TiPress - foto d'archivio
LUGANO
04.06.20 - 13:550

Riprendono i lavori in centro

L’intervento prevede la realizzazione delle infrastrutture e della pavimentazione lungo via Magatti e via Pretorio

LUGANO - Torna il cantiere in centro a Lugano. Il 15 giugno prenderà avvio una nuova fase dei lavori per la pavimentazione in pietra naturale, che prevede l’intervento di riqualifica stradale e il riordino delle sottostrutture di via Pretorio e via Magatti. La durata dei lavori sarà di circa un anno.

Il progetto prevede anche il completamento delle infrastrutture (canalizzazione, acque meteoriche e potenziamento delle reti di distribuzione AIL) nella Contrada di Verla, lungo via Pretorio e via Magatti.

Come nelle tappe precedenti il transito veicolare e pedonale, così come l’accesso a commerci ed esercizi pubblici restano garantiti.

Gli interventi previsti hanno due obiettivi prioritari: da un lato, l’estensione della zona pedonale e la realizzazione di spazi attrattivi per residenti e visitatori e, dall’altro, il riordino e il potenziamento delle infrastrutture. 

Il programma di attuazione delle opere è suddiviso in quattro tappe, due delle quali già concluse (1 e 3), una parzialmente realizzata (2A) e una oggetto dei lavori che riprenderanno in giugno (2):

Fase 1 - Contrada di Verla: completata. Sono state realizzate le infrastrutture e la pavimentazione fra via Pretorio e la piazzetta ex Posta.

Fase 2 via Pretorio - via Magatti: avvio dei lavori il 15 giugno; sistemazione dell’area di cantiere a partire dal 2 giugno; sondaggi dall’8 giugno. L’intervento prevede la realizzazione delle infrastrutture e della pavimentazione lungo via Magatti e via Pretorio. I lavori dureranno un anno con un investimento di circa 1 milione di franchi.

Fase 2A - via Pretorio/via della Posta: parzialmente completata. Realizzata la fontana disegnata dai progettisti ed eseguito il tratto di canalizzazioni sino a via Pretorio. Ancora da eseguire le infrastrutture, in particolare le condotte delle acque meteoriche lungo via Pretorio fino oltre l'incrocio con Corso Pestalozzi.

Fase 3 - Via della Posta: completata. Sono state realizzate le infrastrutture e la pavimentazione lungo via della Posta.

Il cantiere avviato nell’aprile 2018 – che nel suo insieme rappresenta l’intervento finale della pedonalizzazione del centro storico – sta seguendo il calendario previsto. Il credito di 8.5 milioni di franchi per la riqualifica urbanistica e la nuova pavimentazione del centro era stato licenziato dal Municipio nel 2016 e approvato dal Consiglio comunale nel 2017.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
17 min
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
CANTONE
3 ore
Esplosione di casi nelle scuole
Durante il weekend sono state segnalate ben ventidue quarantene di classe (sedici alle elementari).
CANTONE
4 ore
Le novità sui cantieri delle FFS in Ticino
Dal nuovo cantiere di Riviera-Bironico fino alla chiusura (temporanea) dei lavori a Maroggia-Melano
CANTONE
5 ore
Altri 344 contagi e due decessi nel weekend
Salgono a settanta i pazienti ricoverati in ospedale. Sette si trovano nel reparto di cure intense.
LUGANO
5 ore
L'acqua potabile luganese costerà di più
Il 1. gennaio 2022 la tariffa aumenterà del 20%, sia per la tassa di base sia per quella di consumo
CANTONE
7 ore
L'USTRA «irrispettosa» nei confronti del Mendrisiotto
I deputati PPD della regione interrogano il Governo sul progetto per la corsia destinata allo stazionamento dei tir
CANTONE / SVIZZERA
9 ore
«Senza l'IPG Corona, passeremo un bruttissimo Natale»
Tassisti e altri indipendenti restano senza aiuto economico: con le attuali restrizioni non sarebbe giustificato
LOSTALLO
17 ore
Contro la ringhiera, finisce nel prato
Ferite gravi per un'automobilista uscita di strada a Lostallo
LUGANO
19 ore
«Contenti loro, contenti tutti»
Fulvio Pelli dopo la sconfitta alle urne fa gli auguri al Polo Sportivo. «Non brontolo, staremo a vedere»
CANTONE
23 ore
Votazioni federali: due "sì" e un "no" dal Ticino
Il 65,3% dei votanti ha dato via libera alla Legge Covid-19, mentre il 56,1% ha sostenuto l'iniziativa sugli infermieri.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile