Depositphotos - foto d'archivio
CANTONE
29.06.20 - 23:000

«Anche noi abbiamo dato il nostro contributo»

L’ergoterapista rivendica il suo ruolo durante la pandemia al fianco dei pazienti Covid-19.

«L'emergenza coronavirus ha permesso a molti di conoscere meglio il mondo multiprofessionale della sanità».

BELLINZONA - «Insieme a medici, infermieri, fisioterapisti e tutto il personale di cura, anche l’ergoterapista ha dato il suo piccolo grande contributo». A ricordarlo è proprio la sezione ticinese dell’Associazione svizzera ergoterapia (ASE). Al fianco dei fisioterapisti, pure questa è «una figura riabilitativa che attraverso le attività di vita quotidiana cerca di ottimizzare il recupero fisico, cognitivo, sociale e psico-emotivo» dei pazienti Covid-19.

Nel concreto l’ergoterapista, «attraverso il processo riabilitativo, ha permesso a persone con deficit funzionali di scendere nuovamente dal letto, ritornare a camminare, vestirsi da soli e tornare ad alimentarsi normalmente dopo una tracheostomia». Durante il lockdown gli studi di ergoterapia erano chiusi e i professionisti hanno dovuto fornire aiuto «ai familiari nella corretta gestione della persona con demenza al domicilio» e «ai genitori di bambini con disabilità anche gravi». Un lavoro “silenzioso”, che non ha ricevuto applausi dai balconi ma merita di essere riconosciuto.

L’ergoterapia è una professione sanitaria incentrata sulla persona. L’obiettivo è permettere alle persone con malattie e disordini fisici e/o psichici di partecipare alle attività della vita quotidiana. «Nel caso delle persone con Covid-19 l’intervento è stato incentrato nella fase acuta (prevenzione e gestione delle alterazioni cognitive), nella cura del disturbo post traumatico da stress, nonché nella definizione dei mezzi ausiliari per persone in distress respiratorio. Oltre a questo, l’ergoterapista ha intrapreso con il paziente un «progetto riabilitativo atto a riprendere il maggior grado di indipendenza e autonomia».

Anche in casa anziani, è stato l’ergoterapista ad assistere gli ospiti costretti al confinamento, lontano dai parenti e dalla loro routine. «La pandemia ha permesso a molti di conoscere meglio il mondo multiprofessionale della sanità - conclude ASE Ticino -. Attorno a medici e infermieri ruotano professionisti competenti e formati che aiutano il paziente a recuperare attività e funzioni che sono risultate limitate o ridotte da una condizione clinica sfavorevole».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
28 min
«Nessuna motivazione scientifica»
Giorgio Merlani è convinto che il Belgio «avesse fatto confusione» sull'aumento dei casi: la situazione è migliore da noi.
FOTO
CASLANO
59 min
Una panchina gigante attrae i curiosi sul lungolago
Alta 2,30 metri e lunga 4, ha incuriosito turisti e residenti che non hanno perso l'occasione per scattare dei selfie.
CANTONE
2 ore
«Niente quarantena per i turisti belgi»
Nessuna quarantena per i cittadini belgi che trascorreranno le vacanze nel nostro cantone.
LUGANO
3 ore
A Lugano si accede al lago... da sei nuovi punti
Quattro piattaforme tra il lido Riva Caccia e il Belvedere, due al Ciani. Con tanto di seduta e scaletta per l'acqua.
LUGANO
3 ore
Lugano condona gli affitti
Sconti alle attività commerciali fino a dicembre, abbuonati i mesi arretrati. La Città ci "perde" un milione di franchi
AVEGNO
3 ore
Ladri di biciclette: fermato un uomo
Quattro agenti in borghese hanno intercettato una persona coinvolta in un ampio giro di furti
LUGANO
5 ore
Fitch conferma il rating di Corner
BBB+ per la banca luganese. Che resiste, nonostante la crisi da Covid
FOTO
MAGLIASO
5 ore
Panchine "vestite" dagli artisti, che si possono adottare
È il progetto dell'associazione "Donne della terra". Resteranno per almeno sei mesi ai bordi del Ceresio
CANTONE
7 ore
Ristoranti: mascherina obbligatoria per gli addetti alla clientela
Il Governo ha prorogato al 9 agosto le disposizioni cantonali in materia di covid.
LAVERTEZZO
8 ore
Verzasca intasata: arrivano i securini
I Comuni della Valle corrono ai ripari contro il traffico
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile