tipress (archivio)
LUGANO
30.05.20 - 19:530

«Il trasferimento degli uffici a Cornaredo è una condanna a morte»

Gli esercenti del centro ritornano a discutere sul nuovo quartiere, in tempi di Covid

Il timore è per il futuro delle loro attività: «Già siamo provati da questa crisi»

LUGANO - La migrazione di parte delle attività amministrative della Città e del Cantone fuori dal centro di Lugano, continua a preoccupare commercianti, esercenti e albergatori. Specie in tempi di Coronavirus.

Tramite le rispettive associazioni cittadine, gli esercenti luganesi ribadiscono in buona sostanza la loro opinione e quanto già a suo tempo espresso al Municipio, nell’ambito del dibattito relativo al nuovo quartiere di Cornaredo e del nuovo polo sportivo.

«Ribadiamo - segnala la Società dei Commercianti di Lugano - che le nostre Associazioni non sono contrarie al polo sportivo, ma a questa migrazione che decreterebbe la condanna a morte di molti negozi, bar e ristoranti come anche ribadito dallo studio commissionato a EspaceSuisse».

Questo timore, è alimentato maggiormente dall'emergenza in corso: «I commercianti - si segnala - si ritrovano ancora più duramente provati a causa della situazione conseguente al COVID-19».

L'argomento era già stato portato all'attenzione del Municipio trattato nel 2017, quando i commercianti avevano espresso il timore di «inevitabili ripercussioni» sul centro cittadino, già sofferente per il ridimensionamento della piazza finanziaria e la conseguente riduzione dei posti di lavoro e di tutto l’indotto che ne consegue.

Ciò a causa di uno «spostamento del baricentro cittadino verso nord» e di conseguenza una «ulteriore diminuzione di persone impiegate negli uffici ubicati in centro con conseguente riduzione delle frequenze in bar, ristoranti e negozi durante la settimana». DI conseguenza un «aumento degli spazi sfitti e una desertificazione del Centro con ulteriore perdita di attrattività e riduzione del valore immobiliare».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-18 1 mese fa su tio
Guarda a caso, Artisa si è già preparata con i suoi splendidi alveari in stile prigione, Renzetti pure...., è tutta una politica del più furbo. Che lo stadio vada ampliato ed ammodernato potrebbe anche starci ma ulteriori palazzi speculativi da appaltare ai soliti noti mi sembra la solita solfa in salsa ticinese per accontentare gli amici degli amici, poi se il populino ci smena o gli vengono tolti i servizi poco importa.
vulpus 1 mese fa su tio
Il guaio non sono i 120 impiegati che andranno a Cornaredo. Questo vuol dire spostare il centro cittadino in una zona completamente fuori. Il centro città sarà sempre più vuoto e i commerci chiuderanno. I soliti piagnistei? No signori: questa operazione porterà ad altri servizi che gravitano attorno all'amministrazione pubblica, in zona Cornaredo, e non solo seervizi pubblici ( cantone) o parapubblici, ma anche privati. Poi qualche negozio al traino di questi servizi pure si sposterà a in quella zona, e poi seguiranno i privati. Se poi con i nuovo palazzoni si creeranno anche appartamenti, è evidente che l'ombelico di Lugano sarà in quella zona , e come già successo in altre città svizzere ,l'attuale centro perderà di attrattività e di "vita".
seo56 1 mese fa su tio
Bene!! E funerale sia!!
Andrea Farace 1 mese fa su fb
Invece nella "grande" Lugano, grande come un isolato di una città, il problema è proprio l'opposto. Estendere la "vita" quantomeno fino a dove il Cassarate è piatto vuol dire dare un senso a tutta la "piana", avvicinando i servizi anche ad altri. Il lungo lago e il "centro" non dovrebbero che giovarne d'un po' di pulizia. Magari diventerebbero più vivibili, meno trafficati e più attraenti per turisti e visitatori. Il Lac da solo ha cambiato molti equilibri e allungare un po' il centro verso nord è un'idea molto sensata.
cle72 1 mese fa su tio
Pienamente d'accordo, primo cosa c'entrano con un centro polosportivo uffici amministrativi? Secondoe due torri sono orribili e pergiunta hanno bloccato anche il progetto, terzo lo spostare gli uffici dal centro vorrebbe dire avere un palazzo enorme vuoto cosa ci faranno? Trasformato nell' ennesimo palazzo abitativo solo per pochi?. I commercianti hanno ragione senza gli uffici la loro attività muore come tutta la città. Basta girare in Svizzera gli uffici sono in centro non in periferia. Politici di Lugano sempre più ridicoli
angie2020 1 mese fa su tio
il centro di Lugano, e delle altre città ticinesi, si sta desertificando. Non contribuite, pf, con queste invenzioni.
Evry 1 mese fa su tio
I soliti esercenti "LANGNANTI" svegliatevi e rivedete la vostra offerta, voi volete i clienti che entrano pagano e non consumano niente, vergogna!
Sila Jane 1 mese fa su fb
Gli affitti nel centro di Lugano sono assurdi. I primi che devono ridimensionarsi.. fino a che non sarà così anche i prezzi offerti saranno alti. A me spiace molto, ma molti dovranno fallire, lasciare gli stabili vuoti per far ingranare il processo contrario..
Francesco Mgn 1 mese fa su fb
Mi sa che molti proprietari di immobili se ne sbattono degli stabili vuoti. Mi viene in mente quel palazzo all'angolo tra Via Balestra e Via Maderno, una volta occupato da UBS ma ormai vuoti da tanti di quegli anni che non non riesco neanche a sparare una cifra. Forse anche quello di fronte è mezzo vuoto, quello sopra il negozio Spar, anche se da molto meno tempo.
roma 1 mese fa su tio
...che tristezza. Questi commercianti sono fermi in modo ridicolo agli anni '50 dello scorso millennio... A questo punto, se non fanno il polo sportivo "VIVA L'E-COMMERCE"
Canis Majoris 1 mese fa su tio
Sempre a lamentarsi!
Sanez Lombardi 1 mese fa su fb
Invece è un bene. Così anche voi sposterete le vistre attività a nord e il nucleo storico ritornerà ad essere abitato. Di una città morta ne abbiamo abbastanza
Francesco Mgn 1 mese fa su fb
Quale sarebbe il "nucleo storico"?
Jettero Heller 1 mese fa su fb
ahhhh, ma allora è vero che sono sempre al bar... ;)
Sanez Lombardi 1 mese fa su fb
No, ma avevi dubbi?😂
Francesco Mgn 1 mese fa su fb
Finalmente un commento sensato 👍👍😂😂😂
Verbania 1 mese fa su tio
Ridicoli
Frenk Talarico 1 mese fa su fb
Ma parliamo di 120 persone 🤣
streciadalbüter 1 mese fa su tio
I soliti piagnoni.
Otto Bodmer 1 mese fa su fb
Non c’è limite al ridicolo. Sostenere che un centinaio di impiegati comunali (noti frequentatori di Via Nassa e ristoranti stellati) sarebbero decisivi per il futuro del centro cittadino sembra una battuta degna della Palmita-evasione-garantita. Manco fossero trasferiti a Utrecht! 10 minuti di bus più in là... Disin pü sü.
Cesare Matasci 1 mese fa su fb
Assolutamente d’accordo! Questa compete con la fantozziana “corazzata Potëmkin”..
Fedeltà 1 mese fa su tio
Allora lo stadio va fatto o chi di dovere non dormirà sogni tranquilli..basta inventarsi scuse??
roma 1 mese fa su tio
@Fedeltà quoto 100%
Dragon76 1 mese fa su tio
Per mangiare un piatto decente in centro devi fare un leasing..
Zarco 1 mese fa su tio
X Marko Vucic! Le tasse almeno le paghi o anche lì , il Ticino non ti va bene??????
comp61 1 mese fa su tio
Ma se alle 17.30 apparecchiate per gli svizzeri tedeschi vuol dire che dei locals non vi frega!
Chris Taiana 1 mese fa su fb
Sempre a piangere miseria
Sanez Lombardi 1 mese fa su fb
Dopo anni di vacche grasse...
Marko Vucic 1 mese fa su fb
In Ticino non vado mai bene niente!!!!!
Zarco 1 mese fa su tio
I commercianti possono anche avere ragione; la vergogna vera e’ il canone di locazione richiesta!!!!
sedelin 1 mese fa su tio
hanno ragione a protestare, in una città é ovvio avere gli uffici in centro, dove gli utenti possono usufruire anche di altri servizi, bar, ristoranti, negozi, posta...
Flavio Zana 1 mese fa su fb
quindi non facciamo il polo sportivo, un’opportunità incredibile e di grande valore e prestigio per tutto il cantone, perché altrimenti non si va più al ristorante in centro a pagare 45frs una bistecca e 18 una margherita, il primo merlot che si incontra a 35 e via dicendo.. beh, interessante la “condanna a morte”..
Francesco Mgn 1 mese fa su fb
I commercianti non sono contrari al polo sportivo. Non l'hanno mai detto.
MrBlack 1 mese fa su tio
Ma sempre i soliti bar del centro che si lamentano di tutto. E piantatela. Assumete solo residenti, e la popolazione aumenta, e ci sono più clienti per tutti. Assumete solo frontalieri, si portano lo stipendio a casa e qui non resta nulla. Non restano neppure i ticinesi che emigrano in Svizzera interna grazie ai vostri stipendi italiani.
seo56 1 mese fa su tio
Mai contenti!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
3 ore
Anche il Ticino "forgia" armi contro il Covid
Dall'arco nebulizzante, alla lampada, passando per il distributore di disinfettante.
GORDOLA
8 ore
Un 34enne scompare sui Monti di Motti
Si chiama Aurèle Donis, di Ginevra, ed è stato visto per l'ultima volta attorno alle 10 di questa mattina
LUGANO
9 ore
Voleva fare una strage a scuola: ecco la sentenza
Il 21enne è stato condannato a 7 anni e mezzo sospesi, in modo da potersi curare in una struttura adeguata.
CANTONE
9 ore
Traffico congestionato sulle strade ticinesi
Il maltempo contribuisce a peggiorare la situazione, specie nel Luganese. Rallentamenti sia sull'A2 che sulle cantonali
CAMORINO
10 ore
Lite al centro asilanti, un arresto
Due ospiti del bunker di Camorino sono venuti alle mani. Scattano le manette
CANTONE
11 ore
Nuovi focolai in due feste private
«Dobbiamo mantenere alta la guardia». De Rosa e il governo introducono nuove disposizioni per contenere l'epidemia
CANTONE
13 ore
Perché il nome di quel ragazzo è sul sito del Cantone?
Strage sventata alla Commercio: il giudice Mauro Ermani chiedeva privacy per l'imputato. Ma poi...
CANTONE
14 ore
Un temporale, quasi 10 gradi in meno
È accaduto ieri a Lugano. Altrove raffreddamenti, ma non così marcati
LUGANO
15 ore
Crediti Covid, arrestato un "furbetto" nel Luganese
Oltre 600mila franchi usati, in realtà, per spese personali. In manette un 47enne italiano
CANTONE
16 ore
Covid: i casi ticinesi crescono anche oggi
Invariato, invece, il numero dei deceduti a causa del virus che resta fermo a quota 350
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile