deposit
CANTONE
07.06.20 - 09:180
Aggiornamento : 17:10

Tutti (o quasi) vogliono il congedo paternità

Lo dice un sondaggio dell'istituto Link. Si voterà il 27 settembre: i favorevoli lanciano la campagna in Ticino

BELLINZONA - Al Covid piacendo, a fine estate gli svizzeri torneranno alle urne. La data è il 27 settembre (l'appuntamento del 17 maggio è stato annullato, ricordiamo, causa epidemia) e i fronti in campo iniziano ad affilare le armi.

I sostenitori dell'iniziativa per un congedo di paternità di due settimane - uno dei cinque oggetti in votazione - hanno lanciato oggi la loro campagna a favore del "sì". In Ticino la coalizione dei favorevoli è numerosa: la capeggiano i sindacati Travail.Suisse e OCST, assieme all'associazione Faft Plus e alla fondazione ProFamilia Svizzera italiana. 

Il fronte del "sì" ha diffuso oggi un comunicato per illustrare i propri argomenti, forte di un sondaggio rappresentativo dell'istituto Link secondo cui il 71 per cento degli aventi diritto di voto si dichiarano favorevoli all'introduzione del congedo lavorativo (pagato) per i neo-papà. Solo il 16 per cento si dichiara contrario. 

Attualmente, il diritto svizzero non disciplina il congedo per i padri. «La Svizzera è fanalino di coda in Europa nel campo della politica familiare - sottolinea FAFT Plus -. Il congedo di due settimane per i padri è una prima tappa obbligata per recuperare il ritardo e rappresenta un imprescindibile tassello nel superamento dei ruoli tradizionali nella società, nelle famiglie e nella professione e per il raggiungimento di una effettiva parità di genere».

Per Adrian Wüthrich, presidente di Travail.Suisse e del comitato d’iniziativa, l'ampio consenso segnalato dal sondaggio «è un segnale che i tempi sono maturi. È un investimento per la famiglia, un’occasione per le piccole e medie imprese per offrire condizioni vantaggiose per propri dipendenti. Con due settimane di congedo paternità il Parlamento ha raggiunto un ottimo compromesso».

È dello stesso avviso Renato Ricciardi, segretario cantonale OCST: «Ritengo che il congedo paternità sia un importante aiuto per le famiglie e un invito alla condivisione dei compiti all’interno della famiglia. È un bene sociale che va sostenuto».

Per Michela Trisconi di Pro Familia Svizzera italiana «il congedo paternità rende la fondazione di una famiglia un progetto comune della coppia. Esso rafforza i modelli familiari egualitari, poiché entrambi i genitori condividono sin dall’inizio sia la vita professionale che l’esperienza familiare».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
MENDRISIO
4 ore
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
8 ore
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
8 ore
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
10 ore
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE
14 ore
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
CANTONE
14 ore
Pfizer, Moderna e l'apparenza che inganna
Il farmacista cantonale rassicura: «Un vaccino vale l'altro, come efficacia e come effetti collaterali».
LUGANO
1 gior
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
1 gior
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
1 gior
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile