Keystone
CANTONE
24.06.20 - 21:240

«Un passo in avanti, ma le casse malati pagheranno?»

Franco Denti promuove la volontà del Consiglio federale di facilitare l'utilizzo di canapa per uso medico

Secondo il presidente dell'Ordine dei medici il grosso nodo da sciogliere rimane il rimborso dei trattamenti da parte delle casse malati. Aspetto che Berna non ha ancora affrontato

LUGANO - «Favorire l’accesso ai trattamenti a base di canapa su prescrizione medica, senza dover richiedere l’autorizzazione all’Ufficio federale della sanità pubblica, è sicuramente un passo in avanti». La ricetta è quella giusta anche per l’Ordine dei medici del Canton Ticino, il cui presidente Franco Denti accoglie con favore l’intenzione del Consiglio federale. Conditio sine qua non, aggiunge, «è che sia sempre il medico a prescrivere la sostanza per uso esclusivamente medico». 

Parlando di ciò che accade oggi, il presidente dell’Omct ricorda che la prescrizione di canapa viene fatta tramite un apposito ricettario e portata a conoscenza del farmacista cantonale e del medico cantonale. «C’è quindi un controllo da parte dell’autorità di vigilanza sull’utilizzo medico della sostanza».

Un punto tutto da chiarire, ancora fumoso, resta il rimborso delle cure: «Posso prescriverla con più facilità, ma il costo resta a carico dei pazienti. Purtroppo non è stato affrontato ancora il tema della rimunerazione da parte delle casse malati. Chiaramente queste ultime, per prendere a carico i costi, vorranno che sia dimostrata l’efficacia della sostanza e l’economicità dei trattamenti» sottolinea Denti. L’auspicio del presidente dell’Ordine è che «l’utilizzo della canapa a scopo medico possa aumentare. Come pure la conoscenza su dosaggi e applicazioni da parte di noi medici».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
41 min
Aeroplanini attorno al carcere
Gli appassionati di modellismo aero entrano in "rotta di collisione" con la Stampa. È già successo un incidente
LUGANO
43 min
«Certificato Covid: clientela giù del 70%»
Continuano i grattacapi nella ristorazione. Il caso dello storico Grotto Monte Creda. Guarda il video.
CONFINE
1 ora
Da Amsterdam a Milano con 5 kg di fumo
Un 57enne è stato fermato al valico di Brogeda grazie al fiuto del cane "Anima".
CANTONE
2 ore
«Duecento invitati, come un matrimonio etero»
A un mese dal referendum, in Ticino le coppie gay si preparano a un'estate di matrimoni. Ma servirà pazienza
CANTONE
10 ore
Pareggio dei conti entro il 2025, vince (di poco) la destra
Un Gran Consiglio spaccato in due ha approvato di misura l'iniziativa di Sergio Morisoli.
CANTONE
12 ore
Quella fattura piena che delude alcuni esercenti
Tasse sulla vendita di alcolici e per il promovimento turistico: niente sconti pandemici nel 2021. E c'è chi si sfoga.
Lugano
14 ore
Dalla Corea con clamore, ma non è pericolosa quanto la zanzara tigre
Per la senior researcher all'Istituto di microbiologia Supsi, Eleonora Flacio, «non comporta alcun problema»
CANTONE
17 ore
Milioni di aiuti per gli impianti di risalita
Approvato quasi all'unanimità il credito di 5,6 milioni per Airolo, Bosco Gurin, Campo Blenio, Carì e Nara.
MENDRISIO
20 ore
Ligornetto: «Una vignetta per i momò»
Per il gruppo Lega-Udc-Udf i residenti di Mendrisio devono essere esentati dal blocco del traffico
BELLINZONA
20 ore
«Non toccate le settimane bianche»
A Bellinzona l'Unità della sinistra chiede al Municipio di fare dietrofront sull'abolizione della proposta fuori sede
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile