deposit
BELLINZONA
05.06.20 - 06:560
Aggiornamento : 10:35

«Ho il Covid», e sparisce con i soldi

Ci eravamo occupati di lui in passato. Ora un insolvente seriale è finito in manette, con l'accusa di truffa

Avrebbe incassato pagamenti per merce inesistente. Il Ministero pubblico conferma l'arresto. Diversi imprenditori e dipendenti truffati negli anni

BELLINZONA - «Ho preso il coronavirus, non posso rispondere». La pandemia di Covid-19 ha fornito una scusa d'oro a un "insolvente seriale" del Bellinzonese, che non ha esitato a raccontare - tra le altre cose - di avere contratto il virus per sfuggire ai creditori. Ma gli è andata male.

L'uomo, 31 anni, è una vecchia conoscenza di tio.ch/20minuti. Attivo nel settore del marketing, ci eravamo occupati di lui a più riprese - nel 2017 e 2018 - dopo le lamentele di diversi clienti da cui si era fatto pagare per servizi mai effettuati. Al coro delle accuse si erano aggiunti anche alcuni dipendenti assunti dal 31enne tramite gli uffici di collocamento, e non pagati.

Il trucco: incassare in anticipo, far sparire i soldi - lasciando clienti e collaboratori a bocca asciutta - e poi chiudere baracca e burattini. Diverse le aziende aperte e chiuse a suo nome: anche nel giro di poche settimane. Due anni fa la Procura di Lugano aveva aperto un'indagine. L'uomo era finito una prima volta in carcere, a dicembre 2018.

Lezione imparata? Neanche per sogno. Di recente il 31enne è tornato a colpire. La modalità è sempre la stessa: «Abbiamo avviato una collaborazione, ma dopo un po' ho capito che qualcosa non andava. Chiedeva di essere pagato in anticipo, inventava continue scuse» racconta un'imprenditrice del Luganese che si è rivolta alla polizia. «Mi ha creato un notevole danno, e so già che non rivedrò un soldo».    

Diversi i piccoli imprenditori raggirati dal recidivo, che si rendeva irreperibile accampando malori, infarti e - da ultimo - persino il Covid. La Procura non gli ha creduto: dopo l'ennesima denuncia, l'uomo è finito di nuovo in manette con l'accusa di truffa. L'indagine è affidata al Pp Andrea Minesso. Il Ministero pubblico conferma l'arresto, avvenuto il 19 maggio, ma non fornisce dettagli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Il Covid colpisce anche via Nassa
Bucherer licenzia, ma tutto il settore orologiero in Ticino è in difficoltà. «Mancano i clienti arabi e americani»
CANTONE
1 ora
Gobbi sorpreso dalla decisione sugli eventi: «Si parlava di fine anno»
Secondo il Presidente del Governo cantonale, la decisione porrà molte competenze e costi sulle spalle dei cantoni
CANTONE
2 ore
Pornografia fra minorenni: «A chi sgarra confischiamo il telefono»
Il fenomeno dello scambio di materiale via chat o social è in aumento. Così come le segnalazioni alla magistratura.
CONFINE
4 ore
Pregiudicato napoletano estradato a Ponte Chiasso
Gravi capi d'imputazione, da omicidio ad associazione mafiosa. Avrebbe dovuto trovarsi in custodia cautelare a Napoli
FOTO
MESOCCO (GR)
7 ore
Centro sportivo vittima dei ladri
Qualcuno si è introdotto nel locale dopo aver tentato di sfondare la vetrina e aver rotto alcune finestre
SONDAGGIO
CANTONE
9 ore
«I turisti persi tra marzo e maggio non si possono recuperare»
Per gli alberghi ticinesi si prospetta un calo del giro d'affari di almeno il 25%, nonostante il turismo interno
CANTONE
10 ore
Covid, due mesi senza decessi
È di 3'460 il totale dei tamponi finora risultati positivi da inizio pandemia nel nostro cantone.
FOTOGALLERY
BREGAGLIA (GR)
10 ore
Non solo acqua per produrre energia
Oltre 1'200 pannelli sono stati posati sulla diga dell'Albigna. Sarà il più grande impianto solare alpino in Svizzera.
AGNO
14 ore
Scintille tra e-biker e pedoni
La convivenza sulla frequentata passeggiata "Bill Arigoni" è messa a rischio dalla velocità dei ciclisti
CANTONE / LIBANO
14 ore
Un ticinese a Beirut: «Vivo per miracolo»
L'ex granconsigliere ha raccontato la sua esperienza durante gli scoppi: «L'appartamento è completamente distrutto»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile