deposit
CANTONE
25.06.20 - 21:000

I poveri del Covid: «La gente ha il frigo vuoto»

Le richieste d'aiuto alle associazioni di volontariato sono in aumento. La S. Vincenzo de Paoli: «C'è stato un tracollo»

Il presidente delle conferenze in Ticino, Gianfranco Plebani: «La situazione sta peggiorando. Il Ticino non è un'isola felice»

LUGANO - Negli ultimi mesi, il cellulare di Gianfranco Plebani non ha mai smesso di squillare. «Persone che prima sentivo una volta ogni due anni, hanno iniziato a chiamare regolarmente». Non è un buon segno: in genere la gente chiama Plebani quando non sa più a chi rivolgersi. 

Il 64enne di Morbio Inferiore si dedica da anni ai bisognosi. È presidente cantonale delle conferenze di San Vincenzo, una rete di gruppi caritatevoli (11 in Ticino, con diverse centinaia di beneficiari): sono specializzati nella spesa a domicilio da molto prima che entrasse in voga con il lockdown. «Ultimamente però - racconta - il lavoro è molto aumentato». 

L'epidemia di Covid ne ha innescata un'altra, più silenziosa, nei portafogli dei ticinesi. E nei frigoriferi. I volontari di San Vincenzo se ne sono accorti già a marzo, quando inghippi burocratici avevano causato ritardi negli assegni famigliari e di prima infanzia (ne avevamo parlato in un articolo). Ma era solo l'inizio. 

«In genere le persone ci contattano in situazioni d'emergenza, spesso temporanee, per riempire un buco o coprire delle spese, come l'affitto o la cassa malati. Più spesso forniamo aiuti alimentari». Con il coronavirus però «le richieste sono aumentate esponenzialmente» e quel che è ancor più preoccupante «è che non sono diminuite dopo il lockdown, rimangono sostanzialmente stabili» avverte Plebani.

I ticinesi con il frigo vuoto sono «persone già fragili da un punto di vista socio-economico, giovani da poco usciti di casa, famiglie monoparentali, persone con dipendenze da gioco o sostanze». La gamma è ampia. Ci sono anche lavoratori a basso reddito, che prima «ci contattavano molto di rado, in coincidenza magari del pagamento delle imposte, o di grosse spese impreviste». Ora si trovano a pagare il conto del Covid; e le rate sono salate. «Non possiamo sostituirci allo Stato, che finora in Ticino ha fatto un lavoro egregio» conclude Plebani. «La situazione tuttavia è preoccupante e non va sottovalutata. Ci aspettiamo un peggioramento: le richieste finanziarie probabilmente aumenteranno ancora nei prossimi mesi». 

La raccolta della spesa: 

La conferenza di San Vincenzo ha lanciato in questi giorni una raccolta alimentare presso la Migros di Stabio, assieme al progetto "un'Ape nel cuore". L'associazione assiste 15 famiglie a Stabio per un totale di 40 persone. Per donazioni IBAN CH 89 8036 5000 0022 6300 1 Banca Raiffesisen Campagnadorna -Stabio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
52 min
Tra ritardi e Covid, festeggiamenti ridotti per la galleria del Ceneri
Venerdì 4 settembre l'inaugurazione ufficiale. Inizialmente erano previsti 650 ospiti, ma non sarà così
CANTONE
2 ore
Un nuovo caso di Covid-19 in Ticino, anche un ricovero in più
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'446. Il numero di decessi resta fermo a 350.
BLENIO
6 ore
«Rilanceremo il cioccolato della Cima Norma»
Gastronomia e cultura. Ecco l’affascinante progetto di Abouzar Rahmani, 39 anni, imprenditore di Morcote.
CANTONE
6 ore
«Annunciarsi in ritardo è da furbi»
La hotline per chi rientra da paesi a rischio Covid lavora a pieno ritmo. Ma non mancano i problemi
BEDRETTO
13 ore
Moto completamente distrutta dalle fiamme
L'incendio si è sviluppato oggi attorno alle 21 sulla strada del Passo della Novena
FOTO
LOCARNO
14 ore
Il festival ai tempi del coronavirus: è cominciato Locarno 2020
La 73esima edizione è stata inaugurata stasera al GranRex. Fino al 15 agosto saranno proiettati 121 film (anche online)
BELLINZONA
20 ore
Con il martello dentro al Selecta
Qualcuno ha distrutto il vetro del distributore automatico, rubando parte del contenuto.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
22 ore
Centauro ferito in via Lugano
La moto si è scontrata con un'auto, per poi finire contro un altro veicolo che circolava in senso opposto
FOTO E VIDEO
CALANCA (GR)
1 gior
Parco Val Calanca a gonfie vele: «Natura selvaggia e incontaminata»
Il progetto sta vivendo un'ottima (prima) stagione estiva e si candida come Parco naturale regionale.
CANTONE
1 gior
Affitti in calo, grazie al Covid
In Ticino e in particolare a Lugano le pigioni stanno calando
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile