tipress
LUGANO
02.06.20 - 12:000
Aggiornamento : 15:10

Canetta lascia la Rsi

Prepensionamento per il direttore dell'emittente di Comano. Si prepara la successione

In un video il ringraziamento ai collaboratori: «Sono la grande forza e la ricchezza di questa azienda»

LUGANO - Maurizio Canetta va in pensione anticipata. Il direttore della Rsi non attenderà lo scadere "naturale" del mandato, e lascerà la guida dell'emittente pubblica nei primi mesi dell'anno prossimo. Lo ha reso noto la Rsi-Ssr in un comunicato odierno. 

Una decisione inaspettata, su cui il diretto interessato - raggiunto telefonicamente - non commenta. Lo fa invece il direttore della SSR Gilles Marchand, che in una nota ha definito Canetta «un grande esperto del mondo dei media di lingua italiana» che «durante la fase più critica della pandemia ha dimostrato ancora una volta le sue qualità giornalistiche».

Al direttore uscente verrà «offerto un giusto tributo nel momento opportuno» assicurano i vertici della Ssr. Nel frattempo fervono i preparativi per la successione. Un concorso con procedura ordinaria è atteso nei prossimi mesi, spiegano da Comano. A conti fatti, la partenza di Canetta avverrà con alcuni mesi di anticipo: il pensionamento normale avrebbe dovuto scattare a fine dicembre 2021.  

La selezione sarà gestita dal presidente della Corsi, Luigi Pedrazzini. Seguirà un periodo di affiancamento tra il direttore uscente e il successore. Proprio i tempi incerti del "subentro" in corsa - spiegano i bene informati - non hanno permesso di fissare una data precisa per la partenza effettiva di Canetta. Comunque avverrà «nei primi sei mesi dell'anno prossimo». 

In un video messaggio Canetta ha detto la sua ringraziando tutti i collaboratori dell'emittente: «Sono la grande forza e ricchezza di questa azienda». 

Una vita in Rsi: 

Maurizio Canetta, 64 anni, direttore della Radio e Televisione Svizzera di lingua italiana RSI e membro della Direzione SSR, lavora per la SSR da 40 anni.

Dopo gli studi di letteratura e filosofia all'Università di Pavia, Maurizio Canetta inizia la sua collaborazione con la RSI nel 1980, con un tirocinio come giornalista per il "Telegiornale" di Zurigo, inaugurando così la sua lunga carriera professionale. Prima redattore, poi presentatore e inviato del TG fino al 1987, quando assume il ruolo di corrispondente dal Parlamento federale svizzero. Diventa in seguito presentatore e produttore della "Domenica Sportiva" e del "Telegiornale".

Nominato capo Dipartimento Sport nel 1993, lo lascia nel 2000 per tornare all'Informazione come Capo redattore del "Telegiornale" e, dal 2007, di "Falò" e delle trasmissioni di approfondimento dell'informazione. Nominato capo dipartimento Cultura TV nel settembre del 2008 assume, nel dicembre 2010, la responsabilità del dipartimento Cultura Radio e TV. Dal 1 luglio 2012 è capo del Dipartimento Informazione sino al 1 giugno del 2014, quando il Consiglio d'amministrazione della SSR lo nomina Direttore della RSI e membro della Direzione generale SSR. Maurizio Canetta è Presidente del Consiglio di Amministrazione della "Fondazione Patrimonio culturale" e Presidente della "Comunità Radiotelevisiva Italofona". 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
3 ore
Anche il Ticino "forgia" armi contro il Covid
Dall'arco nebulizzante, alla lampada, passando per il distributore di disinfettante.
GORDOLA
8 ore
Un 34enne scompare sui Monti di Motti
Si chiama Aurèle Donis, di Ginevra, ed è stato visto per l'ultima volta attorno alle 10 di questa mattina
LUGANO
9 ore
Voleva fare una strage a scuola: ecco la sentenza
Il 21enne è stato condannato a 7 anni e mezzo sospesi, in modo da potersi curare in una struttura adeguata.
CANTONE
9 ore
Traffico congestionato sulle strade ticinesi
Il maltempo contribuisce a peggiorare la situazione, specie nel Luganese. Rallentamenti sia sull'A2 che sulle cantonali
CAMORINO
11 ore
Lite al centro asilanti, un arresto
Due ospiti del bunker di Camorino sono venuti alle mani. Scattano le manette
CANTONE
11 ore
Nuovi focolai in due feste private
«Dobbiamo mantenere alta la guardia». De Rosa e il governo introducono nuove disposizioni per contenere l'epidemia
CANTONE
13 ore
Perché il nome di quel ragazzo è sul sito del Cantone?
Strage sventata alla Commercio: il giudice Mauro Ermani chiedeva privacy per l'imputato. Ma poi...
CANTONE
15 ore
Un temporale, quasi 10 gradi in meno
È accaduto ieri a Lugano. Altrove raffreddamenti, ma non così marcati
LUGANO
15 ore
Crediti Covid, arrestato un "furbetto" nel Luganese
Oltre 600mila franchi usati, in realtà, per spese personali. In manette un 47enne italiano
CANTONE
16 ore
Covid: i casi ticinesi crescono anche oggi
Invariato, invece, il numero dei deceduti a causa del virus che resta fermo a quota 350
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile