Tipress
Corippo
CANTONE
30.06.20 - 09:150
Aggiornamento : 01.07.20 - 11:27

Vita post Covid, e se il nostro futuro fosse davvero nei paesini?

Vivresti in un piccolo borgo? Ti sposteresti in un comune di montagna? Cosa ti frena? Partecipa al sondaggio

Clicca qui per partecipare al sondaggio

LUGANO - Se c’è una cosa che davvero abbiamo capito in questa recente pandemia è che tutto sommato è meglio vivere nei piccoli borghi che nelle grandi città. È un dato di fatto ormai che i nostri comuni rurali forniscono servizi fondamentali per il Paese. Non sono soltanto spazi di vita e abitativi, ma svolgono anche importanti funzioni in quanto spazi economici, ricreativi e di identificazione. Grazie alle loro aree verdi ad alto valore naturalistico e paesaggistico esercitano un ruolo centrale per lo sviluppo sostenibile attuale e futuro della Svizzera.

La globalizzazione, le trasformazioni sociali e i cambiamenti ambientali rappresentano grandi sfide per queste aree. L'home office - ampiamente praticato in occasione della recente situazione sociosanitaria - come pure lo shopping online - rappresentano solo due esempi che hanno e continueranno a cambiare il nostro quotidiano. Assisteremo davvero a una "renaissance" delle bellissime valli ticinesi?

Un gruppo di studenti della HWZ Hochschule für Wirtschaft di Zurigo sta analizzando e sviluppando nell’ambito del Master in Real Estate Management concetti di sviluppo a sostegno di comuni rurali che maggiormente soffrono della crescente urbanizzazione (spopolamento, invecchiamento della popolazione, chiusura di servizi come uffici postali, banche, alimentari).

Se potessi scegliere in quale valle vivere, dove andresti ad abitare? Cresceresti i tuoi figli in un comune rurale? Insomma sei più una persona di città o di montagna? Partecipa al sondaggio. Bastano 3 minuti: Clicca qui per il sondaggio

Foto lettore (Sergio)
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BREGGIA
6 ore
Gli alberi stanno tornando in piazza
Le piante erano state rimosse lo scorso marzo per i lavori di valorizzazione a Cabbio
MENDRISIO
8 ore
Si getta ancora la spugna, niente Fiera di San Martino
La tradizionale fiera di novembre non avrà luogo per il secondo anno di fila: «Decisione sofferta, ma obbligata»
LUGANO
9 ore
Oltre 7'200 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"
La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione...
LUGANO
13 ore
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
CANTONE
14 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
15 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
LUGANO
18 ore
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
FOTO
CANTONE
18 ore
Fare del tempo libero un lavoro: alla Supsi si può
Il Bachelor in Leisure Management è un unicum in Svizzera. Ne abbiamo parlato con il responsabile Alessandro Siviero.
AUSTRIA
1 gior
Il vetraio Luca si porta a casa il bronzo
Una competizione memorabile per la Nazionale Svizzera delle professioni, che ha ottenuto 14 medaglie
CANTONE
1 gior
«C'è chi ha chiesto di entrare senza certificato, né mascherina»
Alle lamentele di alcuni familiari, che segnalano incongruenze nelle nuove normative, risponde il direttore di LIS.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile