Keystone
Lombardia inaccessibile anche dopo il 3 giugno?
CONFINE
26.05.20 - 10:230
Aggiornamento : 17:22

Lombardia e Piemonte potrebbero non riaprire il 3 giugno

Muro delle regioni del Sud contro una libertà di movimento senza controlli. L'anticipo aveva stupito anche Berna.

ROMA / BELLINZONA - L'annuncio era arrivato a sorpresa sia per i partner europei sia per la Svizzera: l'Italia riapre ai turisti il 3 giugno. Man mano che quella data si avvicina, però, su tale ipotesi iniziano ad affollarsi i dubbi, soprattutto per quanto riguarda le regioni che confinano con il Ticino.

Secondo informazioni del Corriere della Sera, la riapertura di Lombardia e Piemonte potrebbe infatti slittare di una o persino due settimane. La decisione potrebbe rendersi necessaria se dal monitoraggio dei contagi che sarà pubblicato venerdì emergessero eventuali «criticità». La misura potrebbe interessare anche l'Emilia-Romagna. 

A determinare l'ipotesi di un rinvio sarebbero state le resistenze dei presidenti di alcune regioni del Sud ad accogliere senza restrizioni visitatori provenienti dalle aree del Paese più colpite dal Covid-19. Sardegna, Sicilia, Puglia e Campania minacciano di vietare l'accesso sul proprio territorio, in particolare se non fossero introdotte forme di controllo come il certificato di negatività al Sars-CoV-2.

A lasciar intravedere una possibile marcia indietro su un'apertura generalizzata il 3 giugno è anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Su "Frontiere" su Rai1, il pentastellato ha infatti evocato stretti contatti con i partner Ue per un «D-Day europeo» del turismo il 15 giugno, la data sulla quale finora tutti i Paesi dell'Unione si stavano allineando, ad eccezione dell'Italia e della Spagna, che prevede di riaprire in luglio.

La decisione «unilaterale» di Roma aveva preso alla sprovvista anche il Consiglio federale, che si era riservato il diritto di decidere «autonomamente» come procedere. A sud delle Alpi, l'annuncio italiano aveva causato un certo subbuglio. Il presidente del Consiglio di Stato ticinese, Norman Gobbi, aveva definito «rischiosa» un'eventuale apertura alla Lombardia in questa fase. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE
2 ore
Anche il Ticino "forgia" armi contro il Covid
Dall'arco nebulizzante, alla lampada, passando per il distributore di disinfettante.
GORDOLA
8 ore
Un 34enne scompare sui Monti di Motti
Si chiama Aurèle Donis, di Ginevra, ed è stato visto per l'ultima volta attorno alle 10 di questa mattina
LUGANO
9 ore
Voleva fare una strage a scuola: ecco la sentenza
Il 21enne è stato condannato a 7 anni e mezzo sospesi, in modo da potersi curare in una struttura adeguata.
CANTONE
9 ore
Traffico congestionato sulle strade ticinesi
Il maltempo contribuisce a peggiorare la situazione, specie nel Luganese. Rallentamenti sia sull'A2 che sulle cantonali
CAMORINO
10 ore
Lite al centro asilanti, un arresto
Due ospiti del bunker di Camorino sono venuti alle mani. Scattano le manette
CANTONE
11 ore
Nuovi focolai in due feste private
«Dobbiamo mantenere alta la guardia». De Rosa e il governo introducono nuove disposizioni per contenere l'epidemia
CANTONE
13 ore
Perché il nome di quel ragazzo è sul sito del Cantone?
Strage sventata alla Commercio: il giudice Mauro Ermani chiedeva privacy per l'imputato. Ma poi...
CANTONE
14 ore
Un temporale, quasi 10 gradi in meno
È accaduto ieri a Lugano. Altrove raffreddamenti, ma non così marcati
LUGANO
15 ore
Crediti Covid, arrestato un "furbetto" nel Luganese
Oltre 600mila franchi usati, in realtà, per spese personali. In manette un 47enne italiano
CANTONE
16 ore
Covid: i casi ticinesi crescono anche oggi
Invariato, invece, il numero dei deceduti a causa del virus che resta fermo a quota 350
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile