AKR Team
CANTONE
30.06.20 - 06:400

Nel simulatore prima di mettersi al volante

A Bioggio c'è un'associazione che intende utilizzare la realtà virtuale per avvicinare i giovani alla guida

Il promotore: «Forniamo una base prima che si cominci ad affrontare la strada vera e propria»

BIOGGIO - Provare la frenata d'emergenza, riconoscere i pericoli e adottare il comportamento corretto in ogni situazione: per fare esperienza di guida non è necessario mettersi al volante di un'auto. Lo sosteneva all'inizio dell'anno Glenn Gaillard, vicepresidente dell'Associazione svizzera dei maestri conducenti, che proponeva di utilizzare i simulatori di guida per la formazione complementare obbligatoria che devono seguire i neoconducenti.

Un'idea interessante - secondo Massimo Longo, co-fondatore della AKR Team ASD di Bioggio - «ma che necessiterebbe di tutta una serie di regole». Ma in Ticino nel mondo dei simulatori qualcosa si sta già muovendo, perlomeno per avvicinare i più giovani alla guida. L'associazione intende infatti avviare una collaborazione in tal senso con la locale sezione del TCS.

«Il sedicenne che vuole fare una prima esperienza al volante di un'auto ha attualmente due possibilità: entra in un simulatore oppure lascia perdere». È da qui che nasce il progetto della AKR Team ASD, che intende in questo modo fornire una base ai più giovani prima che con i corsi di guida affrontino la strada vera e propria, con tutti i rischi. «A noi piace dire che sul simulatore abbiamo il tasto Esc» afferma Longo.

Una “full immersion” - Ma l'esperienza di guida a bordo di un simulatore è effettivamente comparabile con quella a bordo di un'auto? «I nostri simulatori sono dinamici, nel senso che si muovono come una vettura vera - spiega Longo - soltanto la forza G in accelerazione non si può replicare». E poi si tratta anche di una “full immersion” che avviene con l'impiego di visori per la realtà virtuale: «Rispetto all'utilizzo di un monitor, in questo caso si vede tutto quello che c'è intorno semplicemente girando la testa». Insomma, se ci si trova a un incrocio virtuale, il visore permette di verificare la presenza di pericoli a destra e a sinistra, così come avviene a bordo di un'auto.

Pioggia o neve a scelta -In attesa di poter collaborare con le istituzioni, per una regolamentazione ufficiale, i promotori ricordano che iniziando con un po’ di pratica “un-official”, il simulatore ha un ulteriore vantaggio: per l'esperienza di guida è possibile stabilire diverse situazioni, dalla giornata di pioggia a quella con la neve, dall'uscita notturna alla nebbia. Nel mondo reale, invece, le condizioni non si possono richiedere: «Si trova quel che si trova».

MATRIX VR - La casa dell'eSport a Bioggio

L'AKR Team ASD di Bioggio è un'associazione nata tre anni fa a Lugano, che poi si è spostata a Bioggio nella sede di Acer Europe. E dispone anche di un Academy di guida sportiva con una squadra di sim driver. Insomma, si parla di eSport, lo sport elettronico. Per ora si tratta di racing, ma l'associazione sta creando squadre anche per altri giochi. «Vogliamo far uscire di casa i ragazzi per ritrovarci nell'arena per l'eSport».

AKR Team
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MURALTO/ LUGANO
17 min
Bocche cucite sui test non fatti sul corpo della vittima
Processo per il delitto in hotel: il giudice Ermani aveva "bacchettato" il medico legale. Nessuno al momento replica.
LUGANO
1 ora
«Io non giocherò più al calcio, ma ti spacco la faccia»
Torna la violenza nel calcio regionale. Ma l'origine del male risale a tanti anni fa.
CANTONE
1 ora
Gli universitari ticinesi tornano in classe: «È come ricominciare da capo»
Dopo un anno di studio da casa, condito da noia e solitudine, tre studenti ci raccontano il loro ritorno in aula.
CANTONE
7 ore
Massimo Suter passa all'UDC
La conferma arriva da un post pubblicato sulla pagina Facebook della sezione ticinese del partito
CANTONE
12 ore
Gobbi è diventato più permissivo
Permessi di residenza agli stranieri, il Ticino ha detto meno "no". Un ammorbidimento «per adeguarci alle sentenze»
FOTO
MAGLIASO
12 ore
Tre nasua albini allo Zoo al Maglio
Sono figli di un esemplare albino confiscato e che ha trovato accoglienza in Ticino.
CANTONE
14 ore
Delitto di Muralto, chiesti diciannove anni e sei mesi
Secondo l’accusa nella notte del 9 aprile 2019 all’Hotel La Palma si consumò un assassinio
CANTONE / SVIZZERA
17 ore
Il Ticino perderà due deputati... nel 2051
Colpa del calo della popolazione. La previsione dei politologi
CANTONE
18 ore
«L’ha strangolata, non erano tipi da asfissia erotica»
Nel processo per il delitto di Muralto, la procuratrice ha ribadito che la versione dell’imputato è «una menzogna».
CANTONE
20 ore
Il delitto in hotel, poi tutta una serie di menzogne
Si è riaperto con la requisitoria il processo nei confronti del 32enne accusato di assassinio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile