Ti-press (Alessandro Crinari)
CANTONE / SVIZZERA
23.05.20 - 16:280

Coronavirus, le pagelle dopo la riapertura

L'ultimo barometro dell'umore rilevato da Comparis. Bene la popolazione e i datori di lavoro

Il lockdown ha messo a dura prova la coesione familiare. Con il senno di poi i giovani sono però grati ai propri familiari.

BERNA / BELLINZONA - I datori di lavoro e la popolazione svizzera sono promossi secondo l'ultimo "barometro dell'umore" stilato da Comparis e dall'istituto di ricerche di mercato Marketagent nell'ambito della crisi del coronavirus nel nostro Paese.

Lavoro: ticinesi soddisfatti - I dati rilevati a seguito del grande allentamento - la cosiddetta "fase due" - dello scorso 11 maggio vedono oltre la metà degli intervistati valutare la gestione dell’emergenza del coronavirus da parte del proprio datore di lavoro come "da buona a ottima". In media si tratta dell’8,4% in più rispetto alla fine di marzo. L'aumento più rilevante in questo senso è stato registrato proprio in Ticino (+14,8%), dove la percentuale complessiva che si situa in questa fascia ha raggiunto il 49,5%.

«In pochissimo tempo, i datori di lavoro sono riusciti a introdurre il lavoro ridotto per quasi due milioni di lavoratori e a rispondere dei propri dipendenti. Un atteggiamento, questo, che è stato molto apprezzato», commenta l’esperto di finanze di Comparis Frédéric Papp. «Adesso - ha aggiunto - sarà fondamentale che i datori di lavoro continuino a mostrare responsabilità e spirito d'iniziativa nonostante gli importanti sconvolgimenti».

Famiglia e popolazione - Il miglioramento più significativo registrato negli ultimi mesi riguarda però il comportamento della popolazione, passando dall'insufficienza a un 4 in pagella. La percentuale che dà alla popolazione svizzera voti tra 5 e 6 è pari al 33,3%, cioè l’8,4% in più rispetto all’inizio dell’emergenza. Al contrario, il sistema sanitario (a un livello molto elevato) ha subito la flessione maggiore, ovvero -0,2 punti. 

Per quanto concerne invece la vita in casa, «il lockdown ha messo alla prova la coesione familiare», ha sottolineato Liane Nagengast, ricercatrice di mercato presso Marketagent. Gli adolescenti in particolare, riconquistata una maggiore libertà, sono passati da una generale irrequietezza alla gratitudine per i propri familiari. Oltre quattro quinti dei giovani tra i 16 e i 19 anni danno oggi alla propria famiglia il massimo dei voti. «Nonostante lo scetticismo di molti, questi risultati - ha evidenziato Nagengast - dimostrano che le strutture familiari in Svizzera sono in gran parte intatte e in grado di superare anche crisi drastiche come questa».

Il sondaggio rappresentativo è stato condotto a tra il 15 e il 19 maggio 2020 dall’istituto di ricerche di mercato Marketagent su incarico di comparis.ch, e ha coinvolto 1’000 persone in tutte le regioni della Svizzera.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
Una notte di (relativa) quiete dopo la tempesta
«Abbiamo terminato gli interventi e nella notte non abbiamo ricevuto nessuna richiesta», spiega Alberto Ceronetti.
CANTONE
3 ore
Pronto, centro vaccini? Due ore senza risposta
I tempi di attesa per parlare con il numero verde cantonale possono essere molto lunghi. Colpa delle vacanze?
BELLINZONA
3 ore
Paglia, i reclamatori seriali e le sue memorie
L'ex municipale, che se ne andò in seguito alla questione dei sorpassi milionari, si racconta in un libro.
FOTO
MENDRISIOTTO
16 ore
«Limitare gli spostamenti nelle zone colpite»
Emergenza nel Mendrisiotto: costituito uno Stato Maggiore regionale di condotta. L'appello della polizia agli abitanti
MESOCCO (GR)
17 ore
L'A13 piena di rotoli di plastica
Si tratta del carico che un mezzo ha perso lungo la semiautostrada in territorio di Mesocco
ROVEREDO (GR)
21 ore
Il lupi fanno incetta di pecore, anche in Mesolcina
Diverse predazioni sono avvenute in varie zone dei Grigioni. Ordinato l'abbattimento di un esemplare
CANTONE
23 ore
Covid: 31 nuovi casi, oltre la metà dei ticinesi sono vaccinati
Stabili i ricoverati, che rimangono a quota 12. Le cure intense ospitano 4 di loro.
CANTONE
1 gior
C'è un pacco sospetto per te
I pirati informatici sono in agguato: e via mail si spacciano per la Posta
CANTONE
1 gior
Viaggi e svaghi all'osso... i ticinesi pagano le tasse
La pandemia colpisce duramente il gettito, ma nella cassa delle persone fisiche le entrate sono tornate a crescere
CANTONE
1 gior
«Gli alberghi sono aperti a qualsiasi tipo di ospite»
Pernottamenti solo per vaccinati? Per il presidente di HotellerieSuisse Ticino non è un'ipotesi da considerare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile