»
VIRA GAMBAROGNO
20 ore
Otto chili di eroina nell'auto
Controlli antidroga nel Gambarogno: arrestato un giovane albanese
CANTONE
20 ore
In Ticino due decessi legati al Covid-19
Negli ospedali sono ora ricoverati 66 pazienti Covid (+10 rispetto a ieri). Segnalate altre cinque quarantene di classe
LUGANO
22 ore
Incidente, riaperta la Vedeggio-Cassarate
Notevoli i disagi al traffico
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile