Archivio Tipress
LUGANO
27.05.20 - 13:010
Aggiornamento : 15:55

«Gandria rischia di affondare»

Attività in difficoltà a causa del virus ma anche della mancanza di parcheggi e collegamenti

LUGANO - Prima è arrivata la barriera, che ha tolto alcuni parcheggi a disposizione dei visitatori. Poi un cantiere a Castagnola, all'inizio del sentiero sulla riva del lago. E ci si sono messe anche le restrizioni nel settore del turismo a causa dell'emergenza Covid-19, che hanno tra l'altro interrotto i collegamenti con i battelli. Ora il «pittoresco» e «caratteristico» villaggio di Gandria «rischia di affondare definitivamente».

È l'allarme che lancia il gruppo per la moratoria sulla barriera di Gandria, che in una nota odierna sottolinea le difficoltà con cui sono confrontate le attività presenti nel quartiere luganese. «Nel ponte dell'Ascensione molti turisti e visitatori hanno dovuto disdire le riservazioni perché impossibilitati a trovare posteggio». Si parla di dieci annullamenti soltanto la scorsa domenica. Una situazione che, si legge, non sarà diversa durante il weekend lungo di Pentecoste.

«Abbiamo più volte cercato il dialogo con il Municipio per trovare soluzioni condivise, ma il tempo passa e le decisioni non arrivano» afferma il gruppo, che chiede quindi una presa di posizione «seria e aperta al dialogo per evitare fallimenti e perdita di posti di lavoro».

Ne va anche del futuro del settore turistico: «Ogni turista deluso e scontento è un turista perso per sempre, in tempi di crisi non se lo può permettere nessuno» conclude il gruppo.

L'importanza del battello - «Quello che conta non sono i parcheggi, bensì il trasporto con i battelli». È così che sulla questione prende posizione Diego Luraschi, presidente della Commissione di quartiere di Gandria, che sottolinea: «Se i battelli non ripartono, il turismo a Gandria è davvero finito». I visitatori arrivano infatti via lago, da dove possono godere della veduta sul villaggio. «Non bisogna puntare sulla strada, da dove Gandria non è nemmeno visibile».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
52 min
235 nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Sedici persone sono state ricoverate in ospedale, mentre sei sono state dimesse
FOTO
CANTONE
1 ora
Un ospite sgradito sbarca in Ticino
Il primo ritrovamento della vespa velutina è avvenuto l'8 ottobre a Ludiano, in Valle di Blenio.
CANTONE
5 ore
È bella, chatta con te e ti chiede soldi: lei non esiste
A caccia di truffatori romantici in rete. Lo ha fatto il ricercatore Luca Brunoni che racconta la sua esperienza.
LOCARNO
5 ore
«Vomito, bottiglie rotte e altri vandalismi»
I gestori di un bar locarnese denunciano il comportamento dei ragazzi che si riuniscono sotto i portici
LUGANO
13 ore
Meglio la calca, o una multa da 90 franchi?
Per evitare i bus pieni, alcuni studenti del Cpt di Trevano optano per l'auto. Ma anche qui i problemi non mancano
FOTO E VIDEO
QUARTINO
15 ore
Fiamme in una carrozzeria: un operaio ricoverato
Il rogo è divampato attorno alle 18.30 in via Mondette. Ingenti i danni alla struttura
CANTONE
16 ore
«Sindaci ticinesi, uscite dal buco»
Giovanni Cossi, presidente della Conferenza dei sindaci del Malcantone, lancia un appello: «Salviamo il Cantone».
CANTONE
17 ore
Gastroticino: «Grazie Governo»
Soddisfatti bar e ristoranti per le scelte del Consiglio di Stato: «Così possiamo lavorare»
CANTONE
17 ore
Covid: scatta l'obbligo della mascherina all'aperto
La protezione sarà da adottare laddove le distanze non possono essere mantenute, in particolar modo nei mercati.
CANTONE
20 ore
Fregati dalla solitudine e dal bisogno di affetto
Col Covid-19 aumentano i rischi di truffe amorose. Il ricercatore Luca Brunoni si è trasformato in esca.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile