Archivio Keystone
CANTONE
23.06.20 - 17:450

Nel post-pandemia le mance scarseggiano

Il fenomeno è dovuto all'aumento dei pagamenti con carte contactless

Il presidente di GastroTicino: «È un gesto spontaneo che ora effettivamente viene a mancare». Il sindacalista: «Un problema per il personale di servizio»

LUGANO - Dopo due mesi di chiusura forzata a causa del coronavirus, dallo scorso 11 maggio in tutta la Svizzera siamo tornati in bar e ristoranti. E ora lo facciamo preferendo il pagamento con la carta di credito. Meglio ancora se contactless, in virtù delle accresciute norme igieniche a cui ci siamo abituati negli ultimi mesi.

Ma con questo trend, il personale di servizio è attualmente confrontato con un calo delle mance. Sì, perché se pagando in contanti, facilmente si arrotonda l'importo dovuto verso l'alto, con il pagamento senza contatto basta invece avvicinare la carta (o il proprio smartphone) al terminale e in men che non si dica il conto è saldato. Il sistema, infatti, non chiede nemmeno se si ha l'intenzione di aggiungere una mancia all'importo, come invece avviene quando si paga infilando la carta nel terminale.

In Svizzera il servizio è compreso, ma - lo dice Massimo Suter, presidente di GastroTicino - la mancia «è un gesto spontaneo che ora effettivamente viene a mancare». In bar e ristoranti ticinesi i pagamenti con la carta di credito sono praticamente raddoppiati, sottolinea il nostro interlocutore. Un aumento notevole dovuto anche alla campagna di sensibilizzazione per pagamenti “più igienici”. Un'abitudine promossa anche dalle società emittenti che durante la pandemia hanno aumentato da 40 a 80 franchi l'importo massimo per i pagamenti contactless senza l'inserimento del codice PIN (e quindi senza la necessità di toccare il terminale).

Secondo il sindacato Unia, per il personale impiegato nel settore della ristorazione quello delle mance è un problema serio, come fa sapere Mauro Moretto interpellato da 20 Minuten: «A causa della pandemia, i pagamenti senza contatto sono aumentati. Penso che questo avrà un inevitabile effetto sulle mance». E ricorda che questo non è l'unico problema dovuto alla crisi: il personale deve infatti fare anche i conti con salari più bassi a causa del lavoro ridotto. «I clienti potrebbero quindi mostrarsi un po' più generosi» conclude il sindacalista Moretto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 ore
Lo sfogo del broker: «Il Covid ha fatto scappare i clienti»
Le difficoltà di chi lavora a provvigione. «Non abbiamo uno stipendio minimo, e nessun aiuto».
CANTONE
6 ore
«Vogliamo controlli sistematici alla frontiera»
È la rinnovata richiesta del Governo ticinese a Berna. Anche se la situazione epidemiologica sta migliorando
TICINO
10 ore
«Sono orgoglioso del mio Ticino»
Ignazio Cassis parla da ex medico cantonale e da ticinese. «Bene la gestione della pandemia, ma la morte non sia tabù»
SOLETTA
11 ore
Le due bimbe uccise erano ticinesi
Dramma tra le mura domestiche: forti legami con la Svizzera italiana.
CANTONE
11 ore
In Ticino altri 6 decessi
Il bollettino del medico cantonale sulle ultime 24 ore. I contagi da Covid-19 calano a 24
CANTONE
12 ore
Dopo 175 anni si cambia, il Foglio ufficiale diventa digitale
Una decisione presa in nome della sostenibilità, ma che permetterà pure di passare a una diffusione giornaliera
CANTONE
14 ore
Se il maestro di guida è abusivo
Non sono in possesso della relativa autorizzazione, ma si mettono a disposizione online.
CANTONE
16 ore
«Annunciatevi per la vaccinazione di prossimità»
Assegnati gli ultimi posti ad Ascona, già si pensa a tastare l'interesse di chi ha problemi di mobilità.
CANTONE
16 ore
Le lingue passe-partout per un lavoro... ma non sempre
Tra competenze professionali e conoscenze linguistiche, l'esperta spiega cosa conta di più nel trovare impiego
CANTONE
1 gior
Vaccino ai docenti: «Questione posta al Governo, ma bocciata»
Manuele Bertoli sulla nuova variante e la scuola in quarantena: «Siamo pronti, ora come in futuro».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile